Ansia forte, come curarla?

Salve, ho 23 anni e da più di un anno che soffro di ansia, i sintomi sono: senso di restrizione della gola, senso di mancanza di Aria, pressione al torace, dolori nel petto... vorrei sapere se ci sono cure naturali e se sono efficaci. Perché non vorrei fare uso di psisicofarmaci.

Risposte di salute

Simona Rosati
Fabio, una cura naturale, efficace e senza farmaci è la psicoterapia. Spesso si vede l'ansia come un mostro che ci impedisce di vivere bene, in realtà è solo un segnale che qualcosa, da un'altra parte della nostra vita, non quadra più tanto. Può sembrare paradossale, ma è un nostro alleato, che cerca di farci notare che quel qualcosa non va e sarebbe meglio fare qualcos'altro per cambiare (dentro e/o fuori) la situazione. Non è cosa facile: toccare i tasti dolenti fa paura ma aiuta anche a stare bene con se stessi e nel mondo. Nel caso ne avesse bisogno, può chiamarmi al 345.3502244. buona giornata

di Simona Rosati

Cinzia zedda - equilibra studio
Buongiorno Fabio, sono concorde con la collega. Qualunque terapia che permetta la lettura interiore delle nostre emozioni è la strada più sensata da prendere. Se desidera si possono associare pratiche meditative ed anche la floriterapia. Diversamente qualunque altro rimedio, anche se naturale, può solo temporaneamente alleviare i sintomi ma non risolverli. I sintomi, rappresentano l'espressione concretizzata, dunque tangibile di uno o più disagi emotivi. Lei è troppo giovane per nascondere la testa sotto la sabbia precludendosi di vivere una vita piena e gioiosa. Cordiali saluti Cinzia Zedda naturopata, iridologa, istruttrice mindfulness

di Cinzia zedda - equilibra studio

dr Paolo G. Zucconi
se le manifestazioni spiacevoli di cui lei, signor Fabio, soffre possono essere riconducibili all'ansia si tratta allora di capire a quale disturbo d'ansia si fa riferimento. Infatti i disturbi d'ansia che attengono alla sua sintomatologia sono almeno una decina. Si tratta di valutare i sintomi esperiti e la modalità del loro esordio, le sue caratteristiche personologiche e poi formulare una diagnosi certa. Solo la diagnosi certa potrà selezionare una cura che non sia solo sintomatica ma eziologica, cioè consideri la causa o le cause delle sue manifestazioni patologiche. Spesso una cura radicale che risolva il problema per sempre considerando quindi le cause che l'hanno originato, si accompagna (in una prima fase) con una serie di rimedi sintomatici per offrire da subito un temporaneo sollievo per poi colpire per sempre le cause del suo problema. Infine la diagnosi (come tutte le diagnosi) è di stretta pertinenza agli iscritti all'ordine degli psicologi o all'ordine dei medici. Altri per legge non possono fare diagnosi

di dr Paolo G. Zucconi