Articolo

Kamasutra: il testo indiano sulla sessualità

Nel Kamasutra possiamo trovare non solo un compendio di posizioni del piacere ma un vero e proprio manuale su come attirare il partner, farlo felice ed essere felici insieme.

kamasutra-libro-sessualita

Credit foto
©belikova / 123rf.com

Il Kamasutra e il piacere nella vita

Nella raffinata cultura indiana non c’è spazio solo per la religione e la filosofia ma anche per l’arte, per ogni tipo di arte, compresa quella amatoria.

Attorno al 350 d.C. nacque una serie di testi conosciuti come Kama Shastra, di cui oggi si salva solo una piccola parte conosciuta come Kamasutra, ovvero “lezioni sull’Eros”.

Facciamo un passo indietro e analizziamo i quattro grandi scopi della vita secondo l’antica tradizione induista, attraverso i quali ogni essere umano deve transitare per vivere una vita soddisfacente sotto ogni punto di vista.

Il primo e più importante è seguire il proprio dharma, ovvero la legge che regola la propria vita in armonia con quella che regola il cosmo (ritam).

Si tratta quindi di compiere il proprio dovere verso la famiglia, verso la società e verso il mondo.

Segue artha, che significa prosperità, ovvero il produrre nel mondo almeno la stessa quantità di risorse che consumiano, in modo da lasciarlo in una condizione di equilibrio o di abbondanza.

L’ultimo obiettivo della vita è moksha o liberazione spirituale ma il terzo, quello che lo precede, è kama, il piacere e il godimento che non violano dharma e che non compromettono artha e moksha.

 

I contenuti del Kamasutra

Scopriamo così che in Oriente il godimento, persino quello sessuale, non ha accezioni negative, e anzi è materia di studio.

Nasce così il Kamasutra, testo nel quale gli autori non si sono limitati a enumerare una lista di posizioni di accoppiamento come fosse un mero manuale ma che tratta tutta la fase preparatoria, il corteggiamento, i benefici alla salute di una vita sessuale vissuta correttamente, le tipologie di corpo, la coppia aperta e quella fissa, essere moglie o cortigiana.

Naturalmente col passare dei secoli e col mutare dei costumi, non è un mistero che la parte del Kamasutra che più interessa all’uomo e alla donna di oggi sia quella che tratta le posizioni sessuali e le varie forme di sesso, vaginale, anale e orale.

 

Il Kamasutra oggi

Detto ciò, solo in pochi esplorano la possibile connessione delle posizioni del Kamasutra con quelle dello hatha yoga classico, o del tantra o quelle del piu’ moderno acro yoga.

Allo stesso tempo, sono pochissimi quelli che decidono di affrontare il testo originale, compilato in un linguaggio vetusto e difficilmente approcciabile.

Molto più facile, specie perché parliamo di posizioni fisiche, è affidarsi a un testo illustrato o ad un website a tema con tanto di fotografie, magari con la posizione del mese o quella della settimana.

Nel lungo elenco delle posizioni non mancano le più stravaganti e nessuna fantasia rappresenta un tabù.

Varie forme di sesso orale, simultaneo o meno, sono presenti, da quelle in cui sono coinvolte esclusivamente le labbra a quelle in cui si cerca piuttosto il fondo della gola.

Quando invece è lui a offrire sesso orale, ancora una volta si analizzano i vari tipi di piacere che la donna prova collegati alle differenti parti dei genitali.

Posizioni a due, tanto quanto posizioni a tre, sono trattate nello specifico dei dettagli, compresi il ritmo, la forza e le misure da impiegare.

Il tutto ha una finalità chiara: l’individuo o la coppia con una sana e soddisfacente vita sessuale, senza inibizioni o frustrazioni, ha una vita individuale e sociale migliore. Provare per credere.

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio