Consiglio sulla scelta dei fiori di Bach

Salve, ho letto l'articolo che tratta l'assunzione dei fiori di Bach... sto pensando di assumerli, ma sono indecisa su quali comprare.. sono una ragazza altruista, testarda e timida.. Sin da piccola insicura, orgogliosa e interessata più a non dispiacere gli altri che a fare contenta me stessa. Ultimamente mi sento sempre stanca e depressa, soffro di sindrome del colon irritabile e trascino gli studi da un bel po', (sia perché non ho più stimoli sia perché non riesco a concentrarmi più). So che la volontà è dentro di noi, ma avevo pensato che magari la naturopatia poteva aiutarmi... Grazie per l'ascolto e complimenti per il sito.

Risposte di salute

Buon pomeriggio, premetto che solo gli psicologi abilitati iscritti al relativo ordine professionale possono diagnosticare e intervenire su stati dell'umore e stati d'animo. Le riporto alcune informazioni in merito alla Sua richiesta. Stato d'animo bloccato, si intende una nostra caratteristica che non essendo utilizzata in modo appropriato e fluido crea un blocco. Stato d'animo trasformato, ci suggerisce il traguardo da raggiungere trasformando lo stato bloccato in attitudine positiva e creativa. Affermazione positiva, specifica un determinato fiore e stato d'animo da poter utilizzare nel processo di cambiamento. Si rivolga in erboristeria per hornbeam, idoneo per stanchezza mentale, scarso interesse per la quotidianità, traguardo ritrovare energia e gioia. Flavio Orlandi Naturopata e Consulente di Benessere

di FLAVIO ORLANDI

assocerei anche wild rose,walnut ed un catalizzatore come wild oat

di elefante bianco bioemporio

Cinzia zedda - equilibra studio
Cara, si rivolga a un bravo/a floriterapeuta. L'errore comune nell'utilizzo dei fiori di Bach sta proprio nell'elencare i lati che destano in noi insoddisfazione e che vorremo modificare. Premesso questo, è indispensabile prima e quasi sempre lavorare con dei fiori che rinforzino le debolezze e le insicurezze che sono alla base dei suoi "disagi"e sulle cause che si esprimono nella mancanza di volontà, solo dopo, in base a ciò che è emerso si lavora di conseguenza. Cordiali saluti Cinzia Zedda naturopata - iridologa-reflessologa , istruttrice mindfulness

di Cinzia zedda - equilibra studio