Articolo

Bambini obesi? Facciamoli giocare con il cibo

L'obesità e il sovrappeso sono una situazione veramente allarmante nel mondo e già nell'età infantile questo problema è sempre più emergente. Andiamo a conoscere la situazione dell'obesità nei bambini e qualche idea divertente per aiutare a ridurla ...

Bambini obesi? Facciamoli giocare con il cibo

Obesità e sovrappeso

Quando parliamo di obesità e di sovrappeso indichiamo una situazione del corpo che rispecchia la presenza di più chili rispetto allo standard normale della massa corporea. Per questa classificazione di sovrappeso ed obesità ci riferiamo ad una tabella ottenuta usando l'indice di massa corporea o BMI.

Questo parametro è calcolato dividendo il peso in chili per l'altezza al quadrato in metri. Questa misurazione definisce un numero che se è compreso tra 19 e 25 equivale al normopeso, se è superiore a 25 è sovrappeso e se è maggiore di 30 è obeso. 

 

La situazione nel mondo

L'obesità e il sovrappeso sono considerate una vera emergenza e una malattia metabolica cronica che non toccano la persona solo dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto mettono a rischio la salute del corpo.

Le persone con un peso corporeo eccessivo vanno incontro a molte altre disfuzioni e malattie come disturbi cardiovascolari, insorgenza del diabete, problemi del sonno e della respirazione e infine ma non meno importanti gli aspetti degli squilibri spico-emotivi che emergono come bassa autostima e un'immagine negativa del proprio corpo con ripercussioni di salute e possibili cadute in depressione, ansia e stress.

Secondo l'OMS l'obesità rappresenta uno dei principali problemi della salute pubblica nel mondo con stime di 1,5 miliardi di adulti in sovrappeso nel mondo di cui 0,5 miliardi sono obesi.

Uno studio dell'Imperial College di Londra pubblicato su Lancet rivela che la popolazione mondiale sta aumentando di 1,5 chili ogni decennio della nostra storia a partire dal 1975. Questo significa che sempre più persone si spostano dal normopeso al sovrappeso e la stima è di 266 milioni di uomini e 375 milioni di donne sono obesi nel mondo.

 

Leggi anche Bambini, la colazione è servita >>

 

Obesità infantile

Il grosso problema è che le persone obese spesso erano già il questa situazione critica nell'età infantile e il 90% dei bambini obesi non riesce in età adulta a riprendere un normale peso forma con conseguenti problemi per la loro salute.

In Europa è stato stimato che nel 2025 in tutto il mondo i bambini sovrappeso sotto i 5 anni saranno 70 milioni. Attualmente in Europa 1 bambino su 3 nell'età tra i 6 e i 9 anni è obeso e in Italia il 20,9% dei bambini è sovrappeso e il 9,8% è obeso.

Sembra che l'obesità e il sovrappeso dipendano da una predisposizione genetica, dall'aumento della disponibilità del cibo con alta densità energetica e livelli di attività fisica molto bassi. Sicuramente le scorrette abitudini alimentari sono la causa prevalente di questa situazione e infatti le statistiche rivelano che il 25% dei bambini in età scolare non consuma frutta e verdura ogni giorno.

 

Una soluzione contro l'obesità infantile? Giocare con il cibo

Viene sempre detto di non giocare a tavola... vero, ma in questo caso possiamo guardare la situazione da un'altra angolazione. Divertiamoci a tavola per mangiare cibi più salutari come frutta e verdura.

 

No alla televisione, giochiamo con il piatto

I bambini in sovrappeso ed obesi sono spesso abituati a mangiare davanti alla televisione senza accorgersi di cosa stanno mangiando perché tutti intenti a guardare lo schermo. La loro percezione della sazietà viene completamente squilibrata e non sono più capaci di fermarsi quando hanno la pancia piena.

Quindi prima regola spegnere cartoni animati e qualsiasi altro schermo elettronico che attragga il bambino.  Il momento del pasto deve essere preciso, avere un orario di inizio e uno di fine. Questo serve per aiutare la percezione del tempo e dare importanza al pasto che stiamo per mangiare. Togliendo le distrazioni il bambino guarderà il proprio piatto e così potremo iniziare a inventare.

 

Faccine fantasia

Sì, perchè serve fantasia per preparare piatti colorati e divertenti, con faccine di animali o altri personaggi con grandi sorrisi invitanti. Ogni bambino davanti a un sorriso è più invogliato a mangiare. Decorare e impiattare diventa così un'arte dove potrai sperimentare storielle sugli animaletti o sui personaggi presenti ogni giorno sulla tavola.

Le porzioni dovranno essere ridotte: bastano 1 carota per le orecchie, un po' di insalata per i capelli, 2 piselli per gli occhi con due fette di cetrioli e pomodoro per la bocca. Sarà già un successo iniziare a mangiare le verdure in questo modo tra animaletti e personaggi fantastici, tra mostri ed alieni.

 

Ricette misteriose con storielle

Crocchette al forno, torte salate e rotolini possono essere altre forme intriganti da proporre ai bambini per mangiare più verdure. Se avete fantasia potrete raccontare storie appositamente create con le forme e i personaggi che sono protagonisti nel pasto della giornata.

Aiutare il bambino a mangiare le porzioni di verdure significa mangiare sano con molte fibre che hanno il compito di ripulire il corpo e magari facilitano la perdita di peso corporeo.

L'insalata di riso o di farro con la caccia al tesoro per trovare le olive nascoste o la scelta giocosa di tanti ingredienti vegetali da aggiungere può essere un altro modo per mangiare cereali vari a chicco intero con tante verdurine miste.

Questo servirà ad evitare la pasta asciutta ogni giorno, dando un alternativa di altri cereali come miglio, quinoa e orzo che sono ottimi per una dieta equilibrata.

 

Frutta, snack salutari e ruba bandiera

Molto apprezzati dai bambini anche gli spiedini di frutta che a volte potrebbero fare anche un bel bagnetto nel cioccolato fondente per dare uno sfizio in più ma del tutto salutare.

Iniziare a preparare spuntini a base di frutta fresca, frullati e snack vegetali sarà un'ottima alternativa alle merendine confezionate e industriali che aggravano la situazione di sovrappeso ed obesità.

Altro gioco divertente è il ruba bandiera a tavola dove un frutto o una verdura viene tagliata in pezzi e a ciascuno di essi viene assegnato un numero.

Quando viene chiamato un numero il bambino dovrà prendere e mangiare più velocemente possibile il pezzo corrispondente che è stato chiamato. La banana è uno dei frutti più indicati per questo gioco. Diventa molto divertente se vi sono più bambini in casa o adulti che si divertono ancora come bambini.

Dando l'esempio di mangiare frutta e verdura sarà il miglior aiuto perché il vostro bambino apprende per imitazione e così imparerà ad avere una dieta equilibrata e salutare come la vostra.

 

Bambini in cucina

Infine quale soluzione migliore se non farsi aiutare dai bambini a preparare i piatti in cucina? Iniziamo con andare a fare la spesa insieme in modo da far decidere al bambino qualche verdure da acquistare.

Far scegliere al bambino le verdure e la frutta sarà una responsabilità che aiuterà a sentirsi parte della preparazione del cibo e avrà così più voglia di assaggiarlo.

Una volta a casa potremo scegliere una ricetta e prepararla insieme. Dovremo dare al bambino un ruolo importante come la responsabilità di tagliare ad esempio le verdure o mescolare nella pentola gli ingredienti.

Ai bambini piace giocare al cuoco e avere ruoli come il cameriere arrivando persino a far servire al bambino il pasto per tutta la famiglia. Questo aiuterà il bambino a sentirsi utile e attraverso il gioco di ruolo avrà voglia di assaggiare ciò che ha preparato con tanto impegno.


Leggi anche Educhiamo i bambini a mangire bene >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio