Articolo

Cucina ucraina: caratteristiche e alimenti principali

I tesori culinari della tradizione ucraina pian piano stanno conquistando le tavole di molte grandi città occidentali. Cominciamo a esplorare i sapori di questo territorio considerato da sempre il granaio d'Europa.

Cucina ucraina

Credit foto
©Ivanna Pavliuk / 123rf.com

Ucraina

Seppur si ancora oggi una delle nazioni più estese dell’Europa, un tempo l’Ucraina era ancora più grande e sonstuosa, durante l’epoca d’oro del Rus di Kiev, che inglobava parte della Russia, i Paesi baltici, la Bielorussia e la Polonia.  

 

Siamo nel Medioevo e questa epoca vide una fioritura economica e culturale le cui influenze si riconoscono ancora oggi in Europa orientale e in Russia. Le migrazioni recenti, infine, hanno sicuramente influenzato anche la cultura italiana. Soprattutto in fatto di arte culinaria: la cucina ucraina non solo ha caratteristiche distintive, ma addirittura riesce a salire, anno dopo anno, le classifiche delle cucine europee più gradite e richieste. Questo ha portato a una riscoperta della cucina ucraina e una sorta di interesse degli ucraini stessi nel raffinare le loro pietanze tradizionali. 

 

Conosciuta da secoli come “il granaio d’Europa”, l’Ucraina offre una cucina ricca di carboidrati, con uso di grassi animali, proteine e molte verdure tipiche delle campagne del fertile nordest europeo. 
 

La cucina ucraina: piatti tipici

La conformaizone degli habita naturali e del suolo ucraino permettono di avere ingredienti ideali per le zuppe. La più importante tra queste, vero e proprio piatto nazionale, è il borscht, a base di barbabietole, infiorescenze selvatiche, carni varie, patate ed altri tuberi, pomodori e funghi. Ne esistono numerose varianti, spesso con aggiunte di crema acida e di legumi

 

Uno dei piatti ucraini più esportati e graditi in tutto il mondo è il pollo alla Kiev, dove la carne bianca è impanata e fritta col burro. Oltre al grano, l’Ucraina produce e cucina molte patate, e la mattina per colazione difficilmente manca in tavola un pancake di patate, servito con carne affettata, cipolla tritate ed erbe. 

 

Uno dei segni dell’ospitalità ucraina è la costante offerta di salo, lardo di maiale da spalmare sul pane, per accompagnare un drink aperitivo, e ottima fonte di vitamina A e D, che aiutano e stimolano la digestione.

 

L’invasione mongola raggiunse l’Ucraina e portoò con sé la tipica cultura dei ravioli ripieni che troviamo in estremo oriente. In Ucraina si chiamano vereniki, e sono ripiedi di carne, verza o cavolo cappuccio, funghi e formaggio. Il golubsi è invece un interessante involtino di foglie di cavolo ripiene di carne macinana e cotte a fuoco lento nel pomodoro.

 

Altro piatto degno di menzione è il banush, che potremmo descrivere come una polenta affumicata, con tranci di pancetta, funghi e crema di latte acida. Non mancano i pani tipici del cristianesimo ortodosso (come il paska), i cetrioli sottaceto, e molti interessanti alcolici, non di rado aromatizzati al miele, alle erbe e al pepe nero.
 

Dove mangiare in Ucraina (in strada o al ristorante)

Non serve volgersi ad est e viaggiare fino in Ucraina per gustare la cucina tradizionale ucraina. Anche se in Italia non ne troviamo ancora alcuno, in città come Parigi, Londra e New York si cominciano a vedere locali che vendono i migliori piatti ucraini. C’è da scommettere che presto qualcosa apparirà anche da noi.
 

Da non perdere in Ucraina

C’è da rimarcare, ancora una volta, la qualità delle verdure e il continuo uso di erbette e fiori che donano un sapore speciale ai piatti. Gli insaccati da cuocere non sono male, così come le bevande, alcoliche e non come la birra locale, il vino di Crimea e l’ottimo kompot ai frutti di bosco.
 

Cosa evitare in Ucraina

Girando per i villaggi ucraini potete imbattervi nel kholodets, una minestra con carne (a volte pesce) troppo gelatinosa per essere apprezzata fino in fondo.
 

Consigli e curiosità

Sono molti i piatti piacevolmente curiosi in Ucraina. A parte la versione locale dell’insalata russa, con patate e crauti, suggeriamo un piatto delle feste tipico ucraino: prugne stufate con noci, affogate nel latte: piacevole, ricco, indimenticabile.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio