Articolo

Succo di acerola: proprietà, usi e dove trovarlo

Il succo di acerola è una bevanda ma non solo: è utilizzato come integratore naturale di vitamina C e le sue proprietà sono molteplici. Andiamo a conoscere i benefici del succo di acerola, dove acquistarlo e come assumerlo

Succo di acerola: proprietà, usi e dove trovarlo

La particolarità del frutto dell'acerola è la percentuale molto alta di vitamina C: è la seconda tra tutti i frutti esistenti e conosciuti sino ad ora e per questo motivo è usata come integratore naturale di vitamina C.

Dal suo frutto viene preparato un succo ricco di acido ascorbico che poi solitamente viene concentrato e utilizzato come vitamina C naturale.

Un vantaggio della vitamina C contenuta nell'acerola è la sua biodisponibilità, tanto che può essere assorbita e utilizzata dal nostro corpo in modo completo e veloce senza nessuna perdita. Al contrario, altri frutti ricchi di vitamina C come gli agrumi, i kiwi o le fragole, sono facilmente assorbibili ma la biodisponibilità della vitamina C è inferiore rispetto all’acerola.

Il succo di acerola contiene inoltre la vitamina A e molte vitamine del gruppo B e sali minerale come ferro, calcio, fosforo, potassio e magnesio.

Inoltre l’acerola contiene nel suo fitocomplesso sostanze e principi attivi come i bioflavonoidi che comprendono molti antiossidanti.

 

Il succo di acerola per il sistema immunitario

Il succo di acerola diviene così un ottimo integratore che aiuta nei malanni stagionali come raffreddore, tosse e influenza.

Bere il succo di acerola come prevenzione per disturbi legati all'inverno permette di fortificare il sistema immunitario. La presenza di varie vitamine e in particolare la vitamina A, la vitamina C e quelle del gruppo B servono per stimolare l’organismo e diviene un ottimo rimedio nei casi di convalescenza e di astenia in generale.

 

L'Acerola e la vitamina C contro l'influenza

 

Succo di acerola per la pelle

La presenza di vitamina C e vitamina A nel succo di acerola permette di risanare e rendere la pelle bella e piena di salute.

Infatti la vitamina C promuove produzione di collagene che serve per mantenere la struttura e la tonicità del tessuto epiteliare con un effetto antiage molto efficace.

Inoltre, proprio per la sua capacità antiossidante, è di sua natura una sostanza altamente efficace contro l'invecchiamento cellulare perché combatte e riduce i radicali liberi.

A sua volta la vitamina A serve alla regolazione e rigenerazione del tessuto, previene e mantiene l’integrità strutturale e funzionale della pelle e delle mucose e infine riduce il sebo.

 

Come bere il succo di acerola

Solitamente sono molto efficaci i succhi freschi appena estratti, bevuti come rimedio nei malanni più cronici in quantità di 500 ml di succo al giorno, lontano dai pasti per non avere interazioni con altri alimenti e lasciare che tutto il fitocomplesso dell’acerola agisca in modo naturale nel corpo.

Il succo fresco non è ancora reperibile in Italia ma potremmo trovare estratti di acerola altrettanto buoni ed efficaci, venduti pronti o da preparare estemporaneamente in casa.

Questi prodotti da bere sono consigliati nelle situazioni più comuni o quando si vuole fare una prevenzione dei malesseri invernali e in questo caso sarà sufficiente una dose minore di 250 ml succo di acerola.

Vi sono anche altri prodotti a base di acerola miscelati ad altri frutti ricchi di vitamina C oppure bevande che contengono un estratto solubilizzato di acerola.

La percentuale di acerola è riportata sull’etichetta stessa del prodotto e solitamente vengono consigliate anche le quantità di assunzione del prodotto. Indicativamente sono 5 mg di acerola ogni kilogrammo di peso corporeo da prendere due volte al giorno lontano dai pasti.

 

Dove trovare il succo di acerola

Il succo di acerola fresco viene venduto nei paesi di origine della pianta e viene consumato comunemente come natural juice. Questo succo fresco viene spremuto direttamente sul momento e bevuto all’istante ottenendo così il 100% delle proprietà e dei benefici.

In Italia è possibile trovare il succo di acerola, ma non fresco; infatti viene estratto dal frutto e successivamente pastorizzato e imbottigliato nei paesi tropicali. Arriva poi per importazione sugli scaffali dei negozi specializzati di integratori naturali e fitonutrienti di tutto il mondo.

In Italia spesso troviamo l’acerola essiccata e polverizzata da poter solubilizzare in acqua; le proprietà rimangono essenzialmente inalterate anche se il succo fresco rimane più completo nel suo fitocomplesso rispetto ai prodotti estratti e trasformati.

Nei negozi di integratori naturali come le erboristerie o di agricoltura biologica si cominciano a trovare diversi prodotti a base di acerola sia come monodose di sola acerola che in complessi con altre erbe ad uso salutistico o per il benessere della persona.

Ricordiamo di leggere l’etichetta dei prodotti e valutare la presenza di vitamina C: infatti un estratto da acerola ne contiene al massimo il 17% e se quindi troverete una percentuale maggiore di vitamina C potrebbe essere di sintesi e non estratta da acerola ma aggiunta successivamente. La vitamina C naturalmente estraibile dai frutti è più biodisponibile e più indicata per le funzionalità del nostro corpo.

 

Acerola, pawpaw, pepino dulce tra i frutti sconosciuti

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio