Video

La cura del perdono: meglio vendicarsi o perdonare?

Daniel Lumera riflette sulla reazione che le persone hanno di fronte a un'offesa o a una ferita difficile da rimarginare. Meglio rispondere con la stessa moneta oppure trovare la forza di comprendere e lasciare andare?

Credit video
Riprese e montaggio: Claudio Lucca; Produzione: Claudiu Rednic; Autore: Rosy Matrangolo

Meglio perdonare anche secondo la scienza

La scienza ci dice che conviene di più perdonare. La letteratura scientifica ha dimostrato che il perdono ha un effetto benefico sulla salute perché agisce sul cortisolo e su tutti quegli ormoni legati allo stress. 

 

Esistono studi neuroscientifici che confermano come esistano determinate aree cerebrali connesse al processo del perdono come l'empatia o la capacità di trasformare i problemi in risorse.

 

Le ragioni per cui è meglio perdonare

Nell'origine etimologica della parola rancore (rancido), sentimento associato alla logica della vendetta, riconosciamo quanto questo sentimento sia dannoso per la salute. Rancore, odio, rabbia e risentimento hanno, infatti, un impatto sulla nostra reazione allo stress.

 

Esistono ragioni vitali, emozionali, vitali legate al perdonare perché permettono un miglioramento della qualità della vita e dei pensieri.

 

Anche da un punto di vista relazionale conviene perdonare: le coppie che perdonano sono più longeve e hanno un grado di intesa maggiore. 

 

Esistono, infine, ragioni esistenziali: chi perdona è molto più in contatto con i propositi e i significati della sua vita.   

 

Per approfondire il tema del perdono con Daniel Lumera, puoi accedere a questa area di approfondimento gratuito.  Per meditare insieme a Daniel Lumera, ogni giorno alle 19 un appuntamento gratuito "12 minuti per te, 12 minuti insieme": www.lacuradellessere.it.