Articolo

Liquore di melograno fatto in casa

Ecco un'alternativa al solito limoncello, delicata e dal colore e sapore invitanti: il liquore al melograno fatto in casa! Scopriamo la ricetta.

Liquore di melograno fatto in casa

Il melograno e la granatina alcolica

Si tratta di un bel liquore rosso limpido, il liquore al melograno ha un colore invitante e dalle numerose proprietà benefiche.

Ricco di antiossidanti, come del resto lo è il frutto da cui si ottiene, vitamine e sali minerali, il liquore al melograno è anche un ottimo digestivo da consumare dopo i pasti, in alternativa al noto limoncino o limoncello.

Ecco quanto ne serve per prepararlo.

Ingredienti per 2 bottiglie circa
> 2 melograni grossi e maturi;
> 500 grammi / un chilo di zucchero di canna integrale o bianco raffinato (oppure mezzo e mezzo);
> 1 l di acqua;
> 1 l di alcol a 95°
> scorza di 1/2  limone biologico.

Per ottenere un colore ancora più intenso, si può sostituire una parte di acqua per fare lo sciroppo con puro succo di melograno fresco. 

 

Preparazione della parte alcolica del liquore al melograno

Sgranare per bene il melograno, pulendo i singoli chicchi e scartando le parti chiare e amare e la buccia e lavandoli per bene. Mettere i chicchi per un paio di giorni ad asciugare al sole. Prendere un grande vaso di vetro a chiusura ermetica e mettervi i chicchi, coprire con tutto l’alcol, chiudere bene il vaso e lasciarlo per 7 giorni in dispensa, al buio. A questo punto, l’operazione più importante, è quella di agitare una volta al giorno il vaso. 

 

Preparazione della parte dolce del liquore al melograno

Trascorsa la settimana, si può preparare la parte dolce del liquore al melograno, mettendo lo zucchero a sciogliere in 1 litro di acqua a fuoco dolcissimo, in una grande pentola con doppio fondo. Mescolare di tanto in tanto, avendo ben cura che lo sciroppo rimanga chiaro, senza caramellare. Con lo zucchero ci si può regolare a seconda se si preferisce un gusto più dolce (quindi usarne un chilo) o che si senta di più la parte alcolica (quindi dai 500 grammi). Aggiungere la buccia del limone ben lavato, senza la parte bianca, che poi si andrà a togliere. Questa operazione dura all’incirca 10 minuti. Lasciare raffreddare completamente, quindi unire lo sciroppo ottenuto alla parte alcolica del vaso. 

 

Imbottigliare il liquore fatto in casa

Mescolare bene il tutto e filtrare con un imbuto foderato con una garza; se si desidera un liquore dal colore rosso chiaro cristallino, si può filtrare anche due volte. E' bene imbottigliare usando bottiglie di vetro perfettamente pulite e asciutte.

Il liquore si può consumare dopo circa 20 giorni, servendolo con ghiaccio e fettine di limone. Può essere un'idea originale per simpatici regali per amici e parenti, anche da regalare a Natale.

 

 
Leggi anche Liquore alla liquirizia: la ricetta >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio