Articolo

Il burro di cocco fatto in casa

Burro di cocco fatto in casa: come si fa e come si utilizza in cucina e per la bellezza

Il burro di cocco fatto in casa

Il burro di cocco è un prodotto naturale adatto all'alimentazione e alla cura di pelle e capelli: si prepara in casa in cinque minuti con due ingredienti. Vediamo come si fa.

 

Burro di cocco: cos'è e come si usa

Il burro di cocco è un prodotto che si ottiene dalla polpa del cocco essiccata – la farina di cocco – e che si utilizza in cucina e in cosmesi.

Il burro di cocco è infatti un ingrediente vegetale e naturale che può essere utilizzato in cucina a crudo: potete gustarne un cucchiaino su una fetta di pane a colazione, anche con un velo di marmellata. Potete anche aggiungere il burro di cocco nelle ricette di dolci da cuocere in forno, per renderli più morbidi e saporiti.

Il burro di cocco si utilizza anche per la bellezza, perché è emolliente, protettivo e ha un profumo gradevole ed esotico. Si usa puro per impacchi per ammorbidire i capelli, in particolare le punte, oppure se ne applica un velo sulle labbra e sul viso al posto di burrocacao e crema o, ancora, si massaggia sulle mani per averle sempre morbide e profumate.

 

Burro di cocco fatto in casa: la ricetta

Vediamo la ricetta del burro di cocco; è meglio preparare poco prodotto per volta, per evitare che irrancidisca prima di averlo terminato.

Se però avete bisogno di una quantità maggiore – ad esempio per preparare un dolce o un impacco su capelli lunghi – potete raddoppiare o triplicare le dosi di farina.

Ingredienti
> 10 cucchiai di farina di cocco
> acqua

Preparazione: sistemate la farina di cocco in un pentolino e coprite con acqua; portate ad ebollizione e lasciate bollire per cinque minuti a fuoco medio basso. Filtrate poi molto bene aiutandovi con un colino ricoperto con una garza premendo con un cucchiaio per recuperare tutta la parte liquida; la farina di cocco può essere riciclata per uno scrub veloce viso e corpo.

Versate poi il filtrato in un barattolo di vetro ben pulito e lasciate raffreddare per un paio d'ore, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero. Raffreddandosi, si formerà in superficie un disco di burro di cocco che potrete prelevare e conservare per due settimane in frigorifero, dopo averlo sistemato in un piccolo barattolo.

 

Burro di cocco: pro e contro

I vantaggi di questo prodotto sono molteplici: innanzitutto il burro di cocco può essere preparato a casa in pochissimi minuti a casa, con due soli ingredienti e senza nessuna strumentazione particolare. Preparare il burro di cocco è inoltre economico e molto semplice e il prodotto che si ottiene è adatto praticamente a tutto il corpo.

Gli svantaggi riguardano invece la conservazione: dopo averlo preparato, il burro di cocco si può conservare per non più di due settimane, quindi è preferibile realizzarlo in quantità modeste da consumare in breve tempo.

 

Scopri come fare la farina di frutta secca

Per approfondire:

> Cocco, proprietà e benefici

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio