Articolo

Flora batterica intestinale: come prendersene cura

Il nostro apparato gastrointestinale ospita un importante ecosistema fatto di batteri buoni, ma anche di patogeni. È importante preservarne la corretta carica benefica per il nostro benessere. Scopriamo come.

Flora batterica intestinale: come prendersene cura

La flora batterica intestinale è formata da miliardi di microorganismi (batteri, miceti e virus) che coopoerano tra loro. Affinchè il nostro organismo tragga vantaggio dal microbiota umano (l'insieme di questi microorganismi presenti nell'intestino) è bene prendersene cura. Scopriamo in che modo. 

 

La Flora Batterica, di cosa si tratta?

La flora batterica gastro-intestinale a dire il vero è una vera e propria fauna. Si tratta, infatti, di un microcosmo popolato da tantissime specie batteriche, circa 400 tra presenze aerobiche, anaerobiche, virus, clostridi, miceti.

La carica batterica aumenta progressivamente man mano che scendiamo dallo stomaco all’intestino e rappresenta un’indispensabile barriera protettiva del nostro organismo.

È importante prendersene cura e preservarla da alterazioni, disbiosi, che potrebbero indebolire le nostre difese di fronte ad attacchi patogeni, renderci stanchi, spossati e vulnerabili. Come possiamo quindi intervenire preventivamente per evitare che questo accada?

Semplicemente introducendo nella nostra alimentazione prebiotici e integratori di probiotici in grado di preservare la flora batterica, evitare spiacevoli migrazioni di batteri infettivi verso altri distretti come le vie urinarie o lo stomaco, e di proteggere il nostro organismo quando siamo sottoposti a cure farmacologiche con antibiotici.

 

I Prebiotici

I prebiotici sono sostanze presenti nel cibo che non vengono assorbite ma vengono utilizzate dalla flora intestinale per favorire la crescita di batteri “buoni” come i bifido batteri e i lattobacilli.

I prebiotici sono oligosaccaridi, in particolar modo i frutto-oligosaccaridi (FOS), l’inulina, e i galatto-oligosaccaridi (GOS), che troviamo in frutta e verdura.

Nutrienti ricchi di prebiotici da introdurre nell’alimentazione sono le cipolle, l’aglio, gli asparagi, i carciofi, il frumento, la soia, le banane, la cicoria, l’indivia.

L’inulina poi subisce un ciclo di fermentazione che porta alla crescita di batteri buoni da un lato e dall’altro il prodotto di scarto del fermentato è elemento energetico per le cellule. Possiamo trovare prebiotici anche in farmacia o erboristeria per aiutare il giusto apporto alla flora intestinale.

 

Quando la flora batterica intestinale perde il suo equilibrio: la candida intestinale

 

I Probiotici

Da definizione dell’OMS i probiotici sono “organismi vivi che somministrati in quantità adeguata apportano beneficio alla salute dell’ospite”. Si tratta di batteri buoni, non patogeni, come i batteri lattici o i bifidobatteri.

Hanno la funzione di rafforzare la risposta immunitaria, di sollecitare la permeabilità intestinale, di arricchire la flora intestinale, di coadiuvare la fermentazione dei residui alimentari.

Possiamo trovare quote di probiotici interessanti nei cibi fermentati, come lo yogurt intero bianco, il latte acidofilo, il kefir, la ricotta viva. In erboristeria e in farmacia possiamo reperire facilmente probiotici in varie forme, in polvere, in fluido o in pastiglie in grado di arricchire ulteriormente la nostra flora batterica con più di un miliardo di nuovi elementi.

 

Quando curarsi con pre e probiotici

È bene integrare l’apporto di prebiotici e di probiotici:

  • nei cambi di stagione, in cui è richiesto un maggiore sforzo da parte del nostro sistema immunitario alle modificazioni climatiche;
  • durante le cure a base di antibiotici che se da un lato combattono le infezioni dall’altro depauperano la flora batterica e indeboliscono il nostro organismo;
  • in caso di sindrome da colon irritabile, in presenza di Helicobacter Pylori o di Escherichia Coli.

Sottoporsi a dei cicli di probiotici è sempre una prassi utile e benefica per prendersi cura della flora intestinale e preservare il nostro stato di benessere.

 

Come favorire la regolarità intestinale?

 

Per approfondire:

>  Intestino: disturbi e tutti i rimedi
>  Quali sono gli integratori naturali probiotici

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio