Articolo

Gli asana per sciogliere le tensioni di collo e spalle

Qualche asana mirata tutta dedicata al benessere del nostro collo e delle nostre spalle: pochi minuti per scrollarci tutte le tensioni che ingabbiano queste parti del corpo!

Gli asana per sciogliere le tensioni di collo e spalle

Lunghe ore sui libri o al pc, posture scorrette, irrigidimenti prolungati: il collo e le spalle sono dei veri e propri catalizzatori di tensioni, talvolta anche molto dolorose.

Molto spesso lo stile di vita e il lavoro che si svolge sono componenti non facilmente modificabili, dunque non possiamo spazzarli via per sradicare il problema alla radice: se dobbiamo preparare un esame o il nostro capo ci chiede di visionare moltissimi testi, certo non sarebbe saggio rinunciare all’esame o licenziarci per non accumulare stress su collo e spalle!

Piuttosto, occorre imparare a mettere in conto questo genere di disturbi, magari adottando delle strategie che ci aiutino a sopportarne meglio il  peso, alleviando i sintomi o prevenendone l’insorgere.

Da questo punto di vista, lo yoga è una disciplina maestra, perché agisce tanto sull’irrigidimento locale che sullo stato emotivo teso che lo ha causato.

Scopriamo dunque qualche utile asana per sciogliere collo e spalle.

 

Asana per il collo

Cominciamo dunque con qualche esercizio che potete eseguire direttamente dalla vostra scrivania ogni volta che sentite il collo irrigidito.

Eseguite delle rotazioni del capo, lente e ampie. Quando la testa è indietro, inspirate, quando cade in avanti espirate prolungando le fasi respiratorie per tutta la durata del movimento.

Sebbene l’esercizio sia semplice nella tecnica, può risultare meno immediato nella sostanza: provate a mantenere costante l’attenzione sul respiro che sospinge il collo, come una leggera brezza che favorisce il movimento. Così facendo, si arricchirà di consapevolezza e faciliterà anche il rilassamento mentale.

Potete proseguire poi con un’altra tecnica yogica molto efficace detta Brahma Mudra.

Infine, concluderete con qualche semplice respiro profondo, assaporando la nuova scioltezza che avvertite e il piacere psico-fisico che ne deriva.

 

Dolore al collo: i sintomi, le cause e le terapie

rotazione collo

 

Asana per le spalle

Scendendo dal collo, sono moltissimi gli esercizi che coinvolgono le spalle. Nuovamente vogliamo proporvi qualcosa che possiate fare anche in ufficio prendendovi solo qualche minuto di pausa.

Il nostro suggerimento è di optare per gomukhasana (posizione del muso di vacca). Chiaramente, per i nostri scopi, ci si può limitare a curare la parte superiore dell’asana, quella che coinvolge le spalle ed il collo. Se la posizione delle braccia risulta particolarmente ostica, vi consigliamo di non insistere in un mantenimento forzato, ma di procedere, come sempre, nel totale ascolto del corpo e nel rispetto dei propri limiti: piano piano, giorno dopo giorno, le vostre spalle si scioglieranno sempre di più permettendovi di approfondire la posizione a vostro piacimento.

posizione mucca

Immagine | By Kennguru

 

Se avete modo di alzarvi dalla vostra seduta, ecco a voi due asana che potete praticare in piedi senza bisogno di eccessivi spazi o di porvi sul pavimento.

Partiamo con una variazione della posizione della montagna, tadasana: partendo dall’asana classico che, in questo contesto, manterremo allungando le braccia verso il soffitto, se possibile con le mani palmo contro palmo, eseguiremo una serie di respiri profondi e poi scioglieremo la posizione.

tadasana

 

In controcanto a tadasana, vi proponiamo uttanasana, il piegamento in avanti. Oltre la posizione base, vi invitiamo a concentrarvi non tanto sul raggiungere i piedi con le mani, quanto sull’abbandonare il collo e le spalle alla forza di gravità.

Ogni espirazione rappresenta un’occasione di totale allungamento per queste parti del corpo che si scrollano delle tensioni che le opprimono. Ogni resistenza cade e possono finalmente lasciarsi andare al rilassamento profondo.

uttanasana

 

Alla radice delle tensioni con la meditazione

Molto spesso la radice delle tensioni che si annidano nei muscoli è di origine mentale. Preoccupazioni, ansia prolungata o paure cambiano e “deformano” il nostro corpo causando rigidità e contrazioni.

Così, oltre agli asana, non possiamo mancare di consigliarvi anche di sperimentare la meditazione quale tecnica antistress: pochi minuti al giorno possono aiutarvi a migliorare l’approccio all’esistenza a tutto vantaggio non solo delle vostre spalle e del collo, ma dell’intero organismo, fisico e mentale.

 

Prova anche gli esercizi yoga per la cervicale



Per approfondire:

> Mal di schiena, sintomi e rimedi

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio