Articolo

Idee per il ponte del 25 aprile

Trekking in Tuscia, lungo il sentiero degli asinelli in Piemonte, da Treviso sul treno a vapore delle Dolomiti o tra i fiori del Pian di Spagna? Oppure vi sentite molto "icon" e andrete a vedere le Barbie? A Roma anche il roseto apre i battenti e a Milano c'è Mirò: ecco qualche idea per il ponte del 25 aprile

Idee per il ponte del 25 aprile

Ancora non sapete cosa fare il 25 aprile? Avete visto le previsioni meteo e al mare danno brutto? Volete evitare code al rientro e imprecazioni?

Ecco qualche suggerimento, raccolto qua e là tra web, siti comunali e giornali, su come passare il ponte del 25 aprile in modo rilassato, tranquillo e a contatto con la natura, tempo permettendo.

 

Fine settimana dedicato alla Terra

Anzitutto preme ricordare che, essendo il 22 aprile la Giornata Mondiale dedicata alla Terra, sono molte le iniziative, le escursioni, i laboratori e i concerti organizzati in varie città, parchi e luoghi naturali del Bel Paese, in quella giornata, ma non solo. Anzi, spesso si prolungano per tutto il ponte del 25 aprile.

Basta sintonizzarsi sul sito ufficiale dell'Earth Day e sbirciare alla pagina dedicata, pagina che registra gli eventi presenti sul territorio. A volte, inaspettatamente, cose davvero interessanti da fare e scoprire si trovano proprio dietro l'angolo!

 

Trekking in Tuscia

La Tuscia, che terra ricca di storia. Tra paesi fantasma che scompaiono, borghi antichi e colline fiorite di peonie, ecco che il giornale NewTuscia pubblica un evento che si svolge in quel di Calcata, borgo che sorge nel cuore dell'Agro Falisco, scenario spettacolare offerto dalla Valle del Treja.

Qui, per la giornata festiva di lunedì 25 aprile è prevista una visita guidata all’insegna del viaggio nella storia della formazione della valle del fiume Treja, dove si sviluppa l'omonimo parco, un trekking di 10 km da percorrere in circa 6 ore che racconta i cambiamenti geologici, lenti ma inesorabili, che contraddistinguono un territorio fluviale e vulcanico.

 

A bordo del treno a vapore della valle del Piave

Il 24 e il 25 aprile parte da Treviso il treno delle Dolomiti, una gloriosa e storica locomotiva 740 a vapore con cinque vagoni “cento porte”; arriva a Longarone viaggiando attraverso i bellissimi paesaggi dolomitici di Feltre, Belluno e Ponte nelle Alpi; la corsa di ritorno, invece, passa per Vittorio Veneto e Conegliano, percorrendo un totale di 150km.

Suggestivo e ricco di emozioni, questo tour è per chi vuole godere delle bellezze del territorio veneto e scoprire la valle del Piave in assoluto relax, senza fare code al casello.

 

I fiori di Pian di Spagna

Iris gialli e ranuncoli, ninfee bianche e nannufari lungo i laghetti e i canali, ma anche vallate incontaminate, praterie e boschi: ecco cosa si può ammirare in una zona denominata Pian di Spagna, che si estende a nord del lago di Como, dove si uniscono la Valtellina e la Valchiavenna, in una cornice che come sfondo la catena delle Alpi.

Nel corso della camminata si incontrano anche terreni agricoli, filari di pioppi, canneti, che caratterizzano il paesaggio della Riserva. È possibile anche effettuare il tragitto con biciclette noleggiabili all’interno del Parco di Pian di Spagna, sul cui sito si recuperano molte altre informazioni.

 

Piante grasse al giardino botanico di Favara

L’oasi naturalistica di Favara, in provincia di Agrigento, ospita il Garden Cactus, un giardino botanico sito a pochi chilometri dalla Valle dei Templi e dal mare, con ben 30mila cactus, dalle forme e specie più diverse e provenienti da ogni angolo del mondo, che la rendono una delle collezioni più importanti d’Italia.

Qui si può anche dormire: il Relais presente nell’oasi è composto da due appartamenti e quattro camere.

 

Festeggiando i trecento anni del sentiero degli asini

Nell'ambito dell'evento Superga Park Tour, registrato sul portale dei parchi Parks.it, e organizzato dall'Ente Parco del Po e della Collina Torinese, gli Amici dei Sentieri di San Mauro ed Oltre propongono a grandi e piccini, asini e muli, una passeggiata lungo il Sentiero degli Asini in occasione del trecentesimo anniversario della sua apertura, nel 1716, da parte dei lavoranti e dei loro asini e muli durante l'abbassamento della Collina di Superga per la posa della prima pietra della Basilica.

 

Si beve con gli Alpini

A San Sebastiano da Po, in provincia di Torino, in occasione del 25 aprile il Gruppo Alpini San Sebastiano Po ha pensato ad un modo piacevole e suggestivo per celebrare la Festa della Liberazione con tutta la famiglia grazie ad una passeggiata gratuita che prenderà il via alle 8.45 dal piazzale antistante il Cimitero della Pieve.

I partecipanti cammineranno fino all'Oasi degli Animali di Bric Carrassa per poi proseguire in direzione Casalborgone e raggiungere l'antica chiesetta di Sant'Andrea di Pinerano. Dopo una sosta con pranzo facoltativo a base di Bollito misto alla piemontese, la giornata si concluderà dinanzi al Sacrario del Cimitero della Pieve per una breve cerimonia commemorativa per celebrare il 25 aprile.

 

E se piove a Roma e a Milano?

A Roma c'è già il tutto esaurito per la classica visita al Giardino di Ninfa; ma non disperiamo, tra il roseto della città che apre i battenti e il divertente e birraiolo Egeria Village con il suo street food, sappiamo cosa fare se piove davvero?

Originalità è la parola d'ordine. Per chi rimane in città, a Roma c'è una singolarissima mostra, unica nel suo genere, dedicata alla Barbie, Barbie the Icon al Vittoriano. Per chi non amasse il genere, accanto anche quella dedicata all'Art Nouveau di Mucha.

Mentre a Milano il consiglio è quello di andare a gustarsi la mostra dello spagnolo Joan Mirò, presso il museo delle culture, in zona Tortona.

 

 

Vacanze per bambini: andiamo a scoprire la natura



Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio