Articolo

Tisane contro la stanchezza di primavera

La stanchezza a primavera, e chi non ne viene colpito? Allergie, sonnolenza, mal di testa, fastidi intestinali o altri piccoli disturbi legati al cambio di stagione: ecco come alleviare tutto grazie a semplici tisane e... Un po' di costanza nel berle!

Tisane contro la stanchezza di primavera

Stanchi, spossati, si inizia col mal di testa e si arriva a fine giornata a fatica, a volte non si ha nemmeno la forza di fare una corsetta dietro casa o di alzare due pesi in palestra.

Raffreddori allergici, stress accumulato, malesseri e capogiri ci danno il colpo di grazia, proprio quando il sole bussa alla porta per svegliarci. Niente paura, è un male davvero comune la stanchezza di primavera!

Ecco come porre rimedio a tutto questo grazie a semplici ricette di tisane energizzanti pensate ad hoc per ridare forza e vigore all'organismo e alla mente in questo passaggio stagionale.

 

Tisana alla rodiola

Ingredienti per un paio di persone/ tazze:
> radice secca di rodiola

Preparazione: versare un cucchiaio raso di radice di rodiola in acqua bollente per circa 10 minuti; bere nel primo pomeriggio, evitando di assumerla dopo le 18

Tisana al ginseng

Ingredienti per un paio di persone/ tazze:
> un cucchiaio di radice di ginseng,
> un limone biologico

 

Preparazione: fare bollire dell’acqua e, una volta raggiunta l’ebollizione, spegnere il fuoco e aggiungere succo e scorza di limone e ginseng. Lasciare in infusione per circa 10 minuti e consumatela aggiungendo poco miele se preferite. Ideale nel primo pomeriggio o dopo pranzo.

 

5 erbe contro la stanchezza di Primavera

 

Tisana al rosmarino

Ingredienti:
> foglie e fiori di rosmarino, freschi o secchi

Procedimento: lasciare in infusione le foglie e i fiori una decina di minuti in acqua bollente, filtrare e servire. Consumare una volta al giorno per tonificare l'organismo.

 

Tisana all'ortica

Ingredienti:
> ortica,
> equiseto di base,
> un pizzico di menta e fieno greco
> qualche seme di cumino

Procedimento: fare bollire un litro di acqua e lasciare in infusione 25 grammi di preparato per circa 10 minuti prima di bere. A disposizione durante la giornata, si può assumere anche fredda. 

Attenzione: solo le tisane non bastano, è fondamentale curare l'alimentazione e dire no a carne rossa, a troppi latticini o farine e zuccheri raffinati.

Sì invece a frutta e verdura fresca e di stagione, insalatone colorate, centrifugati.  Prima di assumere le tisane, soprattutto quelle a base di rodiola e ginseng, è bene sentire il parere dell'erborista o specialista di fiducia. Altri rimedi naturali "adattogeni" li troviamo in rimedi ayurvedici come l'ashwagandha, le bacche di schisandra o il fungo reishi in tisana; inoltre anche eleuterococco, iperico, avena sativa possono rivelarsi efficaci.

Al mattino si può bere anche il tè mu cinese, che stimola la circolazione e il metabolismo, agisce contro la stanchezza e aiuta a combattere i problemi respiratori e digestivi.

 

I prodotti fitoterapici della primavera


Per approfondire:

> Stanchezza, sintomi e rimedi naturali

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio