Articolo

Il pane nel mondo

Un po' di storia del pane ed una carrellata su come si ama consumare in giro per il mondo uno degli alimenti piu' mangiato in assoluto, uno degli alimenti base ai primi posti di tutte le classifiche alimentari

Il pane nel mondo

Il pane è uno degli alimenti base e una delle fonti di carboidrati tra le più diffuse al mondo, nelle sue varie versioni.

Infatti ne esistono un’infinità, che differiscono tra loro in termini di qualità, di ingredienti e di preparazione. Generalmente il pane è fatto col frumento, anche se come detto ne esistono versioni differenti, ed il frumento è, assieme al mais, al riso e alle patate, l’alimento base più consumato al mondo, di norma sotto forma di pane e pasta.

Prima ancora della pasta, il pane è uno degli alimenti più antichi tra quelli prodotti dall’uomo, basato su fermentazione e lievitazione delle forme fatte di un impasto di farina di cereali ed acqua, che in seguito vengono cotte in forno.

 

L'origine del pane

L’origine del pane si perde nella notte dei tempi e comincia assieme allo sviluppo dell’uso degli utensili. Non appena gli uomini dell’antichità cominciarono ad utilizzare scientemente le pietre, capirono che i semi potevano essere ridotti in farina, alla quale poi veniva aggiunta acqua, prima di porre sul fuoco il risultato di quell’impasto.

I primi pani erano azzimi, ovvero non lievitati, pratica rimasta fino ai giorni nostri per permettere una lungo conservazione del prodotto. Il consumo di questo prodotto si sviluppò ulteriormente in Asia Centrale ed Asia Minore, entrando a far parte della cucina della cultura semitica, finché questa si incrociò con quella egiziana, che fornì il concetto di fermentazione, e quella ellenistica, che lo sviluppò e propagò nel mondo romano, dove fino a quel momento, si consumavano soprattutto gallette di legume e castagne.

L’arte della panificazione si adatto’ in seguito in tutte le regioni del mondo, basandosi su differenti cereali in base alle condizioni climatiche del luogo.

 

Diversi tipi di pane

Mentre infatti nel bacino Mediterraneo il pane di frumento è il più usato, salendo verso il nord Europa troviamo pani fatti di segale, miglio ed avena, mentre nel muovo mondo il mais va per la maggiore.

Per contro, tramite la cultura araba, il pane si è diffuso anche in Africa senza aver sviluppato la tecnica della fermentazione e della lievitazione: troviamo qui in effetti molte forme di pane azzimo basate sul miglio, sul kamut, sul sesamo e su altri cereali minori dimenticati, come il tef (Eragrostis tef).

Tutt’altra storia invece in Asia, dove tra India, Cina e Giappone l’alimento base fondato sui cereali più consumato è il riso e non il pane. Tuttavia possiamo qui trovare alcune forme locali di pane azzimo, come il pane arabo, il chapati, il naan, il pane tibetano; oppure prodotti fermentati come parotta, idli e dosa, piu’ simile ad una crepe che a vero e proprio pane.

Nel mondo moderno però i prodotti a base di pane si diffondono a prescindere dalle antiche tradizioni: vediamo ovunque diversi tipi di pane, in diverse forme e con diversi ingredienti, dalla baguette al pane nero con crusca, dal pane con semi di finocchio al pane con le olive.

Abbiamo pani classici cotti al forno ma esistono anche pani al vapore, fritti (come il puri o il pappadam indiani), alla piastra come il parotta o la tortillas. Possiamo trovare pani salati, pani senza sale, come quello bianco toscano, o pani dolci, come in nord Europa, dove vi troviamo anche uvetta e burro. Proviamo a dare un’idea dei vari pani nel mondo.


Leggi anche Pane integrale: benefici, valori nutrizionali, ricette >>


Il pane in Nord Africa

I pani in questa zona sono azzimi, cotti al forno, spesso con farine antiche, fieno greco, sesame, papavero.

 

Il pane in Est Europa

Spesso assieme alla farina di grano viene aggiunta la fecola di patate.

 

Il pane in Nord America

Aggiunta di zuccheri nell’impasto.

 

Il pane in Sud America

Ce ne sono vari tipi, di derivazione mediterranea e nord europea ma riadattati con aggiunta di mais.

 

Il pane in Cina e Giappone

Sono pani molto soffici, spesso dolci e ripieni (legume, verdure, salse di carne).

 

Il pane nella tradizione ebraica

I pani sono alti, con mollica soffice, spesso con spezie e semi vari.

 

Il pane nella zona delle Antille

Il pane è fatto con farina di cassava e olio di cocco, spesso leggermente fritti.

 

Il pane in Asia centrale

I pani piatti, simili alle nostre focacce e schiacciate, sono facili da trasportare.

 

Il pane in Turchia

I pani sono piatti, bianchi, morbidi e rotondeggianti.

 

Il pane in Russia

Le forme di pane sono grandi, sode, scure per via della crusca.

 

Il pane nel Regno Unito

Il pane è dolce, morbido, alto, spesso glassato.

 

Il pane in Scandinavia

Il pane è piatto, secco, croccante.

 

Il pane nel Corno d’Africa

I pani sono dolciastri, bassi ma spugnosi.

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio