Articolo

Tecarterapia e cellulite

La tecarterapia è molto conosciuta in ambito sportivo per la riabilitazione e la cura dei traumi. Il suo potenziale può però essere usato anche in ambito estetico, con ottimi risultati nella cura della cellulite.

Tecarterapia e cellulite

Tecarterapia: cos'è e a cosa serve

La Tecarterapia è un particolare metodo terapeutico e di cura basato sulla stimolazione endogena di produzione del calore.

Altre terapie, quali gli ultrasuoni e la laser terapia, applicano lo stesso principio di uso del calore per curare, ma a differenza di questi la Tecarterapia, tramite l'uso di particolare condensatori e piastre elettriche, stimola la mobilizzazione interna degli ioni interni ai tessuti.

La Tecarterapia si configura quindi come una terapia energetica in grado di accelerare i meccanismi di autoguarigione del corpo, tramite il calore che si sviluppa nella zona trattata, la vasodilatazione conseguente, e il miglioramento del microcircolo, con la migliore ossigenazione e il miglior drenaggio linfatico dei tessuti che ne deriva.

La Tecarterapia, inoltre, è indolore e, salvo gravidanza, presenza di pacemaker e presenza di protesi metalliche, non ha controindicazioni.

La Tecarterapia trova applicazione nella cura di problemi osteoarticolari e muscolari, soprattutto a livello sportivo, poiché la sua percentuale di efficacia è molto alta, non è una terapia invasiva, e i tempi di recupero dai traumi sono accelerati.

Il suo utilizzo, però, può anche essere applicato in ambito medico ed estetico alla cura della cellulite.

 

Leggi anche Massaggi per la cellulite >>

 

Come applicare la Tecarterapia nella cura della cellulite

La Tecarterapia stimola internamente la rigenerazione cellulare, tramite la produzione di calore.

Essendo la cellulite una infiammazione degli strati adiposi, la Tecarterapia permette di migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, il cui ristagno è concausa, e contemporaneamente conseguenza, della cellulite stessa.

La stimolazione interna del calore delle zone interessate dalla cellulite aumenta la circolazione e accelera le reazioni di lipolisi (distruzione del grasso) sulle cellule vascolarizzate.

La Tecarterapia agisce sulla circolazione superficiale così come su quella profonda.

La sua azione a livello dei tessuti più profondi permette di rilassare le fibre sclerotizzate dalla presenza di una circolazione difettosa, rendendole più elastiche e agendo sull'effetto a buccia d'arancia della cellulite compatta.

Questo facilita lo scambio tra la circolazione sanguigna e quella linfatica, con conseguente smaltimento, attraverso la linfa, dei liquidi e delle tossine in eccesso.

 

In sostanza gli effetti della Tecarterapia si possono così riassumere:

> Aumento della temperatura interna, senza applicazione di calore dall'esterno;

> aumento della circolazione sanguigna superficiale e profonda;

> aumento dell'efficienza della circolazione linfatica;

> aumento del metabolismo cellulare;

> miglioramento dell'elasticità dei tessuti superficiali e profondi;

> aumento dei meccanismi biochimici interni di smaltimento del grasso localizzato;

> miglior drenaggio dei liquidi e degli edemi;

> stimolazione della produzione di endorfine.

La Tecarterapia è un trattamento completo anticellulite, le sedute durano dai 30 ai 45 minuti, non sono dolorose. A seconda della gravità della malattia saranno da concordare, personalmente, il numero di trattamenti.

L'efficacia della Tecarterapia viene però ampliata associando le sedute di Tecar a trattamenti di linfodrenaggio per smaltire la linfa mobilizzata.

 

Leggi anche Cellulite e rimedi naturali >>