Articolo

Contenitori per cosmetici fai da te: eco e senza sprechi

Ecco come riciclare i contenitori per conservare i cosmetici fai da te ed evitare gli sprechi, risparmiando

Contenitori per cosmetici fai da te: eco e senza sprechi

Sebbene in commercio si trovino contenitori di ogni tipo per conservare le preparazioni cosmetiche fai da te, riciclare i barattoli dei cosmetici finiti o degli alimenti è sicuramente una scelta più ecologica e che ci fa risparmiare.

Vediamo quali sono i contenitori più adatti e come possiamo riutilizzarli per i nostri spignatti.

 

Riutilizzare i barattoli per i cosmetici fai da te

In commercio si trovano contenitori di ogni tipo adatti a conservare le preparazioni cosmetiche fai da te ma, se vogliamo fare una scelta più ecologica e risparmiare, a questo scopo possiamo riciclare i contenitori dei cosmetici finiti o quelli degli alimenti, forse questi ultimi meno belli ma ugualmente adatti.

> Per creme e unguenti fai da te vanno bene tutti i contenitori in vetro con una capienza dai 50 ai 100 millilitri e dotati di coperchio, come i vasetti degli omogeneizzati o di alcuni yogurt; si possono usare anche i contenitori in plastica degli integratori o i barattoli delle spezie con il tappo dotato di guarnizione.

> I barattoli delle marmellate monodose e delle salse e i contenitori in alluminio delle caramelle sono perfetti per contenere profumi solidi o balsami per le labbra.

> Il latte detergente fai da te o il tonico autoprodotto si possono invece conservare nelle bottiglie in vetro con il tappo a vite, come quelle di alcuni succhi di frutta. Per gli oli da massaggio meglio scegliere bottiglie in vetro scuro, come quelle degli sciroppi contro la tosse.

> I burri montati per il corpo, i sali da bagno fai da te e gli oleoliti possono essere conservati nei barattoli delle conserve con l'imboccatura ampia. Anche per gli scrub corpo e per le maschere per capelli vanno scelti barattoli svasati per consentire di prelevare facilmente il prodotto, ma per questi cosmetici meglio recuperare contenitori in plastica poiché quelli in vetro possono risultare pericolosi: utilizzandoli sotto la doccia con le mani bagnate, possono scivolarci e rompersi.

Qualsiasi sia il contenitore scelto per il nostro cosmetico fai da te, dovremo rimuovere le etichette e lavarli accuratamente.

 

Conservanti naturali per i cosmetici fai da te: quali usare?

 

Come eliminare le etichette dai contenitori dei cosmetici

Eliminare le etichette adesive è l'operazione che richiede più tempo e pazienza quando si vogliono recuperare i contenitori da riutilizzare per i cosmetici fai da te.

A volte le etichette si staccano semplicemente sollevandole ma la maggior parte delle volte non è così semplice rimuovere tutti i residui di colla.

Se il vasetto è di plastica, evitate di usare spugne abrasive o solventi poiché potrebbero graffiare o opacizzare la superficie del contenitore: dopo aver rimosso l'etichetta, passate un batuffolo di cotone imbevuto di olio per rimuovere i residui di colla.

Se il vasetto è in vetro, quindi più resistente, le etichette difficili possono essere tolte riscaldando con un asciugacapelli oppure sfregandole con una spugna abrasiva; se rimangono residui di colla, questi possono essere eliminati grazie a alcool o acetone.

Dopo aver rimosso le etichette, i contenitori vanno poi lavati con acqua calda e sapone e lasciati asciugare perfettamente.

 

La pulizia dei contenitori per la cosmesi fai da te

Dopo aver rimosso le etichette da vasetti e flaconi, questi devono essere lavati accuratamente con acqua e sapone per eliminare tutti i residui del prodotto che contenevano. Armatevi di pazienza e pulite con cura le parti filettate, gli angoli e le pompette utilizzando piccoli pennelli, scovolini e spazzolini.

Se necessario, smontate le parti del contenitore più difficili da lavare come le pompette dei dispenser, le sfere dei deodoranti roll-on e i contagocce delle bottiglie.

I vasetti delle creme e i flaconi dei detergenti si lavano facilmente con acqua e sapone; le bottiglie che contenevano oli vegetali o prodotti molto grassi vanno lavati diverse volte utilizzando uno scovolino e detersivo concentrato.

Per facilitare la pulizia degli stick di rossetti e burrocacao, riponete lo stick in congelatore per un'ora dopodiché rimuovete i residui di prodotto che si staccheranno dalla plastica senza difficoltà e infine procedete lavandolo con acqua e sapone.

Anche dopo un accurato lavaggio, i vasetti e i flaconi in plastica possono mantenere la fragranza del cosmetico che contenevano all'origine, che in genere viene coperta da quella del prodotto fatto da noi.

I contenitori lavati andranno poi lasciati asciugare da uno a tre giorni all'aria senza coperchio e, quando saranno completamente asciutti, possono essere richiusi e riposti o utilizzati per contenere i nostri cosmetici.

Leggi anche:
> Upcycling, il riutilizzo creativo

Come fare cosmetici naturali dagli scarti alimentari

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio