Articolo

Una nuova Giornata mondiale di azione per il clima

Una nuova Giornata mondiale di azione per il clima. Il 19 marzo i giovani del Fridays For Future tornano a protestare per chiedere ai decisori politici azioni volte ad azzerare le emissioni, responsabili della crisi climatica. No More Empty Promises (Basta False Promesse) lo slogan della mobilitazione.

fridays-for-future

Credit foto
©Cecilia Fabiano/LaPresse

19 marzo 2021. A due anni dal primo grande sciopero globale per il clima, i giovani del Fridays For Future tornano a riversarsi nelle piazze- fisiche o digitali-per parlare alle coscienze di tutti noi, nella Giornata mondiale di azione per il clima. Per dare corpo e significato alla ricorrenza, sono previsti eventi in presenza, nel rispetto delle norme sanitarie, e virtuali, tra i quali webinar e social bombing.
 

Giornata mondiale di azione per il clima, ragioni e obiettivi

I politici e le grandi aziende non perdono l’occasione per fissare obiettivi di riduzione delle emissioni da raggiungere tra 20 o 30 anni, e per promettere che, in qualche lontano futuro, faranno qualcosa per contrastare la crisi climatica. Ma abbiamo bisogno di misure immediate e concrete in linea con la scienza e con il principio di giustizia climatica. Queste vuote promesse non servono a nulla, se non sono seguite da azioni immediate” scrivono i membri del movimento in un comunicato stampa.

Parole dure, che corrispondono ad altrettante ragioni valide per istituire una nuova Giornata mondiale di azione per il clima, durante la quale protestare e avanzare richieste insieme agli attivisti e alle attiviste di tutto il pianeta

L’obiettivo del movimento è, dunque, quello di chiedere che i fondi del Next generation EU vengano investiti in politiche volte ad azzerare le emissioni di gas serra, responsabili della crisi climatica. Ciò a cui si mira, tuttavia, sono azioni concrete e immediate, che diano seguito alle parole dei politici e scongiurino il rischio che esse si trasformino in “false promesse”, mai mantenute. 
 

Basta False Promesse

Il claim scelto per unire le voci della mobilitazione italiana e globale è appunto No More Empty Promises, Basta False Promesse, che ricorda come- in linea con il principio di giustizia climatica e con la scienza- restino meno di sette anni per invertire la rotta. Occorre quindi agire in fretta, investendo in politiche e azioni a zero emissioni che salvaguardino l'ambiente. 

A partire da tale assunto, lo scorso aprile i Fridays for Future del Belpaese hanno lanciato Ritorno al futuro, una serie di proposte per la ripartenza scritte insieme a scienziati, esperti e associazioni di tutta Italia: “azioni che permetterebbero una ripresa vera e propria e insieme darebbero il via alla transizione ecologica, nel rispetto della giustizia climatica”. 

Proprio alla vigilia della Giornata mondiale di azione per il clima, Fridays for Future Italia ha eletto sei portavoce, che avranno il compito di fungere da megafono per portare nel miglior modo possibile le rivendicazioni, le proposte e le voci di chi intende lottare insieme a loro per il risolvere fattivamente la crisi ambientale e climatica.
 

Eventi e appuntamenti

La Giornata prevede un calendario di appuntamenti prevalentemente digitali, ma non esclude una serie di eventi in presenza: in alcune città italiane sono infatti in programma manifestazioni nel rispetto delle norme anti-Covid, che è possibile seguire anche in diretta streaming.

Le azioni virtuali, invece, seguono il seguente programma:

  • h.11.15: “Non le persone in piazza, ma la piazza alle persone”, incontro online in diretta Youtube con Roberto Mercadini (attore teatrale, scrittore di successo e youtuber) e il prof. Vincenzo Balzani (professore emerito dell’Università di Bologna, scienziato e divulgatore di fama mondiale). L'iniziativa è organizzata da Fridays For Future Forlì insieme a numerosi Gruppi Locali FFF di tutta Italia.
  • h. 18.30:  videochiamata su Zoom con musica, discorsi e un grande evento di social bombing. Chiunque voglia sostenere la Giornata è invitato a unirsi all’azione di social bombing e tweetstorm, con l’obiettivo di alimentare- attraverso la condivisione sulle bacheche dei propri social- la discussione sui temi del riscaldamento globale e della tutela della biodiversità.

E' possibile reperire  ulteriori informazioni sugli appuntamenti consultando la mappa italiana degli eventi o le pagine social dei gruppi locali.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio