Articolo

Kickboxing, allenamento per corpo e mente

Perché l'allenamento alla kickboxing può rivelarsi valido anche per ritrovare un equilibrio psicofisico? Quali sono i colpi principali e quali distretti muscolari vengono allenati al meglio?

Kickboxing, allenamento per corpo e mente

Forma di pugilato nella quale è permesso l'uso, oltre che delle mani, anche dei piedi nudi, la kickboxing già da tempo spopola nelle palestre.

Vediamo benefici per corpo e mente e gli esercizi che prevede una lezione.

 

Benefici della kick boxing

Il primo fattore valido della kickboxing è che non c'è un distretto muscolare che non venga allenato; il secondo fattore straordinario è che si eliminano tante tossine e si bruciano enormi quantità di calorie; il terzo fattore meraviglioso è che ci si diverte e si impara il lessico base della difesa. Inoltre, la fase di riscaldamento non viene mai tralasciata e lo stesso vale per lo stretching finale

Il corpo si tonifica integralmente e lo stress si allenta in modo notevole; aumenta in modo sensibile l'autostima e la fiducia in se stessi, poiché la tenacia e la grinta vegnono messi alla prova costantemente ed è per questo che si forgia il carattere e anche a livello psicologico si hanno risultati importanti.

Si migliora in agilità, velocità nei tempi di reazione, mobilità articolare. Per le donne è anche molto utile come sport che potenzia la circolazione e combatte la cellulite.

La kickboxing dà anche risultati buonissimi nel caso in cui si soffra di attacchi di ansia o si sia spesso preda di reazioni nervose e scatti di rabbia; molto adatta a chi è sotto pressione e sente il bisogno di sfogare tensioni quotidiane e combattere lo stress alla ricerca della carica giusta per affrontare al meglio la quotidianità.

 

A lezione di kickboxing: la tecnica

Di base le tecniche di kickboxing che vengono trasmesse sono colpi e posizioni di difesa; sono permessi i clinch (particolari prese che servono a bloccare l’avversario) e i low kick (calci circolari bassi che vanno a colpire il quadricipite).

Il lavoro di allenamento preparatorio deve essere efficace e poter riscaldare tutti i muscoli. Si sentono benefici su tutta la muscolatura, passati i primi allenamenti dove il workout fa sentire tutto l'acido lattico che rimane nel corpo. 

L'allenamento varia di palestra in palestra ma la lezione dura comunque più di un'ora di solito, quando fatta bene. Questo perché devono potersi susseguire tutte le fasi: 

  • 30 minuti di riscaldamento (corsa, cyclette, corda); 
  • 15 minuti di ginnastica a corpo libero; 
  • 30 minuti di studio delle tecniche di combattimento;
  • 15 minuti di sacco o seduta sul ring; 
  • 15 minuti di stretching

Nella terza fase di studio delle tecniche si allenano bene sia calci che pugni, come nelle migliori arti marziali.

 

Scopri anche i benefici della boxe motion

 

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio