Ansiolitici naturali per i miei attacchi di ansia?

Salve, ho 24 anni soffro di attacchi d ansia ke mi costringono a cercare di chiudermi in me stesso, da un anno circa ho problemi di insonnia x apne notturne, molto spesso mi sento depresso. Vorrei trovare qualche cura naturale per antidepressione e cercare di godermi di più la vita. Ho fatto x anni uso di stupefacenti ora sto cercando di cambiare devo trovare qualcosa di sano che mi aiuti a vedere di più il lato bello della vita, grazie.

Risposte di salute

Cinzia zedda - equilibra studio
Intanto la presa di coscienza di voler cambiare è già un bel passo in avanti. Mi sento di consigliarle un collega che la possa seguire personalmente e nel quale riporre fiducia. Generalmente si lavora con la floriterapia e molti altri aspetti. Tutto è determinato dalla causa "dei suoi mali" e da ciò che la contraddistingue. Inoltre lo yoga e la meditazione se ben condotti possono essere un buon supplemento per ritrovare se stessi, calma e armonia interiore. Cinzia Zedda Naturopata

di Cinzia zedda - equilibra studio

Caro ragazzo, per riuscire a godersi la vita e vedere ció che di piú bello essa ci ha riservato, occorre fare un percorso di crescita e consapevolezza interiore. In questo modo riuscirá ad essere libero da qualsiasi dipendenza e a trovare il giusto equilibrio per affrontare qualsiasi difficoltá quotidiana. Mi venga pure a trovare sul sito www.psicosomaticamilano.it un cordiale saluto. Dr.ssa Manuela Gravante Salute e Benessere Psicosomatico

di Salute e Benessere Psicosomatico, Dr.ssa Manuela Gravante

Dott.ssa Serena Congiu
Ciao, in relazione al tuo stato ansiogeno ti consiglio di iniziare un percorso, se hai imbarazzo puoi utilizzare i servizi di consulenza online. L'ansia non sempre è negativa, ma è importante saperne cogliere il significato. Devi vedere l'ansia come un campanello d'allarme, volto a farti riflettere su alcuni bisogni che stai soffocando. Il mio consiglio è iniziare con una consulenza per identificare il problema, eventualmente in seguito avrai la possibilità di avere informazioni sui prodotti natuarali più indicati nel tuo caso (i fiori australiani, se utilizzati sotto indicazione posologica corretta sono molto utili). Dott.ssa Serena Congiu serenacongiu.it tel 3472983739

di Dott.ssa Serena Congiu

Ciao...come ti è stato consigliato, la consulenza è probabilmente il percorso migliore, seppur prevede un lungo percorso. Intanto però ti consiglierei di rivolgerti alla tua erboristeria di fiducia (o anche una online se ti senti più tranquillo) per iniziare fin da subito a prendere qualche integratore naturale che ti possa dare qualche beneficio fin da subito... io ti consiglierei di partire con dei semplici fiori di bach, come il rescue remedy (conosciuto anche come fiore n.39 o emergency remedy) da assumere 2 volte al giorno di base, ma anche ogni 10 minuti in caso di attacco di panico o ansia. Poi un altro prodotto eccezionale e senza effetti collaterali è l'estratto di zafferano (prodotto SAFRALYIN della Bios Line) per le sue proprietà antidepressive...questo principio attivo non intontisce come i classici psicofarmaci, ma stimola la naturale produzione di serotonina e aiuta a liberare la mente dai pensieri negativi dando energia durante il giorno e tranquillità durante la notte (i pensieri negativi-depressivi ci tolgono le forze e la voglia di fare durante il giorno e ci tengono svegli alla notte a pensare)... una volta intrapreso questo primo approccio di "urgenza", allora si può pensare di intraprendere un percorso più lungo con consulenti e psicologi... Tanti auguri per l tuo futuro e complimenti per la tua determinazione e comprensione del problema!

di erboristeria il naturista

dr Paolo G. Zucconi
tante sono le modalità di cura per manifestazioni considerate "ansiose" e "depressive". Ognuno è libero di scegliere la modalità di cura tra fitoterapia, omeopatia, psicofarmaci, psicoterapia e anche una amplia gamma di interventi cosiddetti "naturali". Il mio consiglio è, se si cerca un intervento mirato che raggiunga lo scopo e i cui risultati si mantengano nel tempo, di sottoporsi ad una attenta valutazione clinica (anche con test psicodiagnostici, se necessari) allo scopo di individuare non solo i punti di forza ma anche quelli deficitari e arrivare alla formulazione di una precisa diagnosi. Si cura la diagnosi non il sintomo, a meno che uno non cerchi solo rimedi sintomatici che hanno caratteristiche di temporaneità senza risolvere per sempre quanto lamentato. Per legge (ma anche per competenza) possono fare diagnosi solo medici e psicologi iscritti nei relativi albi professionali

di dr Paolo G. Zucconi

Buonasera, può iniziare con Tintura di biancospino ben fatta ...ovviamente si rivolga ad una persona o erborista di fiducia. Puo aggiungere la sera le cps di whitania sonnifera... Se non trova riferimenti per questi prodotti non esiti a contattarmi telefonicamente potrò indicarle qualche prodotto che ho testato con notevoli risultati. Cordialmente Marcella

di Marcella Abbondandolo