News

Rete Zero Waste: le iniziative della rete contro lo spreco

Grazie alla Rete Zero Waste, possiamo imparare tanti piccoli trucchi per produrre meno rifiuti e vivere in modo più sostenibile.

rete-zero-waste

Credit foto
©Natalia Klenova / 123rf.com

Gli infiniti sprechi di ogni giorno

Per iniziare la giornata non può mancare un buon caffè: basta inserire la capsula in alluminio nella macchinetta, aspettare pochi secondi e il gioco è fatto. Una merendina confezionata completa la colazione, perché poi bisogna subito vestirsi (la camicia purtroppo si è bucata, bisognerà buttarla!) e dirigersi verso l’ufficio, facendo una piccola tappa al supermercato per comprare un’insalata pronta per pranzo.

 

Ma siamo proprio sicuri del fatto che una routine del genere sia l’unica possibile? Nell’arco di pochi minuti abbiamo prodotto un cumulo di rifiuti assolutamente evitabili: la capsula del caffè, l’incarto della merendina, la camicia, il packaging del pranzo. 

 

Moltiplichiamo lo stesso iter per cinque giorni su sette, e per i milioni di persone che ogni giorno si svegliano e si dirigono verso l’ufficio, e possiamo già farci un’idea del motivo per cui le nostre discariche siano ancora strapiene di rifiuti che è impossibile riciclare correttamente.  

 

Come nasce la Rete Zero Waste

È qui che vuole intervenire la Rete Zero Waste, un network tutto al femminile che regala utili consigli per alleggerire il proprio impatto ambientale. 

 

Tutto è nato spontaneamente da Instagram. Le conversazioni sugli stili di vita sostenibili sono poi spostate su Whatsapp, ma sono presto diventate fittissime e ricche di contenuti. A quel punto, le fondatrici hanno capito che sarebbe stato proprio un peccato non condividere pubblicamente quel patrimonio di conoscenze ed esperienze. 

 

Da qui nasce l’omonimo sito, che viene aggiornato quotidianamente o quasi con articoli e guide su svariati argomenti. I più interessati possono scegliere di seguire anche i profili social delle autrici, oppure di unirsi a uno dei gruppi locali che organizzano eventi e incontri sul territorio. 

 

I consigli della Rete Zero Waste

Ma nel concreto, cosa possiamo imparare dalla Rete Zero Waste? Se passiamo in rassegna i post più recenti, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta:

 

> a scegliere l'albero di Natale con un occhio di riguardo per il suo impatto ambientale, oppure costruirne uno rigorosamente con materiali di recupero;

 

> a viaggiare leggeri, evitando di riempirci la valigia di inutili gadget monouso, bottigliette di plastica e prenotazioni stampate (che possiamo consultare molto più comodamente sullo smartphone);

 

> a costruire il nostro kit zero sprechi senza spendere un solo euro, ma semplicemente riutilizzando ciò che abbiamo già in casa;

 

> e molto altro, perché uno stile di vita più sostenibile è davvero alla portata di tutti, basta volerlo