Articolo

Urea: proprietà e usi cosmetici per la pelle

L'Urea è una componente della nostra pelle. La troviamo in varie creme cosmetiche e pomate medicinali, perché a diverse concentrazioni può assolvere a funzioni diverse, idratante ed esfoliante

Urea: proprietà e usi cosmetici per la pelle

Cos’è l’urea? Trattasi di sostanza naturalmente presente nella nostra cute in condizioni sane. Chimicamente è definita un’ammide dell’acido carbammico ed è una polvere di cristalli idrosolubili.

Può essere prodotta sinteticamente ed utilizzata in cosmesi a diverse concentrazioni per assolvere alle sue diverse caratteristiche funzionali.

Vediamo più nello specifico le proprietà dell’urea.

 

Proprietà dell’urea

Le principali proprietà dell’Urea sono quella idratante e quella cheratolitica. Dipende dalla concentrazione di urea presente nei prodotti per la pelle, creme, shampoo o lozioni che ne caratterizzano l’uso.

  • Urea Idratante: possiede la proprietà di trattenere le molecole d’acqua nell’epidermide fino negli strati più profondi. Questo meccanismo consente di mantenere la pelle idratata e morbida; è infatti utile per pelli disidratate, secche, screpolate. Agisce come umettante e lenitivo.
  • Urea cherotonica: possiede proprietà esfolianti, in grado di rimuovere le cellule morte, anche quelle dello strato corneo maggiormente ispessito, ridonando così vitalità e morbidezza alla pelle.

 

Usi cosmetici dell’urea per la pelle

Possiamo trovare una componente di urea in creme, gel, sieri, shampoo, peeling scrub e pomate medicinali.

Leggendo gli INCI la troviamo in diverse concentrazioni, in funzione dell’uso a cui è destinato il prodotto.

  • In concentrazioni inferiori al 10% viene utilizzata per ristabilire il naturale fattore d’idratazione della nostra epidermide. Possiede infatti la proprietà di favorire il trattenimento dell’acqua da parte dello strato corneo e quindi di riattivare il collagene, un po’ come l’acido ialuronico trattato. La troviamo in creme idratanti, in shampoo e balsami rivitalizzanti cheratinici, in unguenti cicatrizzanti.
  • In concentrazioni superiori al 20% invece viene usato come cheratolitico, favorisce la dispersione degli strati cornei superficiali, il rinnovamento cutaneo, con un leggero peeling che lascia la pelle morbida e idratata. In questa modalità troviamo l’urea in alcuni gel scrub esfolianti, in creme per la pulizia della pelle.
  • In concentrazione superiore al 40% l’urea è spesso contenuta in prodotti specifici per calli, duroni, e anche in preparati farmaceutici per curare varie forme di dermatite. Una concentrazione così alta sfrutta a pieno le proprietà cherotoniche, rimuovendo strati cornei molto ispessiti, soprattutto sotto i piedi, i talloni. Utile anche per gli occhi di pernice, che provocano dolore perché penetrati in profondità. Con alte concentrazioni di urea vengono realizzate pomate curative per la dermatite atopica in cui si assiste ad una demineralizzazione ed esfoliazione della pelle con formazioni di chiazze rosse e ricoperte da crosticine. L’urea pulisce le zone da trattare, le idrata e attenua rossori e prurito.

 

3 creme naturali fai da te per i piedi

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio