Articolo

Detersivi fai da te, 4 prodotti ecologici ed efficaci

Alcuni ingredienti per preparare detersivi ecologici in casa? I fondamentali sono l’acido citrico, il percarbonato, il bicarbonato di sodio e, naturalmente, il sale.

detersivi-ecologici

Credit foto
©geografika -123rf

Quali sono gli ingredienti utili per creare a casa propria detersivi ecologici e fai da te?

Sicuramente non può mancare l’acido citrico, seguito dal percarbonato di sodio, il carbonato di sodio e sale. In misura minore anche il bicarbonato di sodio, può tornare utile. Vediamo come!
 

Acido citrico: ammorbidente, brillantante e anticalcare

Ammorbidente ecologico, brillantante ecologico, anticalcare ecologico: l’acido citrico è alla base di qualunque detersivo fai da te.

E la preparazione è uguale per tutti e tre i prodotti. 

Ricetta detersivo ecologico con acido citrico

  • Versare 150 gr di acido citrico in un flacone da 1 litro.
  • Aggiungere circa 1 litro di acqua demineralizzata.
  • Nel caso dell’ammorbidente, si possono aggiungere alcune gocce di profumatore a base di olio essenziale direttamente nella vaschetta.
     

E il gioco è fatto! Si può versare il composto ottenuto nella vaschetta dell’ammorbidente della lavatrice oppure nella vaschetta del brillantante della lavastoviglie.

Si possono versare alcune gocce di prodotto direttamente su un panno umido o su una spugna per strofinare le superfici da pulire.

In alternativa, si può dotare il flacone con la soluzione di anticalcare di uno spruzzino e spruzzare sulla superficie da pulire, poi strofinare con un panno umido o con una spugna e risciacquare (non utilizzare mai su marmo, pietre e legno).
 

Sbiancare il bucato e igienizzare con il percarbonato

Se volete sbiancare il bucato, il prodotto giusto è il percarbonato. Anche in questo caso, è possibile ottenere un prodotto ecologico fatto in casa in pochissimi passaggi.
 

Potete aggiungere due cucchiai da minestra di percarbonato nella vaschetta insieme al detersivo per bucato, oppure direttamente nel cestello della lavatrice.

Perché il percarbonato sviluppi ossigeno e quindi attivi il suo potere sbiancante, è necessario lavare almeno a 40 gradi. A meno che non si utilizzi un attivatore (il TAED) del percarbonato: allora è possibile lavare al di sotto di questa temparatura. 
 

Il percarbonato può essere usato anche per pre-trattare lo sporco. È sufficiente spargere una piccola quantità di percarbonato direttamente sulla macchia, inumidire con acqua tiepida e lasciare agire per 10 minuti. Poi si può procedere al normale lavaggio.
 

Si può altresì utilizzare mezzo cucchiaino in aggiunta alla polvere della lavastoviglie, per igienizzare sia le stoviglie che rendere pulito e brillante l’interno della macchina.
 

Carbonato e bicarbonato: sgrassanti

E dopo il percarbonato, vediamo come si utilizzano carbonato e bicarbonato all’interno di detersivi fai da te. Entrambi hanno un potere sgrassante, e quindi abrasivo, dovuto più alla loro natura di “polvere” che alle proprietà chimiche.
 

Un cucchiaio di bicarbonato mischiato al detersivo dei piatti, per esempio, può essere utilizzato per sgrassare il piano di lavoro della cucina e ogni tipo di superficie, quindi acciaio, marmo, porcellana ma anche pentole, stoviglie e taglieri. Può anche essere usato sulle superfici del bagno.
 

Entrambi possono poi essere utilizzati per togliere lo sporco dagli abiti: per farlo in ammollo, versare 2 cucchiai di soda e 2 cucchiai di sale grosso per ogni litro d’acqua calda (per i tessuti più delicati è consigliato fate un test di resistenza del colore in un angolo nascosto).
 

Se si lava direttamente in lavatrice -e se i capi sono molto sporchi- nella vaschetta aggiungete al detersivo 1 cucchiaio di soda e 1 cucchiaio di sale grosso e azionate il prelavaggio.

Se non avete l’opzione prelavaggio, fate un ciclo di risciacquo, mettendo direttamente nel cestello la stessa miscela. Dopo il risciacquo, procedete al normale lavaggio.
 

Sale da cucina:l'ingrediente indispensabile per realizzare detersivi fai da te

Nelle ricette sopra elencate, vi sarete accorti che un ingrediente che non può mancare è sicuramente il sale. Il sale è utile per la lavastoglie, quindi ricordatevi di riempire la vaschetta dosatrice. In lavatrice, basta che seguiate le istruzioni di cui vi abbiamo parlato finora.

È possibile, inoltre, contenere i detersivi prodotti in casa in comodi flaconi da un litro, comprensivi di spruzzino.

 

Bibliografia e fonti

Fabrizio Zago, chimico e fondatore del portale EcoBioControl.bio