Articolo

Pulizie di primavera: ecco come organizzarle

La casa è il cuore da cui riparte sempre tutto, facciamola rinascere con le pulizie di primavera, ecco come organizzarle con gioia, leggendo vi sentirete già soddisfatti del vostro lavoro!

Pulizie di primavera: ecco come organizzarle

Donne e uomini moderni sì, e tra le mille cose da portare avanti c'è anche la casa, il cuore di tutto. Mentre la stagione calda si fa sentire e con lei il conto alla rovescia per il cambio dell'ora, c'è qualcosa che insistentemente comincia a farsi spazio dentro e intorno a noi: la voglia di pulito, di profumo, di luce!

Con l'allungarsi delle giornate, la bella stagione e il sole, la luce che fa capolino nelle varie stanze lascia intravvedere qua e là polvere e ragnatele, insieme a "oggetti invernali" che non si ha voglia più di avere in giro.

Insomma, mentre pigri ci si stiracchia alla primavera, Pasqua è arrivata e non si può far finta di nulla: le pulizie di primavera bussano forte alla porta! Per questo è importante non farsi trovare impreparati. Chiaramente non è il caso di programmare in modo maniacale od ossessivo, ma possono essere utili delle linee giuda per indirizzare i vostri lavori con gioia. Eccole a seguire.

 

Regole utili per le pulizie di primavera

  • Anzitutto dedicate una giornata intera alle pulizie primaverili, possibilmente, se non lavorate, il sabato, così da non dover rincorrere le ore e riposarvi o godervi le pulizie di domenica;
  • Prendete un foglio e fate un breve planning suddiviso per macrosettori: giardinaggio, cambio o sistemazione degli armadi, pulizia della cucina, pulizia del bagno, maxi spolverata generale della casa e tende. Iniziate dalle cose che vi piacciono di meno, per esempio il lunghissimo ma soddisfacente cambio dei vestiti, per poi passare alla polvere, quindi al giardinaggio (finchè c'è ancora luce), il bagno e infine alla cucina con forno e frigorifero;
  • Procuratevi tutti i guanti, spugne, panni, detersivi (o se preferite anche "non detersivi") che vi servono in anticipo: questi ultimi saranno naturali, ecologici, ci sarà anche il bicarbonato, l'aceto e fogli di carta da giornale da riciclare (perfetti per i vetri!), insieme a oli essenziali che sanno di fresco: menta, eucalipto, timo, lavanda o gli agrumati. Non dimenticatevi qualche cd di musica allegra e incalzante;
  • Fatevi aiutare da qualcuno della famiglia o da un amico o vicino, sarà ancora più divertente, a cui poi chiaramente ricambierete il favore.

 

Space clearing, ripulire la casa e noi stessi

 

Giornata tipo delle pulizie primaverili

  1. Sveglia alle 8 e un bel risveglio con colazione maxienergetica, musica mode on.
  2. Prendere tutte le tende e iniziare i lavaggi, impostando un'ora di tempo: ricordatevi di stenderle poi subito così da evitare brutte pieghe.
  3. Nel frattempo dedicarsi agli armadi. Per comodità si possono dividere gli indumenti in tre settori: cose che vanno bene sia col freddo che col caldo, indumenti solo invernali, indumenti solo estivi. I primi saranno sempre a portata di mano in cassettoni o nell'armadio, mentre gli altri andranno ruotati con il cambio stagione. Per comodità di collocamento e praticità, facendo il cambio si possono mettere in grandi appositi scatoloni di cartone, all'interno dei sacchetti che si possono aspirare così da salvare spazio, ne esistono di tutti i prezzi. Ricordatevi di fare un sacchettone per gli indumenti che non mettete più da destinare alla raccolta di associazioni benefiche. Armatevi anche di palline di legno su cui metterete la vostra essenza naturale preferita, così da profumare cassetti e armadi, allontanando così insetti mangia-tessuti. Se volete potrete anche predisporre deodoranti naturali nei vari ambienti.
  4. Il più grosso è fatto, tende ed armadi, è ora di pranzo: concedetevi un'ora di relax cucinandovi un piatto semplice ed energetico.
  5. Ricominciamo subito nel primo pomeriggio con un bel allenamento per le braccia: via le ragnatele dai soffitti, lavare tapparelle o persiane e vetri; passare uno straccio per eliminare la polvere da soprammobili, mensole, quadri, mentre decidi come rinnovare l'ambiente per la bella stagione. Aspira quindi la polvere ovunque; chiaramente avrai provveduto a portare in tintoria tappetoni e tappetini vari e a cambiare le federe di tutti i cuscini, che stanno girando in lavatrice.
  6. Se vi ha preso un'ora e mezza, ora dedicate un'altra ora staccando e spostandovi verso il giardino: potature o interramenti vari, spostamento di fiori i piante all'esterno, una bella cascata di gerani sul terrazzo.
  7. Tornati in casa dedicatevi piastrella per piastrella, armati di anticalcare e un vecchi spazzolino, alla pulizia del bagno, pensando che è il penultimo lavoro e che l'indomani potrete tuffarvi in una vasca profumata, tra incensi, oli e candele.
  8. Fatto il bagno, l'ultimo ma non per importanza è lo spazio cucina: pulire e sbrinare bene il frigorifero e il congelatore è un must. Avete avuto cura di lasciare finire tutti gli alimenti all'interno, altrimenti riponeteli in una borsa frigo con i ghiaccetti per le ore necessarie a sbrinarlo. Pulire il tutto da cima a fondo, usando aceto, bicarbonato, tea tree oil o olio essenziale di limone e detersivi ecologici, togliendo ghiaccio dal congelatore. 

Siete già soddisfatti anche solo leggendo, vero? Dopo una bella doccia rilassante, siete ora pronti per farvi belli voi, uscire a godervi una buona pizza!

 

Scopri come fare una miscela di oli essenziali per purificare la casa in primavera

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio