Articolo

Le posizioni yoga per due: tecnica e benefici

Le posizione yoga da fare in due, come una danza, eppure yoga: pratica intrecciata a due per farvi assaporare un gusto insolito della disciplina e, anche, per avere un contatto nuovo con il corpo, il vostro e quello del partner

Le posizioni yoga per due: tecnica e benefici

Sebbene con l’inverno alle porte le occasioni per salutari escursioni in campagna o nei parchi si vanno diradando, lo yoga è un’attività praticabile tanto al chiuso che all’aperto: non è dunque necessario riporre il tappetino in attesa della primavera, ma, anzi, possiamo ritagliarci l’opportunità di praticare anche all’interno delle nostre case con la persona che amiamo.

Esistono infatti molti asana che possono essere svolti in coppia proponendo spunti psicofisici completamente nuovi e tutti da scoprire. Avere un partner con il quale condividere (anche saltuariamente) questa disciplina schiude orizzonti nuovi anche a livello di intesa reciproca e, perché no, sessuale.

Vogliamo allora darvi qualche spunto per il weekend: che ci sia il sole o la pioggia, potete dedicarvi ad una stimolante pratica a due; un appuntamento tutto speciale da condividere anche nel vostro nido domestico, in intimità e complicità.

 

Sintonizzare i respiri e iniziare la pratica

Innanazitutto, prima di iniziare la pratica, si parta dai preliminari: scegliere un luogo tranquillo e silenzioso, predisporre, se la si desidera, della musica adeguata. Candele e incensi possono concorrere alla creazione della giusta atmosfera.

Se volete, potete eseguire qualche saluto al sole per preparare il corpo oppure qualche semplice esercizio di scioglimento.

Successivamente, entrerete nella sessione yoga vera e propria. Sedete sul tappetino, schiena contro schiena: questo è il primo modo per entrare in contatto con il partner profondamente, ascoltando il respiro, saggiandone il ritmo e la profondità. Ben presto, i due respiri tendono a modellarsi l’uno sull’altro fino a sincronizzarsi (più o meno). Per alcuni secondi, apprezzate la pienezza di questa sintonia, gustate l’armonia che ne scaturisce.

coppia yoga schiena

 

Successivamente, un partner allunga le gambe, alza le braccia e nell’espirazione esegue una delicata flessione in avanti. L’altro partner apre il torace e si abbandona sulla schiena del compagno in piacevole abbandono.

Mantenete per qualche respiro, poi invertite i ruoli.

yoga coppia flessione

 

Un insolito abbraccio nella posizione della pinza

Moltissimi asana sono adattabili alla pratica a due dunque i nostri vogliono essere semplicemente dei punti di partenza: nulla impedisce che siate voi stessi ad apportare delle piccole modifiche alle posizioni per poterle praticare in coppia rendendo la vostra pratica sempre nuova e stimolante.

Partiamo da un asana molto famoso, paschimottasana, la posizione della pinza. Per eseguirla in coppia, posizionatevi in piedi e portatevi con i glutei a contatto e le gambe allungate con la parte posteriore rivolta al partner. Espirando eseguite un profondo piegamento in avanti mentre le braccia si protendono prima in avanti e verso quelle del vostro lui/lei. Vi troverete nella posizione della pinza non con le mani verso il pavimento, ma avvolte le une alle altre in una sorta di abbraccio.

Questa versione della posizione, oltre ai benefici classici di paschimottasana, offre un maggiore coinvolgimento della schiena e delle spalle specie se il i due partner riescono ad afferrarsi non solo le mani o i polsi, ma anche le braccia oltre i gomiti.

yoga pinza coppia

 

Due guerrieri mano nella mano

Un’altra posizione molto iconografica che può essere eseguita in due è quella del guerriero, virabhadrasana, che, in questo caso, vi proponiamo nella versione numero 2.

I due partner sono in piedi con le gambe divaricate, un accanto all’altra, con un piede a contatto nella sua parte esterna. L’altro piede compie una rotazione di 90° aprendosi verso l’esterno e, successivemante, la gamba corrispondente inizia a piegarsi a livello del ginocchio finché la coscia non sarà parallela al pavimento. Le braccia sono sollevate all’altezza delle spalle e i due partner si afferrano il polso o il braccio favorendo la corretta postura da mantenere durante la posizione; l’altro arto è disteso e lo sguardo è verso la punta delle dita di quest'ultimo.

Posizione fiera e potente il cui mantenimento è facilitato dal sostegno psicofisico del partner. 

posizione guerriero coppia

 

Scopri le altre posizioni yoga in piedi

 

Tuffarsi l'uno verso l'altro

Non può mancare in ogni sequenza che si rispetti, seppur breve, almeno una posizione a terra. Vi proponiamo un asana da eseguirsi seduti, l’uno di fronte all’altro.

I due partner distendono e divaricano le gambe, piante dei piedi contro piante dei piedi. Una bella inspirazione porta in alto le braccia, l’espirazione permette una flessione del busto in avanti: le mani si afferrano e si mantiene la postura respirando profondamente, se possibili afferrando anche i polsi o le braccia.

Molto interessante può divenire l’esplorazione della posizione, un protendersi e avvicinarsi profondo e significativo che coinvolge totalmente la coppia.

yoga coppia terra

 

Leggi di più sullo yoga per la coppia

 

Per approfondire:
> Tutti i tipi di yoga

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio