Ricetta

Pizzoccheri della Valtellina vegani

Piatto tipico della Valtellina, regione alpina della Lombardia: è una pasta di grano saraceno condita con abbondanti verdure e formaggio, rivisitata in questa ricetta in chiave vegana sostituendo i formaggi con una saporita e cremosissima besciamella di soia.

pizzoccheri-ricetta

Credit foto
©Giuseppe Porzani - 123RF

Tempo di preparazione 30 minuti

Tempo di cottura 15 minuti

Tempo totale 50 minuti

Dosi per 2

Categoria primi

Difficoltà media

Costo basso

Cucina italiana

Adatto a Dieta vegana

Tipo di cottura pentola

Calorie per porzione 151

Ingredienti

  • 120 g di pizzoccheri
  • 1 patata grande
  • 1 mazzo di coste
  • 1 cavolo verza
  • 1 spicchio d’aglio
  • salvia
  • panna di soia q.b

Preparazione

In una pentola capiente, far bollire per 15 minuti verze e coste e le patate tagliate a dadini,  aggiungere i pizzoccheri e lasciar cuocere per altri 10 minuti.

Nel frattempo in un tegamino, aggiungere la panna di soia aromatizzandola con le foglie di salvia e uno spicchio d’aglio (da togliere successivamente).

A cottura ultimata scolare la pasta e le verdure tenendo da parte una tazza dell’acqua di cottura.

Riversare il tutto nella pentola, aggiungendo l’olio aromatizzato all’aglio e la panna aromatizzata. Mescolare molto delicatamente per non spezzare i pizzoccheri, aggiungendo se occorre un po’ dell’acqua di cottura tenuta da parte. Servire i pizzoccheri ben caldi.


E’ possibile conservare i pizzoccheri in una pirofila in frigorifero per 1-2 giorni se ben coperti con la carta stagnola.

Al momento di consumarli scaldarli in forno statico a 180°C per 30 minuti fino a che la superficie sia dorata e croccante.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio