Articolo

La ricetta della torta pasqualina vegana

Una preparazione vegana della classica torta pasqualina, un piatto unico ricco e invitante per il giorno di Pasqua.

 La ricetta della torta pasqualina vegana

Un buon menu vegano o vegetariano è quello che ci vuole per festeggiare con serenità la Pasqua.

All'interno del menu l'immancabile e deliziosa torta pasqualina, nella versione vegana ovviamente, perfetta anche per chi ha problemi di intolleranze alle uova o ai latticini.

Eccovi la ricetta base e a seguire qualche variazione sul tema. 

 

Ricetta base della torta pasqualina vegana

Ingredienti

Preparazione

Preparare l'impasto semplicemente versando in una ciotola la farina con acqua tiepida, un bel pizzico di sale e un paio di cucchiai di olio extravergine d'oliva.

Lavorare per circa 10 minuti il tutto, fino a che risulti ben omogeneo ed elastico, quindi formare una palla che coprirete con la pellicola trasparente e lascerete riposare per circa mezz'ora in frigorifero. Nel frattempo cuocete il tofu in acqua bollente per tre/quattro minuti e fare cuocere gli spinaci in una padella antiaderente con lo spicchio di aglio, sale e poca acqua se necessario.

Togliere quindi l'aglio e tritate grossolanamente il tofu con gli spinaci in una zuppiera, aggiungendo spezie (noce moscata e pepe) ed aromi preferiti (maggiorana, dragoncello, timo, erba cipollina), aggiustate di sale se necessario e terminate con i pinoli. Prendere la pasta e dividerla in due parti, di cui una un po' più grande.

Stenderle entrambe molto sottili con l'aiuto di un mattarello, sulla carta antiaderente leggermente unta d'olio, dandole la forma della vostra teglia; la più grande adagiatela sulla teglia e riempite con il ripieno di spinaci, quindi chiudete con l'altra, chiudendo e decorando il bordo. Ungere leggermente la superficie con l'olio e fare cuocere in forno per circa mezz'ora a 180°C.

 

Ricette per il menù di Pasqua naturale per bambini

 

Varianti sfiziose della torta pasqualina

La farina semi-integrale di tipo 2 si presta ad essere ideale perchè conferisce all'impasto più sapore e gusto, nutrendo l'organismo ed evitando il fardello delle farine raffinate.

Chi lo desiderasse può sostituirla con farina di farro, farina di kamut o farina di tipo 1, sperimentando anche nuovi mix. Se vi piacciono altre verdure, potrete sperimentare la torta pasqualina di carciofi, erbette, broccoli, cime di rapa o bietole.

Se amate i sapori decisi, potrete aggiungere una cipolla o cipollotto tagliato a fettine sottili alle verdure; se invece amate il contrasto con qualcosa di dolce potrete aggiungere una manciata di uvetta ammorbidita per 20 minuti in poca acqua tiepida.

Se amate un ripieno più morbido e compatto il consiglio è quello di aggiungervi un paio di cucchiai di gel di semi di lino e di panna vegetale di soia. Si può anche evitare di ricoprire la pasqualina, lasciandola aperta e cospargendola di pane grattugiato, pinoli e semi oleosi a piacere.

 

 

Prova anche la ricetta della pastiera vegan per Pasqua

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio