News

L'umanità produce 20.000 bottiglie di plastica al secondo

Un video satirico che punta il dito contro quei risvolti di pubblicità e consumismo che ci portano a consuetudini che minacciano i nostri ecosistemi. In una breve ma efficace animazione in 3D, migliaia di bottiglie di plastica inondano le nostre case e le nostre vite.

Video shock sull'inquinamento da plastica

Si chiama “Humanity's Impact” ed è un’animazione che in pochi minuti riesce a mettere in evidenza la portata della crisi globale dell'inquinamento da plastica.

Il cortometraggio mostra una rappresentazione visiva del numero di bottiglie di plastica prodotte a livello globale in tempo reale: stiamo parlando di 20.000 unità al secondo.
 

Usare la satira per comprendere meglio la realtà

Rilasciato insieme a un'app di realtà aumentata, il progetto “Humanity's Impact” mira a creare consapevolezza e ispirare l'azione verso un futuro più sostenibile.

La società di produzione cinematografica Studio Birthplace ha realizzato il film come pilota dell’animazione satirica Wasteminster - riposrtano i media internazionali -, dove il primo ministro britannico Boris Johnson è inondato dall'esportazione quotidiana di rifiuti di plastica del Regno Unito.

Invece, in Humanity's Impact si vede un sobborgo americano degli anni '60 che viene inondato di plastica. 20.000 bottiglie al secondo si schiantano sui personaggi di plastica, con bottiglie che irrompono dalla finestra della cucina e inghiottono il cane di famiglia.

Il film fa uso della satira per evocare "il lato brutto della nostra cultura consumistica”. Puntando il dito contro l'industria pubblicitaria, i personaggi fittizi hanno espressioni eccessivamente allegre che ricordano le pubblicità degli anni '60.

I suoi registi, Sil van der Woerd e Jorik Dozy, hanno dichiarato: “Crediamo che la satira possa essere uno strumento potente per aiutare a raccontare alcune delle storie più tristi del nostro pianeta”.
 

Un’app per sensibilizzare sui nostri consumi

Il filmato è realizzato attraverso la tecnologia “Tyflow”, software 3D per la creazione della plastica che cade dal cielo e inonda case e strade.

Studio Birthplace ha collaborato con lo studio di design interattivo Superposition per creare un'app che coinvolga gli utenti in prima persona: una volta scaricata l’app, infatti, è possibile far 20.000 bottiglie nella propria cucina o camera da letto.

Ma soprattutto l’app ha l’obiettivo di sensibilizzare in merito al tema del consumo di plastica: attraverso l’app è possibile monitorare i propri progressi, scattare una foto con i propri dati e condividerla sui social media.

L'app è disponibile gratuitamente su Apple App Store e Google Play.
 

E poi una call-to-action

Nel mondo, produciamo un milione di bottiglie al minuto. Tuttavia, solo il 9% di questi viene riciclato. Il resto viene bruciato o finisce nelle discariche e negli oceani.

Per questo motivo, il film si conclude con una call-to-action lanciato dalla Plastic Pollution Coalition (PPC), una rete di di movimenti sociali e ambientali che cerca di ridurre l'inquinamento da plastica.

PPC invita il pubblico a sostenere una petizione per far sapere a Coca-Cola, il più grande produttore mondiale di bottiglie di plastica, che i consumatori non vogliono più che le loro bottiglie inquinino il nostro pianeta.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio