L'agopuntura può essere utile per curare attacchi improvvisi di rabbia furiosa?

Salve, mi chiedevo se l'agopuntura può svolgere un'azione, come dire, "anestetizzante" nei riguardi degli attacchi improvvisi di rabbia. Grazie in anticipo. Saluti. Cinzia

Risposte di salute

Radojka Rodic
L'Agopuntura è molto efficacie per curare attacchi improvvisi di rabbia , ma anche nel' altri problemi emozionali e mentali , come ansia, depressione, tensione nervosa, attacchi di panico, insonnia e tutte le forme di stress psicofisico...A Lei consiglio di leggere mio articolo scritto che riguarda questa tematica . porgo i cari saluti

di Radojka Rodic

Loredana Tocalli
Gent.Lettrice sicuramente l'agopuntura può fare molto per tutte le problematiche legate al livello emozionale-psicologico, ma mi ritrovo poco nella definizione di "anestetizzare" un sentimento molto profondo come quello della rabbia ( sempre che queste definizione possa calzare!), perchè penso che sia meglio parlare di energia ( il qi di fegato secondo la medicina cinese) che non circola correttamente o che sia, in qualche modo, repressa a livello del fegato, organo che controlla il libero fluire dell'energia corporea, con conseguente risalita dello Yang di fegato verso l'alto, ossia la testa... Sicuramente, quindi è possibile pensare all'apporto positivo di sedute di agopuntura in una contesto dove però i principali problemi psicologici ed emozionali sono stati indagati ed affrontati ed è possibile pensare ad un lavoro di riequilibrio energetico corporeo. Non esiti a contattarmi per ulteriori necessità. Cordialità Dr.ssa Loredana Tocalli Medico Chirurgo Omeopata Agupuntore

di Loredana Tocalli

Cinzia zedda - equilibra studio
Perché sedare la voce che emerge così prepotentemente dal suo corpo? Questa voce le parla comunicandole che c'è qualcosa che non la fa stare bene e si sfogai con questi attacchi di rabbia feroce! La rabbia come l'ansia e altre situazioni analoghe sono ormai riconosciute anche dai più ostici come l'espressione non verbale con cui il nostro IO interiore si esprime attraverso la fisicità per indicare un disagio. Come l'esperienza mi insegna, è il lavoro su sé stessi affiancato e supportato da un percorso yogico/meditativo che può far luce sulla causa/cause che danno luogo a queste sue crisi rabbiose. Poi certo l'agopuntura (come altre terapie naturali) può essere senza dubbio d'aiuto. Ma se non cerca di fare chiarezza dentro sé stessa cara omonima, il risultato sarà solo quello di posticipare la lunghezza nel tempo degli attacchi o di spostare il disturbo su altre sintomatologie. La lascio dunque in riflessione su quanto sta accedendo all'interno della sua vita ascoltando di più il suo corpo e le sue esigenze.. Cordiali saluti Cinzia Zedda naturopata-scrittrice esperta in alimentazione naturale/igiene intestinale e tecniche energetiche

di Cinzia zedda - equilibra studio

Cinzia, come mai vorrebbe anestetizzare la rabbia? Sedarla? Fa paura questa forte rabbia che viene schiacciata sempre di più... E che poi il nostro corpo, molto intelligente, e che le parla ... Fa esplodere... Come se fosse una pentola a pressione che non viene sgasata. I colleghi hanno parlato di trovare le cause e non togliere il sintomo, anestetizzare un'emozione importante per la vita .... Trovare un modo per incanalare questa sua emozione ... Farla uscire ... Che cosa le piace? Quali attività le danno benessere? Spesso attraverso attività piacevoli, troviamo il modo per fare uscire il nostro mondo interno fatto anche di rabbia... Movimento, sport, hobby ci aiutano... Poi professionisti diversi che possano però arrivare a farle comprendere il perché è non a toglierle il sintomo... È già a un buon punto, ma provi a cambiare il punto di vista. Per qualsiasi domanda non esiti a contattarmi un cordiale saluto elena fossati

di "Lo Spazio" di Fossati Elena Maria

Ciao Cinzia, che succede quando anestetizzi un dolore e dopo un po finisce l'effetto del farmaco ? Pensa ad un mal di denti: usi l'antidolorifico e stai meglio, poi passa l'effetto e torni a "piangere" dal male fino a che un bravo dentista non trova la soluzione all'origine del tuo male. L'origine del tuo male, non è il male stesso, quello è il sintomo. Gli attacchi di rabbia improvvisa, sono il sintomo. La causa è ben altra. L'agopuntura ti permette di gestire meglio lo stress portando un maggiore equilibrio energetico del corpo. Magari ti aiuta a diminuire l'intensità degli attacchi, la durata e avere un maggiore bilanciamento emotivo......ma l'altra parte del lavoro da fare è comprendere il perché e porre rimedio. Riorganizzare la tua vita in funzione di te e delle tue esigenze in modo prioritario. La rabbia, ha quasi sempre alla base il vivere qualcosa come ingiusto. Qual'è l'ingiustizia che vivi poco prima di avere l'attacco di rabbia ? Fai pure l'agopuntura ma tieni presente che ci sono anche svariate tecniche definite di "psicologia energetica" che ti possono aiutare a lavorare in maniera completa e definitiva sulla rabbia. Puoi fare una ricerca su internet e guardare video di EFT, Equilibrio Emozionale, Logosintesi, Kinesiologia emozionale, PNL.......solo per citarne alcune

Giulio Pennella
Buongiorno, la rabbia non va anestetizzata, va compreso cosa scatena questi attacchi, alla luce del fatto che siamo noi che permettiamo alla rabbia di possederci e comprendendo che siamo noi che possiamo farla cessare, nessuno ha il potere di farci arrabbiare, siamo noi che lo permettiamo, per poter affrontare in modo costruttivo tali eventi necessiterei di ulteriori dettagli su questi attacchi e su cause scatenanti, quando si verificano questi attacchi? con chi? come li vive? resto a disposizione. Giulio Pennella master reiki usui tradizionale giapponese, facilitatore in meditazione, insegnante di respiro consapevole, insegnante di radionica e radiestesia naturale.

di Giulio Pennella