Articolo

I 10 migliori posti dove fare trekking nel mondo

Una top ten di luoghi nel mondo che gli amanti del trekking non possono assolutamente perdere. Per un'estate con scarponi, sole in viso e aria buonissima

I 10 migliori posti dove fare trekking nel mondo

Avete voglia di infilare gli scarponi ma siete a corto di idee per quanto riguarda le mete dove poter fare una buona escursione?

Vorreste un itinerario che nutra l'anima e sia commisurato al livello di esperienza?

Vediamo insieme 10 mete imperdibili sparse nel mondo per chi vuole fare trekking.

 

I trekking in Italia e all'estero 

Molte volte ci si autolimitano le vedute e si rischia di non optare per possibilità che potrebbero portare gioia e novità, anche per coloro che vanno in vacanza da anni scegliendo il mare d'estate perché non hanno mai contemplato altre opzioni ricadono in questa categoria.

La montagna offre molto anche d'estate e la scelta di fare trekking in Italia può ulteriormente allargarsi verso mete all'estero.

Certo, paese che vai, costumi che cambiano, ma le regole d'oro di coloro che fanno trekking sono rispetto per la natura e per coloro che camminano al nostro fianco.

Ci vuole anche tecnica e conoscenza e quindi alcuni accorgimenti pratici come non stendersi in campi senza pensare alle zecche, non andare senza calzini che tutelino le caviglie in caso di serpi o vipere, ma anche avere particolare attenzione nel caso si incontrino non tanto lupi o cinghiali, che sono ritenuti feroci ma in realtà non danno molto di più da temere dai veri animali pericolosi che sono cani incattiviti e selvaggi, che non hanno paura di niente e non conoscono regole di branco o di salvaguardia dei cuccioli.

Molte di queste cose non si sanno eppure sono informazioni utili per fare una vacanza all'insegna del trekking serena e piena di goia.

Scopriamo ora insieme 10 mete meravigliose per poter fare trekking nel mondo.


Fare trekking in Italia

Fare trekking in Piemonte: la grande traversata del Biellese

L'itinerario dell'area del biellese è ad anello e garantisce la percorrenza di sentieri e mulattiere di bellezza indicibile.

Prevede varie tappe e il dislivello si aggira tra i 300 mt e i 1500, ma ci sono più di 2000 km articolati in sentieri a qualsiasi livello di difficoltà,  dall'Alta via della fede che è un percorso abbastanza semplice fino alla Grande Traversata delle Alpi. Se vi capita di passare al centro informazioni e turismo di Vermoglio, chiedete dettagli sul Parco della Bessa.

posti per fare trekking zegna

Immagine | Di Simone Caldana

 

Fare trekking in Umbria: Valnerina e area del ternano

Se pensate che l'Umbria sia solo formaggi e salumi sbagliate di grosso: l'Umbria è ricca di possibilità di sentieri ed escursioni infiniti.

Il cuore verde dell'Italia, al confine con le Marche, vi assicura ad esempio un trekking imperdibile presso i laghetti di Pilato e sul Monte Vettore (2476 m).

Andando nel periodo che precede l'estate riuscirete a godere anche della bellezza della fioritura del Piangrande con l'immensa meraviglia dei fiori di lenticchie e di altre specie vegetali.

Potete poi scegliere di esplorare le montagne del Castelluccio di Norcia o salire in vetta al Monte Cucco.

Anche i prati e boschi sui monti di Santa Rita a Cascia hanno la loro estrema bellezza e aurea mistica. Straordinarie sono anche le vette della Valnerina (meritano una visita Arrone, ferentillo e il Parco Fluiviale del Nera).

Non potete farvi sfuggire gli itinerari intorno alle Cascate delle Marmore e il Lago di Piediluco in provincia della città degli innamorati, Terni. L'Umbria si configura anche come una regione ottima per fare del cicloturismo.

Ci sono moltissimi paesi abbandonati o antiche vie commerciali, sentieri dell'olio e monasteri. In molti decidono di affrontare il cammino di San Francesco e toccare vari luoghi di culto. 

posti per fare trekking marmore

 

Fare trekking in Cilento

Avrete sentito parlare di Salento, ma di... Cilento? In questa zona meravigliosa potrete fare escursioni a cavallo, a piedi, canoa e mountain-bike.

Si tratta di fatto di una zona tutta da esplorare, a partire dai monti Alburni e a finire con Monte Pollino, passando per la Grotta di San Michele e il Monte Olivella.

Ricca anche per quanto riguarda la cultura, vista la grande mole di giovani che sta tornando ai paesi nativi. Nascono associazioni e nuovi modi di stare insieme, come nel caso dell'Associazione Cilento Scetate! con sede a Laurino.

posti per fare trekking monte pollino

Immagine | Di Fernando Santopaolo

 

Fare trekking a Pantelleria: Monte Gelsifer e molto altro

Fare trekking senza rinunciare al mare è possibile eccome. Pantelleria è meta di molti, ma tra questi molti in realtà, se si scorge bene, ve ne sono alcuni che amano davvero l'isola, differente dalle altre, molto selvaggia, con accessi al mare a volte impervi, con antri nascosti e puri angoli di bellezza da scoprire.

Non stiamo parlando solo di immersioni, ma anche di escursioni trekking vere e proprie. Molte risorse in tema di trekking a Pantelleria sono offerte anche on line da un esperto su tutti, scrittore accattivante e mai confuso, un uomo che quando narra l'isola ha ironia, precisione e grande entusiasmo, Giuseppe D'Aietti che organizza anche trekking a Pantelleria.

Vi consigliamo il libro L'Isola di Pantelleria, scritto da Angelo D'Aietti, notaio, padre di Giuseppe. Un testo ricco di materiale fotografico, assolutamente da mettere nello zaino prima di partire.

