News

Dal 4 al 6 settembre si corre il campionato mondiale di plogging

Roberto Cavallo, divulgatore e ideatore del Keep Clean and Run (il plogging più lungo del mondo) lancia una nuova sfida: tempo, chilometri, dislivello e rifiuti raccolti porteranno alla prima classifica mondiale della nuova disciplina. Iscrizioni aperte fino al 30 agosto.

campionato-plogging-settembre-2020

Credit foto
©envi.info

Gli appassionati di plogging, la corsa che prevede la raccolta di rifiuti abbandonati, potranno finalmente partecipare al primo campionato del mondo della disciplina correndo e raccogliendo rifiuti tra il 4 e il 6 settembre in ogni parte del mondo.

Running, trail-running e walking sono le tre discipline previste e per iscriversi è sufficiente compilare il modulo su www.wedosport.net
 

Pulisci e corri

Roberto Cavallo, ecoatleta impegnato da anni nella lotta al littering e nella divulgazione delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, lancia questa nuova sfida sportivo-ambientale in concomitanza del suo "Keep Clean and Run", la lunga corsa contro l'abbandono dei rifiuti giunta quest'anno alla sesta edizione.

Infatti, durante le prime tre tappe del Keep Clean and Run - che quest'anno correrà da Cortina d'Ampezzo a Trieste passando per la Slovenia - chiunque potrà fare la sua parte, correndo o camminando nel proprio territorio e raccogliendo i rifiuti.

Alla fine dei tre giorni, i dati raccolti (km percorsi, tempi, dislivelli ma soprattutto kg di rifiuti) verranno elaborati da uno speciale algoritmo e verrà stilata una vera e propria classifica per ciascuna categoria.
 

Plogging solidale

"Sono ancora molte le persone da convincere a non gettare rifiuti a terra, lo stiamo vedendo in questi giorni in cui guanti e mascherine si sono aggiunti a mozziconi e altri oggetti buttati a terra. Il messaggio è un impegno concreto, fatto anche divertendosi, un gesto che vale molto più di tante parole" racconta Roberto Cavallo.

I vincitori verranno comunicati all'arrivo dell'eco-atleta a Trieste, il 10 settembre. Il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto alla Caritas Italiana che sosterrà, attraverso uno specifico bando, una start-up di giovani capaci di sviluppare progetti per l’ambiente e lo sviluppo sostenibile. Regolamento e iscrizioni sono presenti sul sito dedicato www.keepcleanandrun.com

Oltre a coinvolgere atleti di tutto il mondo, l'edizione 2020 del Keep Clean and Run abbinerà altri messaggi alla corsa: innanzitutto quello della pace, visto che il territorio attraversato è stato teatro del primo conflitto mondiale, la Grande Guerra.

In più per la prima volta Keep Clean and Run sarà internazionale, perché attraverserà la vicina Slovenia. Infine il messaggio della salvaguardia del Mediterraneo, perché il Mare Nostrum da salvare a partire dai gesti che compiamo nell’entroterra, visto che l'80% dei rifiuti che troviamo nelle acque vengono abbandonati proprio nell'entroterra.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio