Come curare la schizofrenia con metodi naturali?

Buongiorno, vorrei sapere se ci sono metodi naturali per curare la schizofrenia. Mia sorella è stata in cura 18 anni da psichiatri che hanno curato (prima la depressione, poi sfociata in schizofrenia) questa malattia con psicofarmaci di ogni tipo variando, a seconda del periodo, le dosi. E' un anno e mezzo che mia sorella non assume più psicofarmaci, ma la malattia sembra essere aggravata poichè sragiona molto (sente voci, grida che non ci sono, ha allucinazioni, tutti le sono contro ecc.) siamo molto preoccupati, lei non vuole andare dagli psichiatri e noi non siamo neanche certi che le farebbe bene continuare la cura con gli psicofarmaci che le procurano tantissimi effetti collaterali e comunque sembra non risolvino nulla. Ci sono, secondo voi, delle cure alternative a questa malattia ormai cronica? Quali potrebbero essere? Se potete aiutarci, mi indicate i Vs. giorni di ricevimento, gli orari e l'onorario? Grazie

Risposte di salute

salve, premetto che non sono un medico però posso darle alcune indicazioni importanti a riguardo, prima di tutto le posso dire che la cosa principale e' riequilibrare il corpo dal punto di vista biochimico, ovvero la ragazza deve cambiare alimentazione e passare ad un regime alimentare che permetta al suo organismo un cosiddetto reset, togliere il latte, mangiare carne 3 volte al mese e non di piu' , pesce 2 volte la settimana, legumi (fagioli lenticcchie piselli ecc) o cereali le altre sera (prediligere quelli senza glutine riso nero, grano saraceno oppure con glutine poco tenace come il farro dicocco che e' straordinario), mangiare prima di pranzo e cena un enorme piatto di insalata a foglia verde con verdure di stagione (per un periodo di 2 mesi mangiare pane senza glutine se lo trovate oppure fatelo in casa con al massimo i grani antichi e pasta madre in maniera che il sistema immunitario venga stimolato il meno possibile e di conseguenza meno infiammazione), alla mattina con l'estrattore bere 700-800ml di estratto di mela carote sedano spinaci insalata cavolo limone dopo circa un ora mangiare mandorle nocciole e noci , a meta pomeriggio fare spuntino con frutta oppure un mega estratto di frutta oppure i lupini.... prima di dormire una tisana rilassante con camomilla biancospino e passiflora... non dimenticarsi un giorno a settimana di digiuno con solo acqua.... questa piu' o meno e' uno schema generale, un esempio dell'alimentazione che sua sorella dovrebbe avere; consiglio analisi del sangue con tutti i valori delle vitamine per evidenziarne carenze oppure analisi del capello, poi se fossi in voi per le voci che sente farei un esperimento proverei a somministrarle (sotto osservazione dal vostro medico) la niacina per un periodo di 20 giorni partendo da 500 mg al giorno per arrivare a 3000 mg, ci sono stati casi di scomparsa di voci (medicina ortomolecolare) ma mi raccomando da fare sotto osservazione del vostro medico....cmq se non ci dovessero essere risultati significativi direi che i farmaci diventano essenziali come del resto la psicoterapia e la cosa ancora piu' importante e' che la ragazza durante il giorno sia il piu' impegnata possibile (lavoretto) mi faccia sapere cmq le ripeto che non sono un medico Gabriele

Mi scusi sottolineo che i dolci vanno tolti completamente, la pasta se la vuole mangiare puo' se prende quelle con i grani antichi per esempio Girolomoni di grano graziella, frutta e verdura a volonta', dimenticavo il pomodoro mangiarlo solo crudo e lontano dai pasti principali (no al sugo)

Simona  Vizzinisi
Salve come cure naturali, consiglio l'uso di oli essenziali come il sandalo, arancio amaro, bergamotto , ylang ylang e lavanda .Le consiglio di farle assumere il Super Omega 3 Active ottimo per il dispurbo bipolare e la depressione. Consiglio inoltre dei trattamenti di Reiki, pranoterapia , Psicoterapia pranica etc tutti trattamenti che la aiutano nel rilassamento e nel contrastare le voci , allucinazioni etc. in quanto lavorano al livello fisico, energetico e nel caso della psicoterapia pranica al livello mentale.Rimango a disposizione

di Simona Vizzinisi