Perché da quando prendo l'olio di borragine mi sono spuntati numerosi e dolorosi brufoli?

Buona sera a tutti,

sono una ragazza di ventitré anni e ho iniziato da una decina di giorni ad assumere regolarmente ogni mattina poche gocce di olio di borragine che è noto per essere un forte alleato della pelle.
Lo assumo per attenuare il prurito e le crosticine che si formano sul cuoio capelluto a causa dello stress: infatti non ho più prurito, bruciore e non si forma più la forfora.
Tuttavia sono iniziati a spuntare diversi brufoli sul viso. Ho sempre avuto una pelle compatta, pulita e candida, senza problemi eccessivi di comedoni o imperfezioni. Ora ho notato un accumulo di brufoli nello spazio tra le due sopracciglia, sopra il labbro superiore, appena sotto il naso, e nella parte sinistra della fronte, a ridosso dell'attaccatura dei capelli.
Qualcuno potrebbe darmi un parere circa i motivi di questo strano fiorire di brufoli in queste specifiche zone del viso e un'idea per un rimedio efficace?
Ringrazio quanti risponderanno.

Risposte di salute

Buongiorno, potrebbe darsi che lei abbia sviluppato una leggera e rara intossicazione provocata dagli alcaloidi pirrolizidinici, causata dal consumo di vegetali contenenti tali alcaloidi. Questi alcaloidi, seppur in forma modesta, sono contenuti nella borragine. Provi a diminuire le dosi o a sostituire all'olio di borragine, l'olio di enotera. L'olio di enotera potrebbe esercitare un certo effetto benefico nella prevenzione dell'acne, dell'ipertrofia prostatica e della caduta dei capelli. L'olio di enotera viene generalmente standardizzato in acido gamma-linolenico e commercializzato in opercoli. L'olio di enotera è ben tollerato dalla maggioranza delle persone; lievi effetti collaterali includono mal di testa e problemi gastrointestinali (dispepsia, nausea, feci molli).