Soffro di cervicobrachialgia?

Passo diverse ore al computer dopodichè ho sempre dolore alla spalla sx. Faccio esercizi di posturale e sport. Può trattarsi di cervicobrachialgia? Non ho dolori all'arto superiore per precisare.

Risposte di salute

Anna Maria Pisano
In Medicina Esogetica e Cromopuntura ascriviamo i dolori alla spalla e all'arto superiore, fino alle dita a un'alterazione funzionale o strutturale delle vertebre cervicali. In tali casi si trattano infatti le vertebre cervicali interessate e si verifica la correttezza della diagnosi. L'atteggiamento posturale lascia pensare proprio a questa causa. Le consiglierei una seduta di Cromopuntura o di Osteopatia per una corretta diagnosi.

di Anna Maria Pisano

Loretta Loiacono
Ore passate al computer innescano inevitabilmente reazioni simili anche in assenza di patologie già esistenti che comunque vanno escluse dal medico: occorre rilassarsi e rilassare in modo particolare testa, collo, spalle per decontratturare la relativa muscolatura. Gli esercizi posturali e di allungamento della muscolatura sono sicuramente di aiuto mentre non tutti gli sport sono indicati. Le consiglio di iniziare un ciclo di terapie reiki: i primissimi effetti che si ottengono con il reiki sono il rilassamento generale e locale e l'azione analgesica oltre ad un globale benessere psico-fisico. Utilissimi comunque massaggi con essenza di lavanda e di tea tree emulsionati con un olio da massaggio a collo e spalle.

di Loretta Loiacono

Valeria Zafferri
Sicuramente gli esericzi e lo sport aiutano, ma se la posizione che tiene davanti al computer le causa una contrattura muscolare, potrebbe esserle utile anche "imparare" a distendere la muscolatura con degli esercizi di rilasamento. Credo che il più indicato sarebbe ilRrilassamento Muscolare Progressivo di Jacobson

di Valeria Zafferri

Cinzia zedda - equilibra studio
Quando stiamo seduti per parecchio tempo, specie davanti al pc è facile assumere posizioni non corrette in apparenza più comode e rilassate ma poi ne paghiamo le conseguenze in fattispecie quando vi sono differenze impercettibile a livello muscolo/scheletrico, che normalmente non ci danno fastidio ma che vengono fuori in determinate situazioni. Quello che mi sento di consigliarle è di sedersi su una sedia ergonomica, questo le consentirà di assumere una giusta postura e nel contempo di recarsi da un massofisiochinesiterapista che procederà con un paio di sedute a equilibrare e rimettere la sua spalla nel giusto assetto allineando il suo sistema muscolo scheletrico. Dopo di chè allora ha senso procedere con esercizi mirati posturali e di allungamento, mi raccomando soprattutto, impari a prendere coscienza circa il suo corpo, questo le consentirà di modificare istantaneamnete posture e atteggiamenti a lungo andare nocivi. cordiali saluti!

di Cinzia zedda - equilibra studio

Buongiorno, la postura scorretta è motivo di innesco dei "trigger point" che di solito nessuno considera. Le consiglio vivamente la lettura del libro: IL MANUALE DELLA TERAPIA DEI TRIGGER POINT-GUIDA ALL'AUTO-TRATTAMENTO (Tecniche Nuove) - Per ridurre la contrattura le può essere utile Cuprum-heel compresse, 1 per 3 volte al dì, si tratta di un complesso omeopatico. Saluti

di Dott.ssa Orsetti Gaia