Articolo

Osteopatia per bambini

L'osteopatia applicata anche in ambito pediatrico, nel pieno rispetto della fragilità e delicatezza del bambino, può rivelarsi uno strumento efficace per recuperare le asimmetrie ossee dovute al parto nei neonati o per risolvere problemi legati allo sviluppo nei più grandicelli.

Osteopatia per bambini

Osteopatia: cos'è e a cosa serve

L'osteopatia consiste in una tecnica manipolatoria, olistica e non invasiva, che si occupa di ripristinare l'equilibrio strutturale e meccanico del sistema osseo, articolare e muscolare. L

'osteopata dedica le proprie attenzioni a tutto l'insieme dell'individuo, alle singole parti così come alla relazione che intercorre fra di esse, tenendo sempre presente che ogni struttura è collegata all'altra e che un problema a una parte del corpo si può ripercuotere anche su distretti anatomicamente lontani, e a distanza di tempo.

L'approccio dell'osteopata tiene conto delle specificità della persona che gli si rivolge, adattando il proprio lavoro di volta in volta, testando continuamente, mediante una affinata e minuziosa capacità di ascolto esercitata con la pressione delle mani, l'efficacia del trattamento dell'osteopata.

 

Osteopatia pediatrica: di cosa si occupa

Si possono rivolgere a un trattamento osteopatico anche bambini di età molto bassa, neonati, e madri in gravidanza.

In generale, l'osteopatia pediatrica si occupa di quelle alterazioni meccaniche a carico del sistema muscolare e scheletrico del bambino, accorse durante la gestazione, durante il parto, o nei primissimi momenti di vita.

Già nel grembo materno è possibile che il feto sia sottoposto a compressioni e posizioni anomale, dovute principalmente ai cambiamenti fisici a cui va incontro il corpo della madre durante la gravidanza.

Una errata posizione fetale può poi avere conseguenze anche sulla fase del parto, sottoponendo il nascituro a manovre che posso accentuare distorsioni meccaniche a carico delle fragili e malleabili ossa del piccolo.

 

Leggi anche Gli oli essenziali per bambini e neonati >>

 

L'osteopatia nei neonati

L'osteopatia applicata ai neonati si occupa principalmente di risolvere i seguenti e più diffusi problemi:

> asimmetrie del cranio e delle ossa del viso: durante il parto, il cranio, estremamente flessibile, del bambino è estremamente sollecitato e questo può dare luogo a piccole e risolvibili deformazioni;

> asimmetrie e problemi alle vertebre cervicali: sempre a seguito delle manovre a cui viene sottoposto il collo del piccolo durante la nascita, e in conseguenza dalle lassità della muscolatura, il collo può risentirne;

> curvatura della colonna vertebrale e scoliosi: collegata sempre alle fasi del parto e più in generale alla posizione del feto durante la gestazione, posizione spesso ripetuta durante i primi momenti di vita;

> reflusso e coliche: l'apparato digerente è strettamente legato a quello muscolare e articolare;

> asma: la compressione dei bronchi può portare a sviluppare amsa nei primi mesi di vita;

> otiti: le minuscole ossa dell'orecchio interno possono risentire delle manovre del parto e delle successive compensazioni della colonna, con conseguenti problemi di otiti.

Un buon osteopata saprà azzerare le distorsioni strutturali che ingaggia l'anatomia ossea e muscolare del bambino quando incontra un ostacolo allo sviluppo, ripristinando contemporaneamente l'innata capacità dell'organismo di riequilibrare gli scompensi.

Durante la crescita, il bambino è sottoposto a una così veloce successione di cambiamenti fisici e ormonali e può trarre giovamento da periodici trattamenti da un osteopata.

Tra le patologie curabili: lordosi e scoliosi, problemi posturali legati a ginocchia vare e arco plantare appiattito, prevenire alluce valgo e pronazione o supinazioni anormali del piede, problemi digestivi, tensioni muscolari generalizzate, problemi all'apparato uditivo, con ricaduta anche sull'equilibrio, problemi al sistema respiratorio, con asma, sinusiti.

L'osteopatia può anche essere di aiuto in caso di miopie o strabismi, malocclusioni dentarie, disturbi del sonno e dell'attenzione.

 

Leggi anche Lo shiatsu per bambini >>

 

Foto: Dmitry Naumov / 123rf.com