Articolo

8 piante da far crescere se soffri di depressione

La depressione se ne va con due aromatiche, un paio di pomodorini, tre patate viola e un bel girasole: non ci credete? Ecco 8 modi per sentirsi liberi di sperimentare l'orto-giardino del buonumore!

8 piante da far crescere se soffri di depressione

Depressione, ecco come ti pianto!

Depressione ma non solo, anche stress, ansia, affaticamento emotivo e mentale: fare giardinaggio o curare fiori e piante è un buon antidoto contro tutti questi mali o malesseri più o meno passeggeri. Del resto è cosa nota che l’orto o giardino-terapia vengono ormai da tempo utilizzate con grande soddisfazione nelle case di cura e negli ospedali. 

La cosa curiosa, e forse meno nota, è che esistono proprio vegetali specificamente adatti per aiutare a far passare certe patologie anche dopo, una volta che finiscono nel piatto, semplicemente annusati o massaggiati sulla pelle: eccovene alcuni. 

 

Piante e fiori per il giardino del buon umore!

Sporcarsi le mani, far correre l’acqua, infilare gli stivali di gomma quando piove: tutti questi e altri ancora sono i giochi da fare nel giardino del buon umore.

In più, alcuni vegetali ed erbe, sono naturalmente ricchi di componenti e sostanze antidepressivi, minerali che possono aiutare ad alleviare il vostro umore e a farvi sorridere durante le giornate più tristi. 

 

> Bietola da taglio

bietole

Rosse o gialle che siano, le bietole, come tutte le verdure a foglia verde in genere, sono ricche di magnesio, un nutriente essenziale per le reazioni biochimiche dell’organismo, in particolare del cervello e del sistema nervoso. Si piantano a fine estate, così da avere il raccolto per tutto l’inverno, in posizione soleggiata. 

 

Leggi anche Cibi per il buonumore >>

 

> Patate viola e blu

patate-blu

Buona fonte di antocianine, i pigmenti rossi e blu che gli conferiscono il caratteristico colore, le patate viole, violette o le patate blu sono ricche di antiossidanti che tonificano l’organismo. Facilissime da coltivare, si possono piantare persino in un vaso con del semplice terriccio, senza fare troppa fatica. Una volta scelti e acquistati i semi, si piantano in profondità e si aspettano circa 3 mesi prima di vedere crescere la piantina con i fiori. 

 

> Pomodori ciliegini

pomodori-ciliegini

Ricchi di licopene, i pomodori ciliegini bloccano l’azione di sostanze infiammatorie che sono connesse alla depressione. Piantateli in un grande vaso a inizio primavera, lasciandoli in posizione soleggiata. Tempo due o tre mesi, i primi pomodorini potranno essere raccolti e consumati in insalate e pietanze sfiziose.

 

> Origano 

origano

Ricco di acido caffeico, quercetina e acido rosmarinico, l’origano è di rigore una delle migliori aromatiche che aiutano a combattere depressione, ansia e affaticamento di varia origine. Facile da coltivare, si pianta in un vaso abbastanza grande - la profumata pianta cresce velocemente - e necessita di poca acqua. 

 

> Girasoli

girasoli

Danno il buon umore solo a guardarli, ma i loro semi sono anche ricchi anche di fenilalanina, un prezioso amminoacido. Vanno piantati in un punto soleggiato, dopo l’ultima gelata. I semi di girasole si raccolgono a fine estate, quando il fiore gli lascia il posto e il colora di marrone. Si tagliano, si appendono a testa in giù in un punto ventilato della casa, fino a che i semi si seccano completamente, pronti per essere usati.

 

> Camomilla

camomilla

Bellissima e profumata, un tempo regina dei campi, al punto da essere quasi un temuto infestante, la camomilla è sempre più raro vederla crescere spontanea. Come l’origano, è ricca di sostanze preziose per ridurre lo stress. Si consiglia di piantarla in vaso, in pieno sole e in tarda primavera, quando ormai non vi è più rischio di gelate. 

 

> Lavanda

lavanda

Il suo aroma e profumo solleva l’animo e placa le ire dei bambini più piccoli. La lavanda ha semplicemente un profumo calmante e rilassante, anche se i fiorellini della lavanda inglese si possono usare anche in cucina, per aromatizzare lo zucchero, o nelle tisane. La lavanda va piantata in un grande vaso di terracotta, ama il sole e le zone aride. 

 

> Iperico o erba di San Giovanni 

iperico

La più nota erba antidepressiva, l’iperico è prezioso sia nei fiori che nelle foglie, utilizzabili nelle tisane rilassanti. Attenzione però: per il suo uso va sempre consultato uno specialista, perchè può interagire con altre sostanze o medicinali. Si pianta in un piccolo vaso, in un punto semi soleggiato.

I fiori però in genere appaiono il secondo anno: siccome è una pianta annuale, si lascia nel suo vaso durante l’inverno e ricrescerà da solo in primavera. 

 

Leggi anche Come ritrovare il buonumore >>

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio