Articolo

Ginseng, gli effetti sul corpo

La panacea di tutti i mali dicono in Oriente, ed in effetti il ginseng cinese o coreano è un rimedio per molti disturbi. Vediamo come agisce sul nostro organismo.

Ginseng, gli effetti sul corpo

Il Panax ginseng o semplicemente ginseng è un rimedio adattogeno che aiuta l’organismo ad affrontare situazioni stressanti che possono mettere a dura prova sia il fisico sia la mente e la sfera emotiva.

Vanta infatti proprietà tonificanti, energizzanti atte a consentire di affrontare performance impegnative: gare sportive, esami scolastici/universitari, periodi di lavoro molto stressanti. Scopriamo come usarlo e gli effetti che ha sull'organismo.

 

Proprietà del ginseng

La radice di Ginseng è da sempre riconosciuta un efficace corroborante e per molto tempo a questo rimedio sono state attribuite proprietà afrodisiache, per migliorare le prestazioni sessuali maschili.

I ginsenosidi sono i principi attivi che caratterizzano questa radice e la rendono particolarmente efficace. Agiscono infatti in modo tale da migliorare le risposte del nostro organismo alle sollecitazioni stressogene esterne.

È utile per chi è reduce da malattie debilitanti, in fase di convalescenza e si è sottoposto a cure farmacologiche pesanti: rafforza il sistema immunitario, riattiva il metabolismo, dona vitalità.

Queste proprietà lo connotano sin dai tempi più remoti tra i rimedi cosiddetti di lunga vita; la stessa forma antropomorfa di questa radice lo ha da sempre caratterizzato come aiuto per l’essere umano: indicato per gli anziani per combattere i disturbi che il tempo che passa porta con sé, è infatti un antiossidante di grande efficacia.

Oltre ad agire come energizzante, il ginseng vanta proprietà importanti legate alla salute dell’organismo: ipoglicemizzante, ha dato risultati sul trattamento del diabete di tipo 2, ipocolesterolemizzante, antiacido in caso di gastrite, regolatore dei ritmi sonno/veglia in caso di insonnia da stress.

 

Prova anche il ginseng coreano contro lo stress

 

Uso del Ginseng

  • Radice essiccata: 900 mg 3 volte al giorno
  • Estratto secco: 2 g al giorno

 

Gli effetti collaterali del Ginseng

Se si assume Ginseng ad alti dosaggi o per tempi troppo protratti possono manifestarsi effetti indesiderati come innalzamento della pressione con tachicardia, cefalea, disturbi gastrici, irritabilità, insonnia.

È bene quindi attenersi alle indicazioni riportate sulle confezioni di ginseng e non assumerne per più di tre mesi. È sconsigliato l’ uso di ginseng in caso di terapia antiaggregante e di terapia cortisonica.

 

Ginseng: un pieno di energia contro la spossatezza

 

Per approfondire:
>  Ginseng, quando e come utilizzarlo

>  Gli integratori naturali afrodisiaci

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio