Articolo

Le vie della bicicletta: 10 percorsi per pedalare senza fretta in Europa

Le vie della bicicletta sono infinite! In Europa, in particolare, esistono percorsi inaspettati, avventurosi o che si lasciano pedalare allegramente e senza fretta. Scopriamole insieme!

Le vie della bicicletta: 10 percorsi per pedalare senza fretta in Europa

Viaggiare in bicicletta è un modo perfetto per entrare a contatto con il paesaggio, godendo dei suoi graduali mutamenti, e ricevendo in cambio benefici per il sistema muscolare, articolare, cardiovascolare, respiratorio e nervoso. Scopriamo quali sono i percorsi che attraversano l'Europa, da affrontare per vivere positivamente il nostro rapporto con il mondo circostante.

 

Velocipedi in libertà: quando l'Europa è della bici

Come riportato da Bicitalia.org, facendo riferimento a Eurovelo.com, le splendide vie ciclabili d'Europa sono molte, anzi moltissime, e sul sito è possibile trovare un elenco completo e aggiornato di percorsi che vi porteranno da nord a sud e da est ad ovest, tutti da esplorare con la vostra Poderosa.

Ma se non ve la sentite di pedalare per 5 mila chilometri e più, a seguire troverete qualche consiglio di vie a pedale più brevi, semplici da percorrere, senza fretta e senza ansia da prestazione! Le proposte sono semplici idee, nate da esperienze personali, passaparola o ricerche sul web, di "vie della bicicletta" in Europa. Dedicatevi un paio di minuti alla lettura e ne scoprirete delle belle!


Ciclabile dello Salzkammergut
Siamo in Austria, un viaggio in bici ci porta alla scoperta della pittoresca regione dei laghi piena di punti di interesse. La pista ciclabile dello Salzkammergut forma due anelli di breve percorrenza che toccano più di una dozzina di laghetti: Salisburgo, Mondsee con la sua bella chiesa, la città imperiale di Bad Ischl, la salina a Ebensee, le terme di Bad Aussee e Bad Mitterndorf, il Wolfgangsee, St. Gilgen, il villaggio di Mozart (Hallstatt, Patrimonio Mondiale Culturale), Grundlsee e Gmunden con il castello di Ort.


Ciclabile del lago di Costanza
Diviso tra Austria, Germania e Svizzera, il lago di Costanza lo formano le copiose acque del Reno, ed è costellato di bellezze naturali e ridenti cittadine ricche di fascino e di storia. Si parte da Bregenz per raggiungere Lindau, quindi Friedrichshafen e la medievale Meersburg, con l'austero castello. Si percorre in circa 5-7 giorni, è un mix di lieve sterrato e strade asfaltate, priva di dislivelli e adatta anche ai meno esperti. Per queste due primi giri in bici si può consultare il sito delle mappe in bici in Austria.


Amsterdam e il giro dei fiori

La prima tappa è Haarlem, una delle città più antiche dell’Olanda a 4 metri sotto il livello del mare: l’entroterra di Haarlem regala un’esperienza mozzafiato, il paesaggio circostante è contraddistinto da meravigliosi campi di tulipani, dune, dighe e mulini, tra colori e profumi indimenticabili. Si prosegue poi fino a Lisse, dove visitare il giardino di Keukenhof, che ospita più di 6 milioni tra tulipani e altri fiori stupendi, è un must. Vi accoglierà poi Reimbrant e Leiden, sede della prima Università dei Paesi Bassi. Da Kudelstaar si raggiunge Aalsmeer, città nota per l’asta di fiori più grande del mondo. Maggiori informazioni e spunti si trovano sul sito Viagginbici.com.


Ciclovie della Croazia
Il Golfo del Quarnaro o Kvarner, ovvero la parte nord dell'Adriatico, quel braccio di mare che separa l'Istria dalle isole di Cherso e Lussino, in Croazia, regala scorci meravigliosi e giri insospettati da fare in bici. Dedicato soprattutto a chi d'estate ama abbinare alle pedalate anche un po' di mare, spiagge e tuffi in acqua. Adatto per coppie e giovani sportivi, si trovano alloggi economici nelle numerose isole con acque cristalline, scogliere e piccole baie e calette, ma anche splendide residenze asburgiche, borghi medievali, il Parco Naturale di Ucka, il tutto accompagnato da sfiziose specialità gastronomiche.

 

I benefici della bicicletta: facile come pedalare


Ciclabile della Drava
Costeggiando le rive della Drava, la pista ciclabile conosciuta come la Drauradweg attraversa il Tirolo Orientale e la Carinzia, fino a Maribor in Slovenia. Si tratta di una pista lunga 366 km, che parte dalle sorgenti del fiume, nella Conca di Dobbiaco in val Pusteria, e potrebbe allungarsi fino a toccare la foce della Drava nel Mar Nero. Si tratta di un percorso nella sua totalità particolarmente adatto a bici da trekking e mountain bike, ma si possono scegliere anche tratte più semplici, come il tratto in Italia e in Carinzia, più adatto alle famiglie.


Da Monaco, l'anello dei laghi bavaresi
A Monaco ha inizio una pista ciclabile tonda che inizia e termina in città. Si segue il corso del fiume Loisach lungo la Riserva Naturale del Murnauer Moos. La natura da queste parti ha un aspetto onirico con laghi da sogno in cui si specchiano castelli e paesini che sembrano incantati. Qui trovate le info sui Castelli più belli della Baviera, speciale per famiglie e bambini e per abbinare gita in città e passeggiate in campagna.


Bretagna in vélo libre
In Bretagna è possibile percorrere interessanti itinerari in bici: dal porto storico di St-Malo si percorrono i binari di una ferrovia in disuso fino a Rhuys, potendo poi avventurarsi nella foresta incantata di Brocéliande, sulle orme dei Cavalieri della Tavola Rotonda. Altre ciclovie passano per le città di Rennes e Nantes, formando una ragnatela di stradine eccezionali per visitare la regione, allenandovi e divertendovi. Tanti i siti che offrono mappe e propongono itinerari ciclabili in Bretagna.


Avenue verte: 400 km da Parigi a Londra

Più di 400 km di piste ciclabili uniscono le avenue verte francesi e le greenway inglesi. Si passa tra campagne e boschi e foreste, vecchie ferrovie in disuso, passando dall’Ile-de-France e raggiungendo l'Alta Normandia. Dopo aver navigato il Canale della Manica, si riparte dalle suggestive scogliere del Seven Sister Country Park nel Sussex, per raggiungere Londra in tranquillità. Si tratta di una delle vie ciclabili più famose d'Europa, di facile percorrenza e adatta un po' a tutti.


Irlanda, la strada verde dell'Ovest

La Great Western Greenway è il percorso ciclabile fuoristrada più lungo della Repubblica e si estende da Westport ad Achill nella contea di Mayo. Si estende tra castelli solitari, baie e piccoli borghi di pescatori di salmone per quasi 45 chilometri. ?Per chi ama quella parte di Irlanda suggestiva e pittoresca, e sempre accogliente. Si può persino visitare Achill Island, l’isola più grande dell’Irlanda, collegata alla terraferma da un piccolo ponte levatoio, il Michael Davitt Bridge.


L'indomita Galizia
Per gli avventurieri solitari la costa galiziana offre spettacoli unici e suggestivi, tra coste brulle e cavalli selvaggi della Sierra di Capelada, a villagetti di pescatori, rapide discese in mare e scogliere che sembrano magiche cattedrali, 'a Catedrais del mar appunto. Dimenticate la solita Santiago e avventuratevi verso "las rutas del norte" fino al faro di Cabo Ortegal. Circuiti ricchi di saliscendi, per muscoli e gambe ben allenati.

 

Consigli e suggerimenti per viaggiare in bicicletta

  • E per finire, sul sito della Fiab è possibile trovare tutti i suggerimenti utili di come organizzare gli spostamenti in bicicletta, dalla A alla Z.
  • Un ottimo punto di riferimento per mappe e stradari, con anche indicati i punti di interesse, diviso stato per stato e specificante gli "itinerari interamente o prevalentemente ciclabili" e gli "itinerari cicloturistici su strade sedcondarie e poco trafficate" è Bikeitalia.it
  • Utilissimo anche il sito de "Il cicloviaggiatore" con tanto di blog, community e forum.

 

Leggi anche

I social network pr chi viaggia in bici

I consigli per il cicloviaggiatore in erba

> I segreti per viaggiare low budget

> Come evitare dolori alle ginocchia andando in bicicletta

> Il progetto della ciclabile Vento