Articolo

Allergia al nichel: sintomi e alimenti da evitare

L'allergia al nichel è un problema più serio di quel che sembra, poiché il nichel è ovunque: oggetti, alimenti, terreno. L'allergia al nichel ci stimola a trovare alternative più salutari in generale, dalla cosmesi alla tavola. Una bella sfida da affrontare con entusiasmo.

Allergia al nichel: sintomi e alimenti da evitare

Nichel, chi è costui? Si tratta di un metallo, simile per certi versi al ferro. Malleabile e duttile, viene utilizzato largamente (forse troppo?) nell’industria per produrre oggetti di uso comune quali bottoni, chiavi, cerniere, monete, bigiotteria.

Fa spesso parte degli ingredienti dei cosmetiici. Il nichel si trova in abbondanza anche nel terreno e di conseguenza ne saranno ricchi i prodotti alimentari vegetali. Sarà questa sua "onnipresenza" uno dei motivi dello sviluppo di allergie?

Si possono sviluppare due tipi di reazione al nichel: allergia ed intolleranza.

L’allergia è una manifestazione soprattutto cutanea che ha origine dal contatto della pelle con il nichel (da cosmetici oppure oggetti). L’intolleranza invece si manifesta con sintomi prevalentemente gastrointestinali, dopo l’assunzione di alimenti con elevato contenuto di nichel.

 

I sintomi dell'allergia al nichel

Se raduniamo sotto un unico “ombrello” allergia e intolleranza al nichel, la lista dei sintomi si fa decisamente lunga. Di seguito l’elenco dei principali gruppi di sintomi dell’allergia (e intolleranza) al nichel:

  • Prurito su tutto il corpo
  • Dermatite diffusa
  • Asma
  • Nausea e gonfiori addominali
  • Stanchezza persistente
  • Gengive infiammate e/o sanguinanti
  • Mal di testa che non migliora; può essere accompagnato da acufeni

 

Come depurarsi dai metalli pesanti?

 

Alimenti da evitare in caso di allergia al nichel

Nei casi di allergia al nichel con manifestazioni a carico del sistema gastrointestinale (e quindi “intolleranza” al nichel), sarà bene evitare gli alimenti ad elevato contenuto di nichel e fare attenzione all’effetto “accumulo” per altri alimenti che ne contengono in quantità inferiori, che andranno comunque consumati con moderazione.

Gli alimenti da evitare in caso di allergia al nichel sono:

  • Alimenti in scatola: tutti; marmellate industriali
  • Verdure: asparagi, funghi, cipolle ,spinaci, pomodori, legumi, lattuga, carote, cavoli, cetrioli
  • Cereali: cereali e farine integrali; mais e farina di mais
  • Frutta: pere, prugne, uva passa, cocco, kiwi, lampone, mirtillo, uva
  • Frutta secca: nocciole, mandorle, arachidi
  • Alimenti contenenti teina e teobromina: tè, cacao e derivati
  • Margarina
  • Lievito chimico
  • Pesce e frutti di mare: aringhe, salmone, crostacei, molluschi, sogliola, sgombro, aringa, merluzzo, tonno
  • Bevande: vino, superalcolici

Gli alimenti che contengono quantità inferiori di nichel, che andranno comunque consumati con moderazione per evitare l’accumulo, sono:

  • Prodotti con farina 00
  • Caffè
  • Uova
  • Patate
  • Marmellata fatta in casa

 

Cosmetici senza nichel: esistono davvero?

 

Per approfondire:
>  I rimedi omeopatici contro le allergie
>  Trucco naturale per il viso

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio