Articolo

Pizza di canapa sativa, la ricetta

La canapa sativa è una pianta apprezzata sin dai tempi antichi per i molti utilizzi, anche alimentari: da questa pianta si ottiene un'ottima farina di canapa indicata per prodotti da forno, tra cui la pizza.

Pizza di canapa sativa, la ricetta

La canapa sativa è legalmente ricoltivata anche in Italia per ottenere molti differenti prodotti dai tessuti naturali prodotti con le sue foglie ai prodotti alimentari come olio, i semi o altre lavorazioni come la farina di canapa.

La canapa sativa è una varietà di canapa che non contiene i THC - cioè al suo interno non vi sono quelle sostanze che hanno azione psicotropa tipiche della cannabis.

Nella storia d’Italia, l’uso della canapa e la sua coltivazione risale a una tradizione che si è interrotta con l’arrivo dell’era moderna ma attualmente le coltivazioni di canapa stanno ricominciando sia a uso tessile che a scopo alimentare.

 

Come si usa la canapa sativa

La versione della pizza che vede l’utilizzo della farina di semi di canapa stà sempre più avendo successo nel nostro Paese. Questo perché il suo gusto è intenso, i valori nutrizionali in vitamine e amminoacidi sono interessanti.

Ancora, la farina di canapa è più digeribile essendo senza glutine.

Rispetto alla classica farina di grano, questo macinato ha ben il 20% di kcal in meno risultando così più leggera e più apprezzata anche da chi guarda la linea.

Nella farina di canapa abbiamo ricchezza di vitamina E, C, B1, B3 e B6 oltre a molti sali minerali oltre che proteine. Nelle pizzerie e nei forni si possono trovare  pizze e altri prodotti preparati con un misto di varie farine di cereali, oltre che con sola farina di canapa.

Anche a casa possiamo preparare una squisita pizza di farina di canapa grazie a questa semplice ricetta.

 

Leggi anche Olio di canapa, proprietà e uso >>

 

La ricetta della pizza alla canapa

 

Ingredienti
> 500 g farina integrale;
> 100 g farina di canapa;
> 300 g di acqua calda;
> 50 g di olio di oliva extra vergine;
> 15 g sale integrale;
> 1 bustina di lievito.

Per la variante gluten free è di utilizzare 500 g di farina forte senza glutine e 70 g di farina di canapa.

Preparazione
Il primo passaggio è di sciogliere il lievito in un bicchiere di acqua tiepida e magari aggiungere un cucchiaino di zucchero per aiutare il processo.

Mettiamo le due farine in un impastatore elettrico oppure prendiamo una grande ciotola per l’impasto a mano. Aggiungiamo a filo l’acqua tiepida e l’olio di oliva, poi inseriamo anche il bicchiere di acqua e lievito che sarà sciolto.

Impastiamo sino a che il composto sarà liscio e mettiamo a riposare in una ciotola per un'ora sotto a un canovaccio inumidito. Trascorso questo tempo rimpastiamo la pizza e posiamo il composto in una ciotola, meglio se di vetro o ceramica e ricoperta da pellicola.

Il tutto andrà in frigo per un giorno e l’indomani l’impasto sarà pronto per essere steso con il mattarello nella preparazione di ottime pizze di farina di canapa.

L’unica avvertenza nell'uso di questa farina è il sapore intenso e simile alla nocciola oltre alla sua minor elasticità nelle ricette per prodotti da forno a comparazione con la farina di grano.

Per il resto possiamo dire che la farina di canapa non ha controindicazione a livello nutrizionale anzi è un ottimo ingrediente da integrare nella nostra dieta e farlo mangiando una squisita pizza è proprio una buona idea.

 

Leggi anche Pizza di quinoa, la ricetta >>

 

Foto: Aleksandar Tomic / 123rf.com

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio