Articolo

5 idee per un'esperienza in ecovillaggio

Ormai ce ne sono tantissimi e di vario tipo: l'ecovillaggio vi accoglie anche per brevi soggiorni o per una vacanza estiva, lo sapevate? Ecco dove si può prenotare un'esperienza di vita alternativa

5 idee per un'esperienza in ecovillaggio

Agosto si avvicina e ancora non avete deciso cosa fare per le vacanze? Partire o non partire, e se sì, dove andare?

Con famiglia, da soli o con gli amici, valutate una proposta del tutto nuova, forse siete ancora in tempo per fare un'esperienza di vita alternativa in un ecovillaggio: tante realtà in tutta la penisola propongono pacchetti più o meno lunghi di permanenza e attività diversificate, come un paio di giorni di Festival, oppure un periodo di collaborazione volontaria in progetti di vario tipo - dal restauro di edifici, permacultura, orti sinergici, bioedilizia - oppure corsi di meditazione, di conoscenza delle erbe spontanee, di lavori manuali e artistici e tanto altro ancora.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

 

Una estate in ecovillaggio

Di ecovillaggi in Italia ce ne sono un po', sparsi per tutta la penisola, da nord a sud. Si tratta di realtà di vario tipo, da quelle più orientate verso l'aspetto spirituale - fondamentalmente di ispirazione indiana e neo-hippy - a quelle che promuovono la bioedilizia e la sostenibilità ambientale e agricola come punto principale - che vi possono insegnare a costruire case di paglia o a progettare un orto sinergico - per poi finire anche in quelle che propongono una vita naturista a 360 gradi.

Gli ecovillaggi sono più che altro concentrati in zone collinari e appenniniche, appena sopra il mare o, tantissime, tra il verde della Toscana. Non tutti gli ecovillaggi però sono così aperti da offrire la possibiltà di fare un'esperienza di vita al loro interno.

Ecco qui 5 idee (in realtà ce ne sarebbero molte di più!) di esperienze in ecovillaggio, in posti che invece accettano esterni, e sono pronti ad accogliervi e lasciarvi sperimentare come si vive in una "realtà altra".

 

Vacanze eco: 5 cose da fare prima della partenza

 

Ecovillaggio in Abruzzo

Eva - Pescomaggiore, ecovillaggio autocostruito in provincia dell'Aquila, sul sito si legge "E’ nostro desiderio accogliere coloro che vorranno trascorre un po’ di tempo a Pescomaggiore per condividere il nostro percorso di rinascita dell’abitare oppure per sperimentare uno stile di vita in armonia con il territorio e la natura." Il 23 e 24 agosto, per esempio, ci sarà un Eco Festival, con una molteplicità di iniziative in programma per due giorni consecutivi.

 

Ecovillaggio in Toscana

Toscana, Firenze. All'ecovillaggio di San Cresci si propone uno stile di vita in cohousing o privatamente in coloniche di pietra, in case di legno oppure di paglia, attraverso seminari residenziali di vari giorni, incentrati diverse tematiche.

Lo scopo primario del Centro San Cresci è quello di dare esempi pratici per recuperare altri borghi rurali abbandonati sia in Italia che in Europa, portando a conoscenza del più vasto numero di persone possibili i valori di una vita sana, naturale e condivisa da relazioni profonde, fondate su fiosofie come quelle del riuso.

 

Ecovillaggio in Emilia Romagna

Località La Bombanella. A Marano sul Panaro (MO) c'è l'ecovillaggio Tempo di Vivere. Qui, ad agosto e settembre, si possono scegliere vacanze green, all'insegna della sostenibilità, per tutta la famiglia. Qui si troveranno giochi di consapevolezza, bagni di Gong, campane tibetane, massaggi, meditazioni guidate, mandala in lana e cotone, riflessologia, percosi erboristici e fitoterapici, ma anche semplici passeggiate nei boschi.

 

Ecovillaggio in Liguria

Ventimiglia, Torri Superiore. In questo ecovillaggio è possibilie effettuare un soggiorno rilassante in mezzo alla natura, a due passi dal mare, in un ambiente familiare ed internazionale. Vi è la possibilità di effettuare soggiorni anche con colazione e cena a libero buffet incluse, tutto con alimenti biologici e locali.

 

Ecovillaggio in Piemonte

Piemonte, l'ecovillaggio Villaggio Verde in località San Germano, a Cavallirio (NO) offre a chi lo desidera la possibilità di pernottare per motivi lavorativi o turistici, o anche perchi desidera condividere un periodo di ritiro, pratica omeditazione, per individui singoli o gruppi organizzati.

Tra le altre numerosissime realtà, si ricordano anche: Ecovillaggio La Nuova Terra di Codroipo, che propone visite e corsi di breve durata; Ecovillaggio Habitat a Gambassi Terme (Fi), dove si ospita solamente in tenda o in agriturismo, ma, oltre alla semplice vacanza, si possono scegliere svariate attività, come workshop, open-day, cambi di lavoro (sempre e solo volontario e per periodi non superiori o inferiori a una settimana); anche nella Bagol’Area in provincia di Catania è benvenuta la cooperazione ed è prevista l’ospitalità, in una caratteristica casa rurale in pietra lavica, ristrutturata con grande attenzione al rispetto dell’ambiente e al comfort e salubrità degli interni a pochi minuti dal mare, dal vulcano, e dalle principali attrazioni turistiche.

Leggi anche:

Gli eco camping, campeggio a impatto zero

> Isola di CapraUnica, un concetto e un luogo di pace

> Come costruire con le balle di paglia

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio