Articolo

Spiaggia delle due sorelle, la perla del Conero

Quando pensiamo al fascino della Macchia mediterranea dovremmo subito correre con la mente al Monte Conero. Questa perla che si affaccia sull'Adriatico nasconde tesori e meraviglie. Uno dei quali è la spiaggia delle due sorelle.

Spiaggia delle due sorelle Monte Conero

Credit foto
© lauradibiase / 123rf.com

La riviera del Conero

La riviera del Conero prende il nome dall’ononimo monte, affacciato sul Mare Adriatico nella provincia di Ancona, e condivide il nome anche con il Parco regionale del Conero. 

 

Si tratta di un massiccio con bellissimi strapiombi sul mare, in grado di creare stupende sfumature di colori: il verde della densa foresta contrasta col celeste delle acque, col giallo paglierino delle spiagge, col grigio chiaro delle rocce e con l’azzurro del cielo, che si tinge d’oro caldo al tramonto e di rosa all’alba: queste sfumature rappresentano la più perfetta diea di Macchia mediterranea.

 

Questa area è abitata sin dalla più remota antichità e a testimoniarlo troviamo incisioni rupestri preistoriche, antiche grotte romane e resti di insediamenti piceni. Uno dei luoghi più suggestivi di questa parte di riviera adriatica è chiamata “spiaggia delle due sorelle”, due picchi bianchi che emergono dal mare. 

 

La fama della spiaggia delle due sorelle

Tra falesie e scogli che compongono il massiccio del Conero sul mare, troviamo spiagge e insenature, tutte notevoli. La spiaggia delle due sorelle è la più centrale, tra la Marchesina e la cava Davanzali. 

 

Apprezzatissima dalle genti del luogo, fino a poco tempo fa non era così famosa da attirare i turisti da passaggio sul versante adriatico. Eppure oggi, grazie a siti e guide, ha guadagnato un grande pubblico per via della sua bellezza, della sua tranquillità, della vicinanza alla natura selvaggia della foresta

 

Uno dei motivi della sua scarsa notorietà è il fatto che non è facilmente raggiungibile. Anzi, a dirla tutta, non è raggiungibile via terra, e questo dà senso alla quiete che vi si respira.
 

Come raggiungere la spiaggia delle due sorelle

Fino a poco tempo fa era raggiungibile da un sentiero impervio e per niente sicuro, per cui le autorità locali hanno proibito l’accesso alla spiaggia delle due sorelle tramite questo stradello

 

La spiaggia delle due sorelle si raggiunge allora solo via mare, prendedo una barca al porticciolo di Numana: corse giornaliere ad orari regolari rendono piuttosto agevole l'obiettivo. Sempre presso Numana è possibile affittare un gommone per tutta la giornata, opzione che offre più libertà in termini di tempi e movimenti. 

 

Con un gommone sarà infatti possibile inoltre muoversi e visitare altri angoli di Conero ed altre spiaggetti nei pressi della spiaggia delle due sorelle.
 

Una bellezza tutta naturale

La spiaggia delle due sorelle è composta da bellissimi ciottoli bianchi levigati dalle onde del mare, fatti della stessa pietra bianca del Conero che si usava estrarre dalle cave non lontane. 

 

Passando sopra la spiaggia, dal suddetto sentiero, si può godere della meravigliosa vista dall’alto, seduti tra i cespugli della macchia, apprezzando così tutti i colori della roccia e del mare: dal bianco, al grigio, al turchese, fino al blu. Parte della bellezza della spiaggia delle due sorelle è data dalla sua totale assenza di servizi, il che la rende da un lato tutt’altro che affollata, e dall’altro mantiene il suo aspetto selvaggio e naturale.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio