Articolo

L'allattamento al seno protegge i bimbi dall'asma

I benefici dell’allattamento al seno sono tanti, tra questi anche la riduzione del rischio di asma comune nella prima infanzia. Al riguardo è stato condotto molto di recente uno studio su oltre 5000 bambini con l’obiettivo di valutare l’associazione tra la durata e l’esclusività dell’allattamento al seno e il rischio di asma nei primi 4 anni di vita del bambino

I benefici dell’allattamento al seno sono tanti, tra questi anche la riduzione del rischio di asma comune nella prima infanzia. Al riguardo è stato condotto molto di recente uno studio su oltre 5000 bambini con l’obiettivo di valutare l’associazione tra la durata e l’esclusività dell’allattamento al seno e il rischio di asma nei primi 4 anni di vita del bambino.

Con appositi questionari sono state rilevate informazioni riguardo la durata dell’allattamento al seno, l’esclusività dello stesso e la presenza di sintomi asmatici, come respiro affannoso, tosse secca e catarro persistente, nei bambini coinvolti nello studio.

Dai risultati è emerso che, in confronto ai bambini allattati al seno per un periodo non inferiore a 6 mesi, quelli alimentati con latte artificiale presentavano un rischio maggiore di episodi di respiro affannoso, tosse secca e catarro persistente entro i 4 anni di età.

In definitiva, questi risultati confermano ancora una volta l'importanza dell'allattamento al seno e, nello specifico, l’associazione inversa esistente tra allattamento al seno e rischio di asma nel bambino e supportano così le strategie di educazione alimentare volte alla promozione dell’allattamento al seno esclusivo per almeno i primi 6 mesi di vita del neonato.

 

LEGGI ANCHE
Tutti i rimedi omeopatici contro l'asma

 

Dott.ssa Elena Longo Nutrizionista

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio