Articolo

Gli eco camping, campeggio a impatto zero

Gli eco camping promuovono e incentivano un turismo a impatto zero, dalle casette sugli alberi a eleganti yurte veneziane, ecco come riconoscere il campeggio green e partire per una vacanza sostenibile, all'insegna del rispetto dell'ambiente e della natura

Gli eco camping, campeggio a impatto zero

Scegliere una vacanza ecosostenibile, un viaggio che sia all'insegna del rispetto della natura e dell'ambiente, oggi è sempre più possibile.

Sono infatti in crescente aumento non solo gli alberghi a impatto zero, ma anche gli agriturismi, le strutture residenziali ricettive e i campeggi.

 

Cosa significa eco camping

Scelti dal turista responsabile per la loro filosofia di gestione, etica e messaggio di vacanza, gli eco camping si fondano su regole di base, che li distinguono dai campeggi tradizionali, eccone alcune:

> gli eco campeggi vengono di norma realizzati con materiali sostenibili e locali, come legno, pietre, a volte anche fango o paglia, e non impattano nell'ambiente naturale in modo invasivo, ma lo rispettano;

> sfruttano energie rinnovabili, sia per l'elettricità, che per la produzione di acqua calda o per il riscaldamento, per esempio;

> promuovono e incentivano il rispetto della flora e della fauna circostanti, organizzando visite guidate, tour alla scoperta delle erbe locali, osservazioni di animali, workshop spirituali, sulla salute o l'agricoltura sostenibile, piantumazioni di nuovi alberi;

> incentivano la raccolta differenziata dei rifiuti e il non spreco;

> hanno a disposizione ampi barili per la raccolta dell'acqua piovana;

> spesso hanno un orto biologico di cui anche i turisti possono usufruire e prendersi cura;

> incentivano un tipo di mobilità sostenibile, noleggiando biciclette o promuovono l'uso dei mezzi locali;

Infine questi campeggi sono spesso esteticamente molto belli, originali e particolari e si trovano in aree naturalistiche stupende.

A livello di certificazioni, sono riconoscibili per il loro marchio ecologico Ecolabel, segnalati da WWF o da Legambiente, oppure riportati sul sito Ecocamping.net. Inoltre Ispra ha pubblicato un catalogo di strutture ricettive Ecolabel e che aggiorna periodicamente.

 

Quali sono i principi del turismo sostenibile

 

Eco camping originali

Vediamo a seguire di scovarne qualcuno qua e là, tra i più particolari e originali, zaino in spalla, piedi in marcia e pronti via!

  • Nel bel mezzo del Montefeltro, tra Marche, Toscana e l'Appennino Romagnolo, il Camping Marecchia, campeggio che custodisce anche opere di artisti internazionali, tra cui le installazioni create da Tonino Guerra
  • Il Tree-village a Claut, Pordenone, con delle originalissime casette sugli alberi, accessibile senza auto, offre cibo biologico, bioarchitettura, lampadine a basso consumo e raccolta differenziata.
  • Ecocampeggio naturista di Sasso Corbo, con acqua calda a energia solare, adatto per chi vuole vivere la Toscana in modo libero e più che naturale
  • Anche all'Isola d'Elba, il camping Tallinucci ha servizi igienici dotati di impianto solare termico, che garantiscono sempre acqua calda, inoltre la famiglia coinvolge i turisti nelle attività agricole di cui si occupa, tra vitigni autoctoni e raccolta delle olive.
  • Attentissimo all'ambiente è anche l'eco camping Jesolo International, che offre attivita formative su tematiche ecologiche, ha un impatto di emissioni di CO2 pari a zero, e ha persino eliminato tutti i depliant e i cataloghi cartacei.
  • Il villaggio ecologico di Granara nel parmense dà invece la possibilità di campeggiare vicino alle case e approfittare o dei servizi del Granaio o delle docce solari e dei compost-toilet.
  • L'eco camping Brione sul Lago di Garda, con raccoglitori per la raccolta differenziata e via libera agli animali nelle piazzole.
  • In Sardegna si segnala l'ecologico campeggio Porto Sosàlinos, dove si possono trovare bio-strutture in legno e pietra, pannelli solari e si riutilizzano le acque di scarico depurate.
  • Menzione particolare per le tende di lusso, le yurte veneziane del "glamping" i Canonici di San Marco, dove filsofia green si sposa con eleganza, cura dei particolari e raffinatezza degli alloggi, ideale per una fuga romantica
  • Fuori dall'Italia merita di essere segnalato, per esempio, il PODhouses camping a Flims, in Svizzera, con splendie casette di legno in mezzo alle montagne, nel cui territorio si trovano quattro laghi, come il lago Cauma, noto per il suo splendido colore blu.

Curiosità: ultimo ritrovato delle strutture di campeggio ecologico, le eco-tende ad alveare B-and-Bee, progettate in Belgio.

 

Ecovillaggi: 5 esperienze da non perdere

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio