Articolo

Alberi mangia smog: la classifica di Coldiretti

Coldiretti ha stilato una classifica degli alberi in grado di catturare meglio l'anidride carbonica.
Dall’Acero Riccio alla Betulla Verrucosa, dal Cerro al Ginkgo Biloba scopriamo quali sono le caratteristiche di queste piante preziose.

betulla

Credit foto
©ryzhkovoleksandr -123RF

Coldiretti ha presentato uno studio dedicato alle piante mangia smog, ovvero a quegli alberi considerati più efficaci nel combattere l’inquinamento dell'aria.

Ci sono alberi che, più di altri, contribuiscono a ripulire l’aria naturalmente, limitando la presenza di anidride carbonica e delle sostanze inquinanti. 

Secondo l’Agenzia europea dell’ambiente, questi agenti nocivi (come, ad esempio, le polveri Pm10) ogni anno causano in Italia 80mila morti premature.

Un dato importante ed allarmante al tempo stesso, che deve servire da monito per incrementare la diffusione del verde pubblico e di quello privato, anche a fronte dell’evidente cambiamento climatico. 

Ma quali sono questi alberi mangia smog? Ecco la classifica stilata da Coldiretti.
 

acero

Credit foto
©Iuliia Burlachenko -123RF

Acero Riccio

Il primo posto spetta all’Acero Riccio, un albero che può raggiungere i 20 metri di altezza. Ha un tronco slanciato e foglie grandi dalla punta tendenzialmente ricurva (che conferiscono il caratteristico appellativo riccio a questo tipo di acero).

Ognuno di questi arbusti in venti anni può assorbire fino a 3800 chili di CO2, mitigando così anche l’inquinamento.
 

betulla

Credit foto
©ryzhkovoleksandr -123RF

Betulla Verrucosa

Medaglia d’argento va alla Betulla Verrucosa, un albero dal nome singolare che è in grado di assorbire 3100 chili di CO2.

Considerata sacra presso i Celti e presso le antiche popolazioni germaniche, questa Betulla cresce anche su terreni particolarmente aspri e difficili.

 

cerro

Credit foto
©Ruslan Gilmanshin -123RF

Cerro

Così come la Betulla Verrucosa, anche il Cerro può assorbire 3100 chili di CO2.
Tuttavia, rispetto alla Betulla, quest’albero può raggiungere al massimo 35 metri di altezza.
 

ginkgo

Credit foto
©glen73 -123RF

Ginkgo Biloba

Parliamo di un albero antichissimo che assorbe fino a 2800 chili di CO2. Si pensi che le sue origini tradizionalmente risalgono a 250 milioni di anni fa.

Un’altra caratteristica che rende il Ginkgo Biloba un albero cattura smog è anche la sua capacità di fungere da barriera naturale contro gas, polveri e afa.
 

tiglio

Credit foto
©fotolesnik -123RF

Tiglio Nostrano

Nella classifica stilata da Coldiretti, segue il Tiglio Nostrano (il cui nome scientifico è Tilia platyphyllos). Un albero che può arrivare a 40 metri di altezza e che ha la capacità di assorbire fino a 2,8 tonnellate di CO2.


Tra le piante mangia smog si possono citare anche il Bagolaro, il Tiglio Selvatico, l’Olmo Comune, il Frassino Comune e l’Ontano Nero.