News

Insegnanti e sostenibilità in Africa: il progetto UNESCO

Sustainability Starts with Teachers (SST) è un programma mirato a promuovere l'educazione in chiave sostenibile in Africa meridionale. Si basa sul presupposto che il primo vero passo verso la sostenibilità sia la formazione degli insegnanti, allineata agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'ONU.

Sustainability starts with teachers - UNESCO

Credit foto
©Michael Turner / 123rf.com

Un progetto UNESCO per promuovere l'educazione per la sostenibilità nell'Africa meridionale. Si chiama Sustainability Starts with Teachers (SST) e si basa sul presupposto che la chiave di volta per uno sviluppo sostenibile reale e consapevole sia la scuola. Degli insegnanti in primis, degli studenti - decision maker del futuro - poi.
 

Sustainability Starts with Teachers (SST), l'iniziativa

Sustainability Starts with Teachers è un programma di formazione, in capo all'UNESCO, dedicato a insegnanti ed educatori in materia di sviluppo sostenibile.

Realizzato in partnership con il Centro Studi di Educazione Ambientale della Rhodes University, in collaborazione con l'Associazione delle Università regionali dell'Africa meridionale e il Centro internazionale di Educazione e Sviluppo Sostenibile Svedese, SST ha potuto contare sul sostegno dell'Agenzia Internazionale di Cooperazione e Sviluppo SIDA

Il progetto si propone di reagire al monito lanciato nel 2016 dal Global Education Monitoring Report dell'UNESCO, secondo il quale- per fare la differenza nella direzione di una società sostenibile- la preparazione degli insegnanti deve necessariamente essere allineata con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dettati dalle Nazioni Unite. 

L'iniziativa coinvolge educatori e studenti dell'intero ciclo scolastico, dalla prima infanzia alle primarie, fino alle scuole secondarie di undici Paesi dell'Africa meridionale. Si sviluppa valorizzando e mettendo in comune le competenze teorico-pratiche acquisite in ambito sostenibilità grazie a corsi, programmi e formazioni promossi negli anni dal SIDA e dall'UNESCO sul territorio. 
 

Sustainability Starts with Teachers: esperienze e competenze in rete

Elemento fondamentale di Sustainability Starts with Teachers è il sito web, lanciato lo scorso 5 giugno 2020 in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente. Uno strumento cui l'UNESCO ha tenuto ad affidare un messaggio cruciale: insieme ai suoi partner,  l'organizzazione “sta lavorando per promuovere l'educazione a distanza, per assicurare che la didattica non si debba mai fermare davanti alla pandemia globale da COVID-19”. 

Il portale fornisce materiali didattici, storie di cambiamento, testimonianze di alumni e news in campo ambientale. L'intento primario è quello di creare uno spazio interattivo di confronto, che prepari futuri professionisti in grado di rapportarsi adeguatamente a un mondo in cui le sfide ambientali si fanno sempre più pressanti. 

Preziosa la sezione dell'archivio eLearning, che contiene materiale - pronto all'uso e consultabile da insegnanti ed educatori - attinente a una grande quantità di argomenti: dal surriscaldamento globale, alla gestione delle risorse naturali, alla tutela della biodiversità e degli ecosistemi.
 

Focus del programma: il Target 4 di sviluppo sostenibile

Motore e focus dell'intero progetto è il raggiungimento del Target 4 di Sviluppo Sostenibile, che intende garantire un'istruzione di qualità- mirata alla sostenibilità- fin dalla prima infanzia.

In linea con il Target, l'obiettivo fondamentale diventa assicurare che tutti gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile tramite princìpi quali: l'educazione alla sostenibilità, la difesa dei diritti umani e dell'uguaglianza di genere, la promozione di una cultura basata sulla non violenza, la cittadinanza globale e l'apprezzamento della diversità culturale come contributo allo sviluppo sostenibile.
 

Sustainability Starts with Teachers: il progetto è solo all'inizio

Lo scorso 23 giugno si è tenuto il primo workshop per il lancio del progetto, che ha visto la partecipazione virtuale di 75 delegati e interventi online di esperti in campo educativo ed ambientale.

L'appuntamento, pensato allo scopo di ufficializzare un percorso più ampio e strutturato, non è che uno dei primi passi: il programma SST prevede infatti uno sviluppo su quattro anni, per un totale di undici Paesi dell'Africa meridionale coinvolti. Dopo lo Zimbabwe, il Botswana e la Namibia (2019), tra il 2020 e il 2022 l'iniziativa verrà avviata, progressivamente, in Zambia, Sud Africa, Lesotho, Tanzania, Malawi, eSwatini, Mozambico e Angola
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio