Articolo

Zeolite per depurare l’organismo

Un minerale di origine vulcanica ricco di energie del fuoco, dell'acqua e della terra per depurare l'organismo da tossine e metalli pesanti.

zeolite

Credit foto
©vvoennyy / 123rf.com

Zeolite, la pietra che bolle, è un minerale di origine vulcanica, simile all’argilla che energeticamente racchiude in sé le forze del fuoco e dell’acqua. 

 

Ne parliamo in chiave naturopatica, quindi non solo per le sue proprietà fisiologiche ma anche in base ai suoi aspetti energetici e a quali azioni possono esercitare analogicamente sui disequilibri.


 

Proprietà della zeolite

La zeolite, anzi sarebbe più corretto dire le zeoliti (Mordenite, Clinoptilolite, Chabasite, Phillipsite, Analcime, Sepiolite, Montmorillonite), sono alluminosilicati idrati di metalli alcalini ed alcalino-terrosi. 

 

La loro formazione avviene attraverso l’incontro della lava incandescente con l’acqua salmastra del mare e proprio a questo insolito connubio che si deve una struttura così particolare. 

 

La zeolite può essere ulteriormente attivata attraverso un processo di lavorazione puramente fisico, tale per cui viene caricata di cationi in grado di stabilire dei legami che attraggono metalli pesanti e sostanze tossiche.

 

Possiede proprietà:

> depurative, per il benessere di tutto l’organismo, agisce primariamente su intestino, fegato e reni, organi emuntori preposti alla detossinazione dell'organismo. 

 

> antiossidanti, agisce da neutralizzatore di radicali liberi provenienti da stress ossidativo, da inquinamento, da farmaci, fumo, stress, alimentazione scorretta. 

 

> alcalinizzanti, contrasta l’infiammazione e contiene i fenomeni di acidosi, assorbe cataboliti proteici.

 

> eudermiche, aiuta a compattare la pelle, a depurarla da tossine, a velocizzare i tempi di cicatrizzazione.

 

Zeolite: indicazioni

La zeolite possiede una struttura molto particolare, atta a favorire la depurazione dell’organismo: i suoi cristalli infatti sono costituiti da una superficie microporosa simile a una spugna con una rete di canali che intrappolano le tossine, i radicali liberi e i metalli pesanti attraverso un’azione chelante e adsorbente, li trattengono, per eliminarli poi attraverso la minzione e defecazione.

 

La zeolite è indicata per depurare l’organismo periodicamente, ma anche per detossinarlo in casi specifici: 

 

> intossicazione alimentare: in caso di problematiche dovute ad un’intossicazione alimentare, avvelenamento da cibi avariati, la zeolite è un rimedio altamente consigliato, in grado di adsorbire le sostanze tossiche, isolarle dal resto dell’organismo e veicolarle fino all’espulsione. 

 

> acne: problematiche di impurità della pelle dovute ad agenti batterici cutanei o ad una produzione eccessiva di sebo possono essere notevolmente migliorate con l’utilizzo di zeolite. Agisce da regolatore sull'acne, il suo potere assorbente facilita il riequilibrio epidermico. 

 

E’ possibile infatti applicare la polvere di zeolite direttamente sulle parti da trattare, veicolata con un detergente lattico, da applicare e lasciar agire per qualche tempo e poi risciacquare. 

 

> dermatite: forme di infiammazione della pelle, desquamazione, pruriti e arrossamenti spesso dipendono da un fegato intossicato, da reni che faticano a smaltire le scorie, da allergie da contatto, come per il nichel.  

 

La zeolite sia per uso interno sia per uso esterno rappresenta un valido supporto alla depurazione dell’organismo e alla cura della pelle. 

 

> fegato grasso: un fegato sovraccarico, che fatica a funzionare trova beneficio dall’effetto depurativo della zeolite, che lega a sé le tossine e le sostanze nocive già presenti nell’intestino, migliora gli scambi cellulari, coadiuva alla rigenerazione delle cellule epatiche.

 

Zeolite, simbologia

La zeolite è un minerale di origine vulcanica frutto dell’incontro tra il fuoco e l’acqua. L’acqua spegne il fuoco, lo sappiamo, e il fuoco scalda l’acqua e la può portare a ebollizione e modificarne lo stato, da liquido a gassoso. La forza energetica della zeolite è racchiusa in questi semplici principi basilari.

 

Analogicamente un organismo infiammato, con il “fuoco” dentro, necessita di essere smorzato. La zeolite porta con sé un messaggio di riequilibrio, non lancia una secchiata d’acqua ma assorbe l’eccesso di calore, di infiammazione, di acidità, lo ingloba e lo elimina, senza destabilizzare il nostro sistema.

 

Spesso il “fuoco dentro” in Medicina cinese è dovuto ad un elemento Legno in disequilibrio, perché non correttamente alimentato dall’elemento Acqua o non controllato dall’elemento Terra. 

 

E’ un fegato che non drena correttamente perché sovraccaricato, una cistifellea che non emulsiona con la bile i grassi, quindi necessita di essere aiutato energeticamente. La Zeolite è uno dei rimedi che riallinea queste energie: porta con sé un messaggio analogico che trasmette alle cellule e alle loro strutture.