Articolo

Cosmetici naturali dagli scarti alimentari

I cosmetici naturali ottenuti dagli scarti alimentari: un modo ecologico per "reciclare" i rifiuti. Vediamo le ricerche in corso e le ricette di cosmetici fai da te con gli scarti alimentari

Cosmetici naturali dagli scarti alimentari

Che un'alimentazione sana faccia bene alla bellezza, non è una novità: è infatti risaputo che frutta e verdura, ricche di sostanze antiossidanti, contrastano l'azione dei radicali liberi, le molecole responsabili dell'invecchiamento.

Anche applicati sulla pelle, alcuni alimenti possono nutrire, idratare, ammorbidire pelle, capelli e unghie.

La ricerca cosmetica però ha accolto una nuova sfida e sta studiando come formulare cosmetici naturali utilizzando gli scarti alimentari, nell'ottica di un utilizzo più efficiente delle risorse.

 

La cosmesi naturale con gli scarti alimentari

Secondo i dati dell’Università di Milano, in Italia si producono circa 12 milioni di tonnellate di scarti dall'industria agroalimentare: una miniera di sostanze con elevato valore nutrizionale e salutistico ma che vengono smaltite come rifiuti.

Nell'ottica di un miglior utilizzo delle risorse, oggi il mondo della cosmesi naturale sta valutando un nuovo impiego di tali sostanze: le molecole contenute nelle bucce di frutta e verdura come uva, mele, pomodori e olive possono infatti essere impiegate per ricavare ingredienti funzionali economici e a basso impatto ambientale da aggiungere a shampoo, docciaschiuma, creme per il viso e per il corpo.

Ad esempio EticHub, spin-off dell’Università di Pavia, ha messo a punto un processo per poter estrarre degli scarti agroalimentari principi attivi per la produzione di cosmetici; al momento, sono stati avviati gli iter per ottenere i brevetti della loro nuova linea cosmetica.

Allo stesso modo, il progetto ACADERMIC, finalista del Premio Nazionale per l'Innovazione dell'Università di Sassari, prevede la preparazione acque essenziali ottenute dagli scarti dell'industria agroalimentare attraverso tecniche di estrazione a basso impatto ambientale: lo scopo è quello poi di impiegare le acque essenziali per realizzare formulazioni cosmetiche sostenibili da proporre ai consumatori attraverso le Farmacie.

 

Gli scarti alimentari sono utili anche per fare il compost, ovvero il concime naturale

 

Cosmetici fai da te con gli scarti degli alimenti

Anche in casa possiamo riciclare gli scarti per realizzare i nostri cosmetici fai da te. La frutta matura, ad esempio, può essere utilizzata per preparare maschere di bellezza in pochi minuti.

Se ci sono avanzate un paio di fragole troppo mature, possiamo realizzare un dentifricio sbiancante: basterà schiacciarle con una forchetta e massaggiare la purea di fragole sui denti con lo spazzolino.

Sono diversi gli alimenti che possiamo salvare dalla spazzatura e riciclare nelle nostre preparazioni cosmetiche: vediamo 3 ricette per bellezza con ingredienti che vengono considerati scarti.

 

Peduncoli di ciliegie per la pelle screpolata

Presto sarà stagione di ciliegie: i peduncoli di questi buonissimi frutti normalmente vengono buttati via ma sono ricchi di polifenoli, flavonoidi e vitamine molto utili per la pelle.

Sono utili se si ha la pelle irritata, screpolata, ma anche in caso di capillari visibili sul viso o sulle gambe.

Ingredienti
> una tazza d'acqua
> 6 g di peduncoli di ciliegie

 

Preparazione
Portate a bollore l'acqua a cui avete aggiunto i peduncoli secchi di ciliegie. Spegnete il fuoco e lasciate in infusione circa quindici minuti.
Imbevete delle compresse di garza nel decotto e applicatele sulle zone da trattare per circa venti minuti.

Lo stesso decotto, preparato con circa 20 grammi di peduncoli in un litro d'acqua e assunto durante la giornata è utile per depurare l'organismo, drenare e contrastare la cellulite.

 

Maschera antiossidante con i fondi di caffè

I fondi di caffè non si dovrebbero mai buttare: possono servire per concimare le piante, rimuovere le incrostazioni sulle superfici lavabili della casa e realizzare una maschera antiossidante che renderà la pelle morbida e levigata.

Ingredienti
> fondi di caffè
> mezzo cucchiaino di curcuma
> olio di oliva

 

Preparazione
Fate asciugare per qualche ora i fondi di caffè, disponendoli su un piatto. Una volta asciutti, trasferiteli in una ciotola, unite la curcuma e aggiungete l'olio d'oliva finché non otterrete una crema abbastanza densa.

Applicate sul viso, massaggiando delicatamente sulla pelle bagnata per alcuni minuti; lasciate in posa per circa quindici minuti, dopodiché risciacquate.

 

Scrub corpo con le bucce degli agrumi

Le scorze degli agrumi sono ricche di oli essenziali che aiutano a contrastare la cellulite. Unite al sale, che ha proprietà drenanti, possono essere utilizzate per realizzare uno scrub efficace contro la ritenzione idrica.

Ingredienti
> la buccia di un'arancia o di un limone
> 5 cucchiai di sale grosso
> 1 cucchiaio di sale fino
> 5 cucchiai di olio d'oliva
> 2 cucchiai di olio di girasole

 

Preparazione
Grattugiate la scorza dell'arancia o del limone e, in una ciotola, mescolatela con il sale. Aggiungete l'olio, mescolate di nuovo e trasferite lo scrub in un contenitore con l'imboccatura larga.

Lasciate riposare lo scrub per qualche ora, dopodiché potete utilizzarlo sul corpo, massaggiandolo sulla pelle bagnata con movimenti circolari dal basso verso l'alto. Procedete poi con la normale detersione, per eliminare i residui d'olio.

 

Vedi anche come riutilizzare i barattoli come contenitori di cosmetici fai da te

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio