Articolo

Grano saraceno: i 5 motivi per mangiarlo

Il grano saraceno ha l'aspetto di un cereale, ma non è un cereale: privo di glutine e ricco di sostanze nutritive i motivi per mangiarlo sono numerosi. Vediamo perchè introdurlo nella propria alimentazione.

Grano saraceno: i 5 motivi per mangiarlo

Grano saraceno: proprietà nutrizionali

 

Il grano saraceno è un piccolo pseudo cereale facile da reperire in commercio.

I valori nutrizionali del grano saraceno lo rendono un alimento molto prezioso per la salute del corpo e della mente, esso contiene infatti, in buone quantità:

> Vitamina C, antinfiammatoria;

> Vitamina E, utile per la salute di cellule e pelle;

> Vitamine del gruppo B, niacina, tiamina, riboflavina e vitamina B5, spesso carenti nelle diete vegane sbilanciate e necessarie per il metabolismo delle proteine;

 

Il grano saraceno contiene numerosi minerali:

> Ferro, per il benessere del cuore e, in particolare, per la salute delle donne;

> Magnesio, tanto benefico per il buon umore e per la salute delle ossa;

> Potassio, utile per il buon funzionamento del cuore e della circolazione, nonchè regolatore della pressione arteriosa, e per mantenere stabile il ph del sangue;

> Fosforo, per la salute di ossa e, come per il potassio, cibo per le cellule e carica energetica del corpo intero.

Infine esso contiene anche buone quantità:

> Folati, indispensabili per la sintesi cellulare e la salute dei globuli rossi;

> Proteine vegetali.

 

Leggi anche Grano saraceno nella dieta gluten free >>

 

Grano saraceno: i 5 motivi per mangiarlo

Il grano saraceno presenta buoni motivi per essere consumato regolarmente, anche in assenza di intolleranze alimentari e celiachia.

Esso permette di variare sapore e proprietà nutrizionali della propria alimentazione, senza particolari difficoltà di reperimento del prodotto e di preparazione.

Vediamo quindi i principali 5 buoni motivi per mangiarlo:

> Ha alti valori nutrizionali, fa bene per il corpo e per le emozioni, è privo di glutine: ha poche calorie, contiene vitamine del gruppo B, è una discreta fonte proteine e di aminoacidi, risulta quindi adatto a chi segue un regime alimentare per stabilizzare il peso ed eliminare i gonfiori, per i vegani, i vegetariani, per i celiaci e chi presenta intolleranze al glutine; esso inoltre presenta importanti minerali che sostengono il buon umore nei momenti di stress e nei casi di depressione;

> Ha un basso IG, pertanto aiuta a mantenere stabili i livelli di glucosio nel sangue, è quindi adatto e consigliato per chi soffre di diabete;

> E' ricco di fibre e quindi ha notevole potere saziante e le fibre permettono di mantenere in salute il sistema digestivo e contrastare la sitpsi;

> E' un ottimo alimento energizzante: per le sue qualità nutrizionali e per il contenuto congiunto di diversi minerali permette di sintetizzare l'Atp, il carburante energetico del corpo;

> Contiene polifenoli, utili per la salute delle cellule, il grano saraceno inoltre bilancia il colesterolo nel sangue, quindi aiuta la circolazione e la salute dei vasi sanguigni;

 

Grano saraceno: cos'è?

Il grano saraceno ha l'aspetto di un cereale e viene usato come tale, ma non è un cereale. Si distingue dalla maggior parte dei cereali per le proprietà nutrizionali di alto valore biologico e per la mancanza di glutine.

Il grano saraceno, insieme ai suoi derivati, è molto diffuso nella preparazione di piatti per celiaci e intolleranti al glutine.

Il grano saraceno ha le dimensioni del riso, e il chicco si presenta di forma piramidale, rivestito da fibre di colore bruno o violaceo. La cottura è simile a quella del riso, e si più utilizzare in alternativa ai cereali in chicco di qualsiasi genere.


Leggi anche Come cucinare il grano saraceno >>