Articolo

Proprietà e applicazioni dell'olio di neem

L'olio di neem è un rimedio naturale dalle molteplici proprietà: utile per la cura di pelle e capelli, si rivela ideale per trattare animali domestici e piante.

Le proprietà e l'utilizzo dell'olio di neem

Credit foto
©mirzamlk / 123rf.com

L'olio di neem è un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di Azadirachta indica, albero sacro originario dell'India e appartenente alla famiglia delle Meliaceae.

 

Si tratta di di un rimedio della tradizione ayurvedica il cui nome popolare, in India, fu attribuito anticamente in onore della dea Neemari.  Da millennni l'olio di Neem è impiegato per la sua attività purificnte e antiparassitaria e oggi il suo utilizzo è diffuso in tutto il mondo, grazie alle sue straordinarie proprietà e le sue molteplici applicazioni.

 

Come l'olio di neem, esistono altri prodotti per la cosmesi naturale: scopri quali sono

 

Proprietà e benefici dell'olio di neem

L'olio di neem ha proprietà emollienti, antimicrobiche e antinfiammatorie che rendono il suo utilizzo adatto soprattutto per la cura della pelle impura, per trattare acne, brufoli, irritazioni cutanee e micosi delle unghie.

 

L'uso di olio di neem per i capelli è altrettanto utile contro le irritazioni del cuoio capelluto, oltre che per il sebo in eccesso che rende i capelli grassi e per trattare i pidocchi.

 

Grazie alla presenza di un molecola insetticida chiamata azadiractina A, l'olio di neem vanta infatti anche una spiccata azione antiparassitaria sfruttata per difendersi da pidocchi e zanzare, proteggere le piante del giardino e dell'orto e per debellare zecche e pulci in cani e gatti.

 

Come usare l'olio di neem

Le proprietà dell'olio di neem possono essere sfruttate acquistando prodotti cosmetici ed erboristici a uso esterno che lo contengono, come saponi, creme per pelli acneiche o impure, lozioni per i capelli e repellenti contro le zanzare.

 

In alternativa, in erboristeria è possibile reperire olio di neem puro conoscendo quante gocce di olio neem sono necessarie in base alla necessità e all'utilizzo. Poiché questo olio presenza un odore pungente e poco gradevole, spesso lo si utilizza diluito in altri oli vegetali come quelli mandorle dolcidi jojobaaddizionato con oli essenziali che, oltre a profumare, lavorano in sinergia con il neem potenziandone l'azione.

 

Ad esempio, per trattare le pelli impure si può utilizzare un cucchiaio di olio di neem mescolato con cinque cucchiai di nocciola e cinque gocce di olio essenziale di Tea tree o di lavanda.

 

Per tenere lontane le zanzare, si può invece unire l'olio di neem a olio di girasole e aggiungere oli essenziali di citronella, geranio e limone.

 

Per quanto riguarda come usare l'olio di neem come antiparassitario: per proteggere le piante dai parassiti si prepara un decotto con un litro di acqua e un cucchiaio di chiodi di garofano;  si uniscono 5 millilitri di olio di neem a un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido e, un volta tiepida, si vaporizza la soluzione sulle foglie delle piante colpite da afidi o altri insetti.

 

Per allontanare le pulci da cani e gatti possono invece aggiungere 5 millilitri di olio di neem all'acqua del bagno o frizionare il pelo dell'animale con olio di neem in cui disperdere una goccia di olio essenziale di lavanda.

 

Descrizione della pianta

L'Azadirachta indica cresce nelle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Africa, America (Centro e Sud), Medio Oriente, Australia e Oceania. Si tratta di albero che può crescere fino a 25 metri e vivere fino a 300 anni. Il neem produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi in un nocciolo duro, da cui viene estratto l'olio di neem.

 

Leggi anche

L'olio di neem tra i rimedi natural per l'acne: scopri gli altri

 

Altri articoli sull'olio di neem:

>  L'olio di neem come antipulci naturale

>  Curare l'herpes labiale con l'olio di neem

>  Forfora? Prova l'olio di neem