La notizia di recenti e tragici incendi avvenuti nell'isola in questa primavera 2016 non deve sconfortare: molti sentieri sono rimasti integri, la vegetazione è folta e viva, il vento sempre sussurra con poesia e le escursioni che si possono fare sono sempre straordinarie.

Di una bellezza spaventosa sono i sentieri sul Monte Gelsifer che si è formato da una delle più recenti emissioni vulcaniche dell'isola, databile intorno a 9000 anni fa. 

Poi c'è questo mare immenso e splendido che lambisce l'isola e che vi bagna gli occhi da lontano, mentre camminate su una terra che straborda di tutta la sua energia vulcanica. 

posti per fare trekking pantelleria

Immagine | Di Goldmund100

 

Amanti del mare? Ecco le 10 spiagge più belle del mondo

 

 

Fare trekking in Sicilia: Madonie, Nebrodi, etc

Va bene, comprenderete che siamo feroci amanti del sud, ma la Sicilia ha visto accadere recenti incendi di natura poco chiara e comunque collegati ad atti dolosi e intimidatori. Per questo è importante nutrire il turismo e visitare luoghi che nonostante tutto restano splendidi.

Non perdete la zona di Castelbuono e la bellissima area del Parco delle Madonie (il link al sito di Mario Cicero e Laetitia Bourget, una famiglia che organizza escursioni che sono gratuite per i bimbi, con tanto di asini e possibilità di vivere da vicino le fasi di produzioni della manna).

Non tralasciate i Nebrodi e Torre Salsa, Pantalica, i crateri dell'Etna. Una tappa obbligata è il bosco di Ficuzza. 

Se volete approfondire, vi consigliamo un testo dedicato ai 50 sentieri più belli della Sicilia, scritto da Carmelo Sgandurra, Eduardo Di Trapani, Marilisa Vassallo.

posti per fare trekking parco madonie

Immagine | Di Andrea from Palermo, Italy

 

Fare trekking nel mondo

Fare trekking in Pakistan: K2 e Karakorum 

In questa terra magica e calda il trekking diventa davvero indimenticabile. Un sentiero di trekking tipico prevede la partenza da Askole, che si raggiunge in jeep da Skardu.

Si sale pian piano lungo la valle del fiume Braldu, sino al Concordia, un trionfo di guglie, pareti rocciose, ghiaccio. La mole che sovrasta e riempie gli occhi è quella grandiosa del K2 e tutt'intorno vi sono le cime del Karakorum. 

posti per fare trekking pakistan


Fare trekking in India: alle sorgenti del Gange 

Gli amanti del trekking internazionale non possono non dedicarsi all'esplorazione delle sorgenti del Gange. La regione più battuta è l'Uttarakhand, al cospetto delle maggiori cime dell'India, come il Nanda Devi, il Kedarnath, lo Shivling.

Rishikesh, sede di numerosi "ashram" e istituti religiosi, è la prima tappa del viaggio.

Si visita poi di solito Uttarkashi, piena di tradizioni, colori, odori. Una visita la merita Gangotri, dove sorge l'antico tempio della dea Ganga. Qui si possono scorgere montagne che vanno oltre i 7000 metri.   

posti per fare trekkin india

 

Fare trekking in Bolivia: Uyuni, il deserto bianco 

Il deserto come terapia. La scelta estrema di un trekking molto particolare. Uyuni è il più grande deserto salato del mondo e si tratta di una distesa bianca inserita tra vulcani, uno spettacolo naturale di bellezza incredibile.

Gli occhi si possono riempire della bellezza delle grandi montagne ghiacciate della Cordillera Real e delle impenetrabili foreste dell'Amazzonia.

Il silenzio unico di cui si fa esperienza tra le montagne del Nevado Condoriri e dell'Huayna Potosì, con vette di oltre 6.000 metri di altezza e le vallate della pre-cordigliera.

Panorami mozzafiato verso i canyon sottostanti e verso le montagne. Da non perdere il Parco Nazionale di Madidi, cuore amazzonico della Bolivia. 

posti per fare trekking uyuni

 

Farew trekking in Patagonia: Ghiacciai e Terra del Fuoco

Un mondo tutto da esplorare con infinite possibilità di trekking di livello e intensità diversi. Che siano i ghiacciai & Trekking Torres del Paine o la Terra del Fuoco Trekking, oppure il ghiacciaio Perito Moreno e Fitz Roy Trekking, il “W” del Torres del Paine o i ghiacci continentali, la Patagonia offre tante possibilità.

Si può esplorare a partire dalla Patagonia Australe (Ushuaia + Paine + El Calafate + El Chaltén) fino alla Patagonia settentrionale (Bariloche + San Martín de los Andes + Junín de los Andes). Se c'è allenamento fisico e molta voglia di camminare le avventure in questa parte di mondo sono assicurate. 

posti per fare trekkin patagonia

 

Fare trekking in Nepal: Manaslu

Il trekking a Manaslu è una meta ambita da molti, per quanto abbastanza impegnativo come percorso. Si tratta di 7/8 ore al giorno di camminata, con pendenze abbastanza importanti.

È una salita suggestiva che chi ama il trekking di impronta alpinistica apprezzerà senza dubbio. Grande è la varietà culturale di tutta la regione e l'area è “restricted”, cioè limitata ad un numero ben preciso di escursionisti per anno, accompagnati da un ufficiale di collegamento. Alcuni passi in caso di neve possono richiedere l'uso dei ramponi. 

posti per fare trekking manaslu trek

Immagine | By Lukas Kolisko - Flickr

 

Pronto soccorso del viaggiatore: rimedi naturali in montagna