Articolo

Aceto alla lavanda, ricetta

La lavanda è uno dei rimedi naturali più usati, sapevate che è anche un valido ingrediente per realizzare un efficace tonico naturale? Ecco la ricetta per preparare un aceto alla lavanda delicato e versatile, utile tanto per le pulizie della casa che per la detersione e cura della persona, ma non solo.

Aceto alla lavanda, ricetta

Aceto alla lavanda: come utilizzarlo

L'aceto alla lavanda è anzitutto un ottimo prodotto naturale per la cosmesi e cura della persona.

Si può usare infatti per la detersione del viso, come astringente e tonico naturale per la pulizia del viso mattina e sera, come deodorante naturale o rinvigorente per il risciacquo finale dei capelli. 

Si può anche usare per la pulizia della casa, dei pavimenti e come detersivo o spray naturale per il bagno.

L'aceto alla lavanda è ottimo infatti per la pulizia di vetri e infissi, per esempio, ma risulta essere anche un buon sgrassante per la cucina, utile in particolar modo per lavare i piatti, rendere lucidi bicchieri e stoviglie. 

A sorpresa, l'aceto alla lavanda potrà essere utilizzato anche per dare un tocco provenzale alle vostre insalate o verdure.

 

Ricetta dell'aceto naturale alla lavanda

 

Ingredienti: 

> 100 g circa di fiori di lavanda possibilmente freschi;
> 1 lt di aceto di vino bianco biologico;
> 1 colino a maglie fitte o una garza;
> 1 grande vaso di vetro a chiusura ermetica;
> 1 flacone per la conservazione.

 

Leggi anche Olio essenziale di lavanda per la pelle >>

 

Preparazione: 

Prendere i fiori di lavanda, lavarli (nel caso siano freschi, altrimenti vanno bene anche essiccati) e lasciarli asciugare per bene.

Recuperare un vasetto a chiusura ermetica di grandi dimensioni e aggiungervi l'aceto di vino: quindi, una volta ben asciutti, aggiungere i fiori, chiudere ermeticamente e e lasciare a macerare in luogo buio per tre settimane.

Una volta passato questo tempo, si filtra  per bene, pressando i fiori, l'aceto e si conserva pronto all'uso in un flacone o vaso pulito al buio, avendo cura di agitarlo di tanto in tanto.

In alternativa si possono aggiungere anche delle foglie di menta o cedrina per enfatizzare il profumo del preparato, soprattutto se l'aceto alla lavanda si usa per le pulizie domestiche. 

 

Altri prodotti a base di lavanda

Oltre che per la cucina, la cura della persona o della casa, la lavanda è un ottimo ingrediente per candele naturali, profumatori naturali per ambienti o auto, linee lenitive e rilassanti per la prima infanzia.

Forse non tutti sanno che, messa seccata nei sacchetti, non solo profuma la biancheria, ma aiuta a tenere lontani gli acari. L'olio essenziale di lavanda è ottimo anche per rilassare chi è stressato, nervoso, soffre di insonnia e ha troppi pensieri: l'aromaterapia lo considera un rilassante naturale immancabile.

Curiosità: la lavanda emana un profumo così delizioso e rilassante che alcuni chef usano metterne una spiga nel loro personale guanto da forno!

 

Libri utili:

> "Le mille virtù dell'aceto" di Giuseppe Maffeis;

> "La lavanda. Rimedio naturale per la salute e il benessere" di Philippa Waring.

 

Leggi anche Pianta di lavanda, coltivazione in vaso >>


Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